Tu sei qui

sanità

INCHIESTA ASL3: “AUSPICHIAMO CHE IL DIRETTORE SCELGA AUTONOMAMENTE DI FARE UN PASSO INDIETRO ” – NOTA DI STUFARA E GORACCI (PRC-FED. SIN.)

(Acs) Perugia, 6 ottobre 2010 - “Auspichiamo che il direttore generale dell'Asl 3 e gli altri soggetti ai quali è stata in questi giorni recapitata un'informazione di garanzia, in quanto iscritti nel registro degli indagati per diverse ipotesi di reato, possano avere presto modo di dimostrare la propria estraneità alle contestazioni che vengono loro mosse dalla Procura della Repubblica. Ciò nella convinzione e nella certezza che l'iter giudiziario debba procedere senza che nessuno possa violare l'autonomia e la fiducia nella magistratura”.

SANITÀ: “QUANTI SONO GLI INCARICHI APICALI CONFERITI ALL’INTERNO DELLE AZIENDE SANITARIE E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE UMBRE?” - LIGNANI MARCHESANI (PDL) PRESENTA UNA INTERROGAZIONE CON RICHIESTA DI RISPOSTA SCRITTA

(Acs) Perugia, 5 ottobre 2010 – La Giunta regionale chiarisca quanti “incarichi apicali all’interno delle Aziende sanitarie e delle Aziende ospedaliere umbre siano stati conferiti dall’entrata in vigore della cosiddetta 'Legge Bindi' (Decreto Legislativo n° 229/99) e per quali professionalità, evidentemente ritenute non ricopribili attraverso le procedure concorsuali previste dalla norma in questione”. Lo chiede, con una interrogazione a risposta scritta, il consigliere regionale Andrea Lignani Marchesani (Pdl).

INCHIESTA ASL3: “VERGOGNOSO QUANTO STA ACCADENDO. NECESSARIO RIAFFERMARE IL PRIMATO DELL’ETICA NELL’AZIONE PUBBLICA” – ROSI (PDL) ANNUNCIA UN’INTERROGAZIONE ALL’ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITÀ

(Acs) Perugia, 2 ottobre 2010 - “Vergognoso quello che sta succedendo nell'Asl3: l'inchiesta giudiziaria di cui è fatta oggetto, è la dimostrazione ancora una volta che gli amministratori pubblici pensano ai loro interessi e non a quelli dei cittadini”. Così il consigliere regionale Maria Rosi (Pdl) sull’inchiesta della Procura della Repubblica di Perugia riguardante la Asl3 con sede in Foligno.

SANITA’: “VALORIZZARE L’OSPEDALE DI NORCIA NELLA NUOVA RETE TERRITORIALE REGIONALE” – ZAFFINI (PDL) PRESENTA UNA PROPOSTA DI RISOLUZIONE

  (Acs) Perugia, 21 settembre 2010 – “Il Consiglio Regionale continua ad essere una dependance dell’esecutivo. Ultimo degli esempi è la decisione della Terza commissione di rimettere alla Giunta la questione del potenziamento dell’ospedale di Norcia, anziché elaborare un atto per impegnare l’amministrazione ad attuare gli obiettivi previsti dal Pal (Piano attuativo locale) 2004-2006. E’ toccato al sottoscritto presentare una proposta di risoluzione in tal senso”. Lo afferma il consigliere Franco Zaffini (Pdl) a seguito della seduta settimanale in commissione Sanità e sevizi sociali.

PSICHIATRIA: “GRAVI RITARDI NEL TRASFERIMENTO DEL ‘REPARTINO’: SALUTE MENTALE CENERENTOLA DELLA SANITA’ UMBRA?” – INTERROGAZIONE DI DOTTORINI (IDV)

  (Acs) Perugia, 9 agosto 2010 - “La Giunta regionale deve spiegare come mai, nonostante gli impegni reiterati, anche propagati a mezzo stampa dalle diverse amministrazioni regionali, non è stato ancora operato il trasferimento del cosiddetto ‘Repartino’ presso il Silvestrini, così come previsto sin dal Piano sanitario 1999-2001. Occorre che le istituzioni diano una risposta immediata, non sono più tollerabili rinvii da parte della Azienda ospedaliera nella individuazione degli spazi da dedicare a tale reparto. La salute mentale non può diventare la Cenerentola della sanità umbra”.

MANOVRA ECONOMICA: “DALLE PAROLE DELL’ASSESSORE ALLA SANITA’ SI PASSI ADESSO AI FATTI” – INTERVENTO DI MONACELLI (UDC)

(Acs) Perugia, 1 luglio 2010 – “Pur evidenziando tutti i limiti che la manovra finanziaria governativa possiede, a partire dall'eccesso di sacrifici scaricati sulle Regioni senza l'avere prioritariamente tagliato la spesa improduttiva dei ministeri, c'è da registrare che, almeno in queste ore, qualche effetto positivo, almeno a parole, lo stia ottenendo”.