Nota Informativa 1/2024 - Il Programma annuale 2024 della Commissione europea
Il 17 ottobre del 2023 la Commissione europea ha presentato il programma annuale per il 2024, l'ultimo del mandato di Ursula von der Leyen. In esso vengono ripercorsi i risultati raggiunti nei quattro anni trascorsi e indicati gli obiettivi da raggiungere nell'ultima parte della legislatura. La Commissione, si legge nel programma, ha rispettato oltre il 90% degli obiettivi delineati negli orientamenti politici del 2019. Nel 2024 "occorrerà un impegno speciale da parte dei colegislatori per trovare un accordo sulle proposte in sospeso"; inoltre, visto che gran parte del quadro legislativo è ormai in vigore, il programma "contiene un numero limitato di nuove iniziative che tengono fede agli impegni esistenti o rispondono alle sfide emergenti".
[Continua a leggere la Nota - (Pdf)]

Nota Informativa 2/2024 - La proposta di direttiva della Commissione europea sulla violenza di genere e il (difficile) percorso di approvazione
L'8 marzo 2022 la Commissione europea ha presentato una proposta di direttiva finalizzata a combattere la violenza contro le donne e la violenza domestica. Essa punta a rendere più efficaci gli attuali strumenti giuridici dell'UE e configurare come reato determinate forme di violenza; colmare le lacune a livello di protezione, accesso alla giustizia, assistenza, prevenzione, coordinamento e cooperazione; allineare il diritto dell'UE alle norme internazionali consolidate, come quelle contenute nella Convenzione di Istanbul. La proposta deve essere approvata dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell'UE.
[Continua a leggere la Nota - (Pdf)]

Nota Informativa 3/2024 - La povertà energetica in Unione europea e in Italia: riferimenti normativi, indicatori di analisi e politiche di contrasto
La povertà energetica consiste nell'impossibilità per una famiglia di accedere a servizi energetici essenziali a causa di reddito insufficiente, spese elevate per l'energia, scarsa efficienza energetica delle abitazioni e altri fattori. Nel 2022, essa ha colpito il 9,3% della popolazione dell'UE (40 milioni di individui), un dato in aumento rispetto al 2021, anche per l'alto livello dei prezzi dell'energia dovuto alle crisi internazionali.
[Continua a leggere la Nota - (Pdf)]

Nota Informativa 4/2024 - I rischi climatici in UE: la valutazione dell'Agenzia Europea per l'Ambiente
L'11 marzo 2024 L'Agenzia Europea per l'Ambiente ha pubblicato la prima relazione EUCRA (European Climate Risk Assessment, il rapporto di Valutazione europea dei rischi climatici), finalizzata ad individuare le priorità politiche in materia di adattamento ai cambiamenti climatici e supportare la definizione di politiche strategiche. L'agenzia sostiene che l'Europa è "impreparata ad affrontare la rapida evoluzione dei rischi climatici".
[Continua a leggere la Nota - (Pdf)]

Ultimo aggiornamento: 12/04/2024