Tu sei qui

CRISI EX-MERLONI: "LA VICINANZA AI LAVORATORI NON BASTA, LA PROCEDURA DI MOBILITÀ SCENARIO NEFASTO" - NOTA DI DE LUCA (M5S)

(Acs) Perugia, 21 agosto 2020 - “Sulla crisi della ex-Merloni non possiamo limitarci alla solidarietà verso i lavoratori e le loro famiglie. La politica ha il dovere, da una parte, di cogliere le occasioni che si stanno presentando per progettare un nuovo futuro, dall'altra di tutelare la forza lavoro ed il tessuto imprenditoriale dalle manovre di chi cerca di fare impresa smantellando e svendendo l'esistente per accedere esclusivamente agli ammortizzatori sociali, senza alcun piano aziendale concreto all'altezza della sfida”: lo afferma il consigliere regionale Thomas De Luca (M5s).

“La procedura di mobilità avviata per i 584 dipendenti della ex Merloni rappresenta - sostiene De Luca - uno scenario nefasto che va colpire una fascia di territorio, quella tra Umbria e Marche, che già oggi versa in una grave crisi economica e occupazionale. Una zona in cui i cittadini riscontrano quotidianamente la drammaticità della mancanza di prospettive e di opportunità lavorative. Di positivo c’è l'annuncio della sottosegretaria Morani che, insieme alla sottosegretaria Todde, ha convocato un tavolo di crisi per la prima metà di settembre. Ci aspettiamo - conclude - che la Regione Umbria faccia quanto possibile in modo che la situazione rientri e non degeneri ulteriormente”. RED/pg

 

Data:
Venerdì, 21 Agosto, 2020 - 17:00

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis