Tu sei qui

monacelli sandra

CONSIGLIO REGIONALE: “IERI UN VULNUS GRAVE CHE NON HA PRECEDENTI NELLA STORIA DEL REGIONALISMO ITALIANO” - NOTA DI MONACELLI (UDC) CHE ANNUNCIA LE DIMISSIONI DA VICEPRESIDENTE DEL COMITATO LEGISLAZIONE

 
(Acs) Perugia 23 febbraio 2012 – L'elezione del nuovo Ufficio di presidenza di Palazzo Cesaroni, composto interamente da membri della maggioranza, rappresenta un vulnus grave che non ha precedenti nei 42 anni di storia del regionalismo italiano. Un atto di arroganza che ha inferto una ferita profondissima ai principi della democrazia e della rappresentanza nelle istituzioni.

AGRITURISMI UMBRI: “CORREGGERE LA LEGGE REGIONALE DEL 1997 CHE IMPEDISCE L'UTILIZZO DI EDIFICI RURALI NUOVI O AMPLIATI DOPO IL SUO VARO” – PROPOSTA DI SANDRA MONACELLI (UDC)

 
(Acs) Perugia 13 gennaio 2012 – Gli agriturismi umbri, circa 1.200, sono una realtà economica in sensibile crescita, nonostante la forte crisi del settore turistico; ma un cavillo della legge regionale che ne regola le attività, la numero 28 del 14 agosto 1997, rischia di limitarne l'ulteriore crescita, unitamente a “soffocanti vincoli normativi e adempimenti burocratici”.

MALATI DI SLA: “VERGOGNOSO CHE LE ASL GIOCHINO A SCARICABARILE DOPO LE DISPOSIZIONI IMPARTITE DALLA REGIONE” - MONACELLI (UDC) TORNA SUI RITARDI NELLA EROGAZIONE DEGLI ASSEGNI DI SOLLIEVO

 
(Acs) Perugia 12 gennaio 2012 – Non si capisce perché le Aziende sanitarie locali umbre non provvedano all’erogazione degli assegni di sollievo per i malati di Sla, come la Regione ha già chiesto loro”.

Sandra Monacelli, capogruppo Udc in Consiglio regionale, torna sulla vicenda dei ritardi nella erogazione del contributo, definendo “vergognoso che sulla pelle dei malati di Sla si stia giocando allo scaricabarile”.

SANITÀ: “INSPIEGABILE ED INACCETTABILE RITARDO NELL'EROGAZIONE DELL'ASSEGNO DI SOLLIEVO PER I MALATI DI SLA” - INTERROGAZIONE-QUESTION TIME DI MONACELLI (UDC)

 


(Acs) Perugia, 9 gennaio 2012 - Il presidente della Giunta regionale spieghi i motivi di tale inspiegabile ed inaccettabile ritardo, procedendo l'urgente adempimento degli impegni assunti con la delibera del luglio 2011. Lo chiede, con una interrogazione -question time incentrata sull'erogazione dell'assegno di sollievo per i malati di Sla, il capogruppo Udc a Palazzo Cesaroni Sandra Monacelli.


 

DEPOSITO CAUZIONALE DI UMBRA ACQUE : “IN TEMPI DI CRISI È UN ATTO VESSATORIO VERSO I CITTADINI” - MONACELLI (UDC) CHIEDE DI SOPPRIMERE ENTI INUTILI E CARROZZONI

(Acs) Perugia, 12 agosto 2011 – E' davvero insopportabile l'atteggiamento vessatorio utilizzato da Umbria Acque nel pretendere aprioristicamente a garanzia del debito un eccessivo deposito cauzionale, (persino triplo rispetto ai normali consumi), da cittadini che in luogo della domiciliazione bancaria utilizzano i bollettini postali.


 

MANIFESTAZIONI UMBRE CON ANIMALI: “LE PAROLE DELLA BRAMBILLA NON OFFENDONO GLI UMBRI, ORGOGLIOSI DI TRADIZIONI E STORIA” - MONACELLI (UDC) SULLA LETTERA DEL MINISTRO

(Acs) Perugia, 10 agosto 2011 – “L'irresponsabilità del Ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla che spaccia i propri personali fanatismi come fossero inconfutabili valori universali, non mortifica le comunità umbre, orgogliose delle proprie tradizioni e della propria storia, cresciuta ed esaltata da manifestazioni come la Quintana, i Giochi de le porte, il Calendimaggio, la Corsa dell'anello”.

SANITOPOLI: “L'IDV NON PUÒ CONTINUARE A DISTINGUERSI DAL SISTEMA DI POTERE DI CUI FA PARTE; SERVE UNO SFORZO CORALE” - MONACELLI (UDC) CONTRO LA “RAPPRESENTAZIONE GATTOPARDESCA DELLA POLITICA”

 (Acs) Perugia, 10 agosto 2011 – “Condividere i vantaggi di un sistema di potere del quale si fa parte e contestualmente distinguersi in nome di una discutibile purezza, appare sempre più una rappresentazione gattopardesca della politica, dove ciascuno tenta di cavarsela come può senza però riuscire a salvare l'Umbria”.


 

SANITÀ IN UMBRIA : “NO AL PAGAMENTO DEL TICKET È BUON SENSO, MA ATTENZIONE A TEMPI E QUALITÀ DEI SERVIZI, TROPPI UMBRI VANNO A CURARSI FUORI REGIONE” - NOTA DI MONACELLI (UDC)

(Acs) Perugia, 18 luglio 2011 - “La decisione di non applicare ticket sanitari in Umbria, in contraddizione a quanto stabilito dal Governo nell'ultima manovra, è di certo una scelta di buon senso, fatta nella consapevolezza che tale provvedimento sarebbe andato ad incidere sui cittadini a prescindere dalle condizioni economiche e sociali, in maniera indifferenziata e, dunque, ingiusta”.

TERMOVALORIZZATORE: “HO VOTATO SÌ IN CONSIGLIO REGIONALE PER SBLOCCARE LA VICENDA RIFIUTI; L'UDC È PER UN'OPPOSIZIONE DIALOGANTE SUI PROBLEMI” - CONFERENZA STAMPA DI MONACELLI (UDC)

(Acs) Perugia, 30 marzo 2011 – “Quando c'è da decidere per gli interessi dell'Umbria non si devono puntare i piedi, sia che si è nel ruolo di maggioranza che in quello di opposizione. Ieri ho votato a favore dello studio di fattibilità sull'inceneritore in Umbria, perché temo il rischio di continui rinvi, in presenza di discariche ormai all'esaurimento e con lo spettro dell'emergenza rifiuti in Campania”.