Tu sei qui

“VERTENZA SAN GEMINI-GRUPPO AMI, BASTA GIOCARE SU PIÙ TAVOLI, ESCLUSIONE RSU DALLE TRATTATIVE È UN ATTO GRAVE” - PAPARELLI E BORI (PD) PUNTANO IL DITO SULLA GIUNTA REGIONALE E ANNUNCIANO INTERROGAZIONE

I consiglieri regionali Tommaso Bori e Fabio Paparelli

 

(Acs) Perugia, 30 marzo 2022 - “Riteniamo grave, quanto scorretto, aver escluso i rappresentanti delle organizzazioni sindacali dai recenti incontri organizzati dalla Regione sulla vertenza San Gemini a cui, secondo le note ufficiali diffuse sulla stampa, hanno preso parte la Presidente Donatella Tesei e i vertici del gruppo Acque Minerali d'Italia capeggiati dal Presidente Massimo Pessina, alla presenza dei Sindaci dei comuni di Acquasparta e San Gemini”. È quanto affermano i consiglieri del Partito Democratico, Fabio Paparelli e Tommaso Bori che, sulla vicenda, annunciano un’interrogazione alla Giunta regionale “per conoscere i motivi di tale esclusione e gli sviluppi delle trattative in corso rispetto al piano presentato e agli impegni formalmente assunti”.

“Si faccia quantomeno chiarezza sulle ragioni di questa scelta - aggiungono Paparelli e Bori - dati i ripetuti incontri che sarebbero avvenuti all'insaputa di tutti gli altri soggetti interessati, a partire dai rappresentanti della RSU, legittimamente eletti, e dai Sindaci dei territori limitrofi come quelli di Montecastrilli e Avigliano più volte esclusi. Ma se così è stato - sottolineano - riteniamo doveroso che si riconvochi quanto prima l’unico tavolo di crisi ufficiale, ovvero quello aperto presso l'Assessorato allo Sviluppo economico della Regione Umbria e sia dia conto a tutti, e in maniera trasparente, dello stato di avanzamento delle trattative”.

Paparelli e Bori ricordano infine che “il coinvolgimento unitario delle istituzioni e della politica locale è da considerarsi a supporto al tavolo sindacale, così come peraltro è stato sottoscritto formalmente nel documento firmato presso la sede del Comune di Sangemini tra i sindacati, le RSU, tutte le forze politiche di maggioranza e minoranza, i Sindaci presenti e la stessa Presidente della Regione Umbria; la stessa che, in questo caso, dimostra di avere la memoria corta”. RED/as

Data:
Mercoledì, 30 Marzo, 2022 - 08:45

Tag per ACS

Free tag

PD
Share page with AddThis