Tu sei qui

SANITA': “IL CENTRO SALUTE E IL NUOVO OSPEDALE DI TODI SI DEVONO ALL'EX AMMINISTRAZIONE COMUNALE E ALL'ATTUALE GIUNTA REGIONALE” - BUCONI (PSI): "RIDICOLI I TENTATIVI DI ACCAPARRARSI IL MERITO DELL'OPERAZIONE"

In sintesi

Il Centro salute ed il nuovo ospedale tuderte, che domani (sabato 17 marzo) verranno inaugurati, sono il frutto dell'attività della precedente amministrazione comunale, guidata da Catiuscia Marini, e dell'attuale Giunta regionale, da lei presieduta. Lo afferma il capogruppo socialista di Palazzo Cesaroni, Massimo Buconi, definendo un “tentativo ridicolo” quello dell'attuale amministrazione di Todi di “accaparrarsi i meriti dell'operazione”.

 


 


 

(Acs) Perugia, 16 marzo 2012 - "Le vicende che hanno portato al recupero del vecchio ospedale di Todi sono note a tutti i cittadini. Il fatto che l'amministrazione comunale cerchi di salire su un carro vincente è anche comprensibile, ma addirittura tentare di accaparrarsi il merito dell'operazione mi sembra ridicolo". Lo afferma Massimo Buconi, capogruppo dei Socialisti in Consiglio regionale, sottolineando come sia di dominio pubblico che l'attuale giunta comunale di Todi "non abbia minimamente creduto all'intervento e non abbia neanche dato il proprio contributo alla realizzazione e alla riapertura del nuovo ospedale di Pantalla e, men che meno, al riutilizzo dell'ex struttura ospedaliera. Discorso a parte – prosegue - per i sindacati e le associazioni di categoria, che da sempre si sono interessati ed impegnati per il riutilizzo della struttura".


 

"L'iter che ha portato a queste operazioni - spiega Buconi - risale all'attività della precedente amministrazione comunale, guidata da Catiuscia Marini. Già negli atti consiliari di quella giunta risulta evidente come nell'ex struttura ospedaliera dovessero essere riallocati tutti i servizi territoriali dell'Asl. Atti confermati poi da quelli della Giunta regionale attuale, dopo l'insediamento della presidente Marini e dalle opere che domani inauguriamo". Si riferisce all'inaugurazione, domani, sabato 17 marzo, del Centro salute nell'ex struttura ospedaliera, per la quale Buconi esprime “soddisfazione per un'operazione che darà un contributo importante al miglioramento dei servizi sanitari offerti sul territorio ed alla rivitalizzazione di un quartiere della città tuderte che, dopo lo spostamento dell'ospedale, rischiava un fortissimo impoverimento".


 

"Non ho invece nessuna notizia di un'eventuale risposta – aggiunge Buconi - ad una nota formale inviata, mesi fa, al Comune da parte della Regione Umbria, nella quale si chiedeva di conoscere gli intendimenti dell'amministrazione comunale circa la collocazione di servizi di interesse comunale presso l'ex struttura, dato che soltanto il 50 per cento dei metri quadri disponibili sono utilizzati dai servizi sanitari. Tanto è vero che, ancora oggi, la metà circa dell'ex ospedale, sulla cui destinazione dovrebbe dire la sua il Comune, è inoccupata e non ci sono idee e proposte al riguardo".


 

"Un ringraziamento dovuto – conclude il capogruppo socialista - per il lavoro svolto con alacrità va rivolto alla Giunta regionale, alla direzione dell'Asl e a tutti coloro che hanno collaborato al raggiungimento di questo obiettivo, unitamente ai medici di base che hanno dimostrato sensibilità e andranno a svolgere la loro attività all'interno della struttura". RED/pg

Data:
Venerdì, 16 Marzo, 2012 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis