Tu sei qui

URBANISTICA: “CONSENTIRE A TUTTI IL SOGNO DI UNA ABITAZIONE, APPROVARE SUBITO LEGGE SU AUTOCOSTRUZIONE” - NOTA DI DOTTORINI (IDV)

In sintesi

Il consigliere regionale dell'Italia dei valori Oliviero Dottorini sollecita l'approvazione della sua proposta di legge sulle "Norme in materia di autocostruzione ed autorecupero a fini abitativi", al centro di un incontro partecipativo che si è svolto questa mattina. Per Dottorini “è più che opportuno, visti anche gli ultimi bandi della Regione, che questa materia venga tolta alla discrezionalità dei singoli amministratori per essere affidata a un quadro di regole uguale per tutti”.
(Acs) Perugia, 8 gennaio 2010 - "Un provvedimento importante per i tanti cittadini e le tante famiglie che anche nella nostra regione non vedono rispettato il diritto alla casa, non avendo la possibilità di accedervi attraverso il mercato privato della locazione o attraverso l'acquisto. Una legge che, consentendo l'abbattimento dei costi oltre il 50 per cento, va a sostenere le famiglie meno abbienti e consente loro di avere un'abitazione di alta qualità a un prezzo ragionevole. Non è più ammissibile che, come ha fatto la nostra regione, vengano predisposti bandi che premiano i redditi di 60mila euro, penalizzando chi ha bisogni reali". Con queste parole Oliviero Dottorini, capogruppo dell'Italia dei Valori in Consiglio regionale, commenta la seduta partecipativa della Terza commissione consiliare che ha preso in esame la sua proposta di legge concernente Norme in materia di autocostruzione ed autorecupero a fini abitativi. “Adesso - spiega l'esponente dell'Italia dei valori, promotore della proposta di legge - occorre procedere celermente all'esame e all'approvazione di un provvedimento che ha un carattere spiccatamente sociale, contiene le spinte speculative del mercato immobiliare e contribuisce a non disperdere l'identità sociale dei luoghi storici delle città. E' più che opportuno, visti anche gli ultimi bandi della Regione, che questa materia venga tolta alla discrezionalità dei singoli amministratori per essere affidata a un quadro di regole uguale per tutti. Attraverso l'autocostruzione associata e l'autorecupero le amministrazioni possono contribuire in maniera significativa a risolvere gravi problemi sociali quali quelli derivanti dalla domanda abitativa dei giovani, delle giovani coppie, degli immigrati e delle famiglie monoreddito". "Purtroppo - conclude Dottorini - non sempre si è dimostrato interesse da parte dell'assessorato alle politiche sociali. Auspichiamo quindi che anche la Giunta riconosca l'importanza di una legge che toglie alla discrezionalità dei singoli amministratori la possibilità di realizzare o ristrutturare la propria abitazione, favorendo la collaborazione tra famiglie e gruppi sociali nell'acquisizione delle abitazioni anziché metterli in competizione tra loro. Questo provvedimento rappresenta una valida risposta alla situazione che in Umbria vede 'tanta gente senza casa' e 'tante case senza gente'". RED/mp
Data:
Venerdì, 8 Gennaio, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Atti correlati

Free tag

Share page with AddThis