Tu sei qui

SENTIERO DI FRANCESCO: “DA ASSISI A GUBBIO ALLA SCOPERTA DELLA SPIRITUALITA’ DEL POVERELLO” – PRESENTATA A PALAZZO CESARONI LA SECONDA EDIZIONE DEL PELLEGRINAGGIO

In sintesi

E’ stata presentata stamani, a Palazzo Cesaroni, la seconda edizione del pellegrinaggio, da Assisi a Gubbio, “Il Sentiero di Francesco: riconciliati con se stessi, con Dio, con i fratelli e con la natura”, che si svolgerà dal primo al tre settembre 2010. Alla cerimonia di presentazione, oltre al vescovo di Gubbio, monsignor Mario Ceccobelli, hanno partecipato anche: il presidente del Consiglio regionale, Eros Brega; l’assessore regionale alla Cultura, Fabrizio Bracco e l’assessore provinciale alla Cultura, Donatella Porzi. “Si tratta di un pellegrinaggio nel segno della riconciliazione, - ha spiegato monsignor Ceccobelli - con testimonianze e riconoscimenti che andranno proprio in questa direzione. Sarà possibile – ha aggiunto - scoprire i luoghi toccati da Francesco nel suo primo viaggio verso Gubbio, dopo aver rinunciato alle ricchezze per seguire la voce di Dio. La partecipazione è libera, gratuita e aperta a tutti”.

(Acs) Perugia, 25 agosto 2010 – “Un pellegrinaggio nel segno della riconciliazione. Un’occasione per scoprire i luoghi toccati da Francesco nel suo primo viaggio da Assisi a Gubbio, dopo aver rinunciato alle ricchezze di suo padre per seguire la voce di Dio”. Si tratta della seconda edizione del pellegrinaggio “Il sentiero di Francesco: riconciliati con se stessi, con Dio, con i fratelli e con la natura”. L’evento, promosso dalle diocesi di Assisi e Gubbio è stato presentato oggi a Palazzo Cesaroni alla presenza del vescovo di Gubbio, mons. Mario Ceccobelli; del presidente del Consiglio regionale, Eros Brega; dell’assessore regionale alla cultura, Fabrizio Bracco; dell’assessore provinciale alla Cultura, Donatella Porzi. E proprio la Regione Umbria (Consiglio e Giunta) e la Provincia di Perugia sono stati i tra i maggiori sostenitori dell’iniziativa. Il presidente Brega, nel suo saluto iniziale, ha sottolineato l’importanza di “riaccendere i riflettori sui percorsi francescani che rappresentano una vocazione tipica dell’Umbria che coniugano, ispirandosi proprio a Francesco, la spiritualità con il benessere. Auguro a tutti i partecipanti – ha detto - un cammino di gambe, di cuore, di spirito e di occhi”. L’assessore Bracco, dopo aver evidenziato l’importanza dell’evento, ha detto che “non si capirebbe la spiritualità francescana senza la dolcezza del paesaggio umbro così come oggi il paesaggio umbro sembra così profondamente segnato dal passaggio di Francesco. Percorrere questo sentiero – ha aggiunto – equivale a vivere un’esperienza che arricchisce sia i fedeli, sia i dubbiosi, sia gli atei, perché permette a tutti di riflettere in modo approfondito”. Per l’assessore provinciale Porzi “il tema della riconciliazione, che accompagnerà il cammino, oggi più che mai diventa importante per ritrovarsi. Il mio augurio – ha detto - è che partecipino molti giovani”. Il vescovo di Gubbio, monsignor Ceccobelli, dopo aver auspicato che l’iniziativa possa diventare un evento annuale, ha ricordato come “il sentiero che Francesco percorse partendo da Assisi, sua città natale, per giungere a Gubbio, dove andò a rifugiarsi dopo la sua spoliazione, attratto dalla fama di santità del vescovo Ubaldo, fu per lui anche un itinerario interiore oltre che geografico. In questo tratto di strada, - ha ricordato - Francesco sperimentò una profonda riconciliazione innanzitutto con se stesso, poi con Dio, con i fratelli e con la natura. Quelli che vivremo – ha aggiunto – saranno tre giorni di esodo dalla frenesia della vita, tre giorni di confronto con la Parola di Dio e di condivisione con i fratelli”. La seconda edizione del pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco: riconciliati con se stessi, con Dio, con i fratelli e con la natura”, si svolgerà dal primo al tre settembre 2010. Il programma prevede la partenza da Assisi la mattina del primo giorno e l’arrivo nel tardo pomeriggio a Valfabbrica; Caprignone e San Pietro in Vigneto saranno le tappe del secondo giorno, mentre il terzo giorno ci sarà Vallingegno e l’arrivo a Gubbio, presso la Chiesa della Vittorina. L’evento è promosso dalle diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino e Gubbio, condiviso dalle Famiglie francescane, sostenuto dall’Opera Romana Pellegrinaggi, dalla Regione Umbria, in particolare dal Consiglio regionale, dalla Provincia di Perugia, dalle amministrazioni comunali di Assisi, Valfabbrica e Gubbio, dalle Comunità montane Alta Umbria e Martani - Serano - Subasio e altri soggetti istituzionali affiancati da privati e associazioni. La partecipazione è libera, gratuita e aperta a tutti. AS/ ALL’ATTENZIONE DELLE REDAZIONI: FOTO ACS DA ACSONLINE
Data:
Mercoledì, 25 Agosto, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis