Tu sei qui

mozione

AMBIENTE: “ADOTTARE LA STRATEGIA 'RIFIUTI ZERO' NELLA PROGRAMMAZIONE REGIONALE” - UNA MOZIONE DI STUFARA (PRC–FDS) E BRUTTI (IDV)

 

(Acs) Perugia, 20 febbraio 2014 – I consiglieri regionali Damiano Stufara (Rifondazione comunista – Fds) e Paolo Brutti (Italia dei valori) hanno presentato una mozione, la cui discussione sarebbe prevista per la prossima seduta d'Aula, che propone la revisione del piano rifiuti. La proposta ha lo scopo di giungere, entro il 2020, al conseguimento dell'obiettivo “rifiuti zero”, fissando una tappa intermedia nel raggiungimento del 65 per cento di raccolta differenziata entro il 2015 e massimizzando il recupero di “materie prime seconde” dai rifiuti.

CONSIGLIO REGIONALE (2) – RIFIUTI: RESPINTA LA MOZIONE FAVOREVOLE ALL'UTILIZZO DEL CSS NEI CEMENTIFICI E NELLE CENTRALI ELETTRICHE

 

(Acs) Perugia, 21 gennaio 2014 – L'assemblea legislativa dell'Umbria ha respinto, con 19 voti contrari e 9 favorevoli, la mozione presentata dall'opposizione (firmatari Zaffini, Fd'I, Nevi, FI e Monacelli, Udc) che chiedeva alla Giunta, “in base alle modifiche apportate al quadro normativo nazionale, di rivedere il piano regionale dei rifiuti, con particolare riferimento all'utilizzo del combustibile da rifiuti (Css) nei cementifici e nelle centrali elettriche in possesso di autorizzazione integrata ambientale”. La mozione era stata ampiamente discussa nella precedente seduta consiliare. Stamani si è passati alle dichiarazioni di voto ed alla votazione finale.

CONSIGLIO REGIONALE (2): “APRIRE LA VERTENZA SULLE CRISI AZIENDALI DEL TERRITORIO DI CONFINE TRA MARCHE E UMBRIA” - APPROVATA ALL'UNANIMITÀ LA MOZIONE DEL CENTROSINISTRA SULLA CRISI DELLA FASCIA APPENNINICA

 

(Acs) Perugia, 23 luglio 2013 - “Il Consiglio regionale dell’Umbria esprime la necessità di aprire, insieme alla Regione Marche, una vertenza territoriale che riguardi la fascia appenninica a confine tra Umbria e Marche dote su un totale di 100 mila abitanti si stimano persone disoccupate o in cerca di occupazione. Al fine di costruire le condizioni per assicurare alle filiere presenti importanti risorse ai fondi strutturali e rimodulare l’accordo di programma dell’ex Antonio Merloni che nei fatti si è rivelato uno strumento non adatto a attrarre investimenti. L'Assemblea regionale chiede che la Giunta regionale metta in atto ogni utile iniziativa nei confronti del ministero dell'economia per modificare l’accordo di programma stabilito fra Governo e Regione Umbria, per far fronte agli esiti della crisi dell’Antonio Merloni in modo da adattare quello strumento alla realtà economica produttiva e con ciò rendendo spendibile le consistenti risorse previste”. 

ONERI URBANIZZAZIONE SECONDARIA: “PARTITO DEMOCRATICO E SOCIALISTI SCELGONO DI NON SCEGLIERE E DIFENDONO L'INDIFENDIBILE” - STUFARA PRC-FDS COMMENTA LA BOCCIATURA IN AULA DELLA SUA MOZIONE

(Acs) Perugia, 28 maggio 2013 - “Sorprende negativamente la bocciatura da parte del Consiglio regionale della mozione da noi presentata per la revisione della normativa regionale in materia di destinazione dei proventi derivanti dagli oneri di urbanizzazione secondaria, in cui si prevedeva la revoca delle disposizioni della giunta regionale che prevedono tutt'oggi, in contrasto con le leggi nazionali, una quota non inferiore all'8 per cento dei proventi in favore degli enti religiosi”. Così il capogruppo regionale Prc-Fds Damiano Stufara che sottolinea come “in tempi di revisione della spesa pubblica sarebbe stato utile conferire agli enti locali la possibilità di scegliere autonomamente la destinazione di queste risorse, riservando loro la possibilità di individuare di volta in volta le necessità del territorio in termini di servizi ed opere di pubblica utilità”.

CONSIGLIO REGIONALE (4): “RIVEDERE LE QUOTE DEI PROVENTI DELL'URBANIZZAZIONE SECONDARIA DESTINATE AGLI EDIFICI DI CULTO”- BOCCIATA LA MOZIONE DI STUFARA (PRC FDS)

(Acs) Perugia, 28 maggio 2013 – Il Consiglio regionale ha respinto con 19 voti contrari (Pd, Psi, Pdl, Udc, Fd'I), una astensione (Lignani Marchesani, Fd'I) e 4 voti favorevoli (Goracci - Cu, Brutti - Idv, Cirignoni – Lega, Stufara - Prc) la mozione, firmata dal capogruppo di Rifondazione comunista – Fds Damiano Stufara, che chiedeva di rivedere le norme regionali sui “proventi derivanti dalle concessioni e dalle sanzioni urbanistiche per interventi di urbanizzazione secondaria”.

CONSIGLIO REGIONALE (3) – ISTRUZIONE: “EVITARE CHIUSURA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE E ACCORPAMENTO CON LE MARCHE” - APPROVATA LA MOZIONE PRESENTATA DA SMACCHI E BARBERINI (PD)

(Acs) Perugia, 28 maggio 2013 – Il Consiglio regionale dell'Umbria ha approvato, con 26 voti favorevoli su 27 presenti (astenuto il leghista Cirignoni), la mozione presentata dai consiglieri regionali Andrea Smacchi e Luca Barberini (Pd) con la quale si impegna la Giunta regionale a “promuovere una decisa azione di sensibilizzazione nei confronti del nuovo governo al fine di rivedere radicalmente i criteri di applicazione della legge '135/2012' (cosiddetta 'Spending review', ndr) ove prevede la chiusura dell'Ufficio scolastico regionale dell'Umbria e il suo accorpamento con quello della Regione Marche”.

BIOMASSE: “PIÙ COINVOLGIMENTO DELLE POPOLAZIONI E DEI COMUNI INTERESSATI” - SMACCHI (PD) ELOGIA LA GIUNTA DI FOSSATO DI VICO E SOLLECITA L'ESAME DELLA MOZIONE SUL RITIRO DELLA DELIBERA REGIONALE

(Acs) Perugia, 2 ottobre 2012 – “La delicata questione riguardante la possibile installazione di impianti a biomasse o biogas nell'intero territorio regionale, non può essere affrontata in in maniera superficiale o furbesca, cavalcando le legittime aspettative dei cittadini”. Lo afferma il consigliere regionale del Pd Andrea Smacchi ricordando di aver presentato a fine luglio una mozione sull'argomento, firmata anche dai colleghi Barberini e Galanello, per chiedere un impegno della Giunta a sospendere l'applicazione della sua recente delibera, la numero 494 del 7 maggio 2012, “che tanta avversione sta producendo nella popolazione”.

VIABILITÀ IN UMBRIA: “ATTIVARE UN TAVOLO TECNICO-POLITICO PER SOLLECITARE IL COMPLETAMENTO DELLA TRE VALLI” - MOZIONE DI BARBERINI (PD)

 (Acs) Perugia 9 Giugno 2012 – “Istituire un tavolo tecnico-politico tra la Regione, Comune di Spoleto e le altre istituzioni competenti, per sollecitare il completamento della strada statale Tre Valli e monitorare lo

SCUOLE: “ACCORPAMENTO DI SAN VENANZO CON MARSCIANO, MANTENENDO GLI ORGANICI ATTUALI, È LA SOLUZIONE MIGLIORE” - MOZIONE DI GALANELLO (PD) SOTTOSCRITTA ANCHE DA CHIACCHIERONI (PD)

 (Acs) Perugia 17 maggio 2012 –“L’accorpamento dell’istituto di San Venanzo con le scuole di Marsciano è la miglior soluzione per rispondere agli obblighi imposti, anche ai comuni montani, dalla riforma Gelmini. Il nuovo modello organizzativo garantisca però soluzioni in linea con le necessità della comunità, a partire dal mantenimento in ogni caso degli organici e delle attuali sedi scolastiche”.
Fausto Galanello, consigliere regionale del Partito democratico, ha presentato una mozione urgente, firmata anche dal collega Gianfranco Chiacchieroni (Pd), sui futuri assetti dell'istituto comprensivo di San Venanzo.