Tu sei qui

LEGGE ELETTORALE. “PRONTI A RIENTRARE IN COMMISSIONE SE SI APRE SPIRAGLIO PER DISINNESCARE EFFETTI PERVERSI LISTINO” - NOTA DI DOTTORINI (IDV)

In sintesi

Il capogruppo regionale dell'Italia dei valori, Oliviero Dottorini, ribadisce la sua contrarietà ad una legge elettorale regionale che preveda il “listino” che, “così come concepito, impedisce ai cittadini di poter scegliere i propri rappresentanti”. Dottorini si dice disponibile a tornare in Commissione se le sue indicazioni verranno accolte e verranno eliminate “le forzature più evidenti presenti nel testo in discussione”.
(Acs) Perugia, 9 dicembre 2009 - “Se si apre uno spiraglio nella discussione sulla legge elettorale, eliminando le forzature più evidenti presenti nel testo in discussione, siamo pronti a riprendere la nostra partecipazione ai lavori della commissione. Lo afferma Oliviero Dottorini (Idv) in relazione ai lavori della Commissione speciale per le riforme che stamattina riprende la discussione sul testo della nuova legge elettorale regionale. “La nostra attenzione – spiega Dottorini - si concentrerà in particolar modo sulla possibilità di disinnescare gli effetti perversi di un listino che, così come concepito, impedisce ai cittadini di poter scegliere i propri rappresentanti nelle istituzioni. Da questo punto di vista ogni correttivo in grado di sostituire il listino o quanto meno di modificarne le modalità di composizione e di utilizzo, sarà da noi valutato positivamente”. “Sarebbe importante – aggiunge Dottorini - individuare meccanismi che consentano, almeno alle forze che lo ritengano utile, di evitare che il listino sia esclusivo appannaggio di nominati dai partiti mettendolo invece a disposizione di chi ottiene più voti dagli elettori. Vedremo – conclude il consigliere regionale - se la Commissione sarà in grado di prendere in esame almeno questa possibilità. In quel caso non faremo mancare la nostra collaborazione”. RED/mp
Data:
Mercoledì, 9 Dicembre, 2009 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis