Tu sei qui

SCUOLA: “UNA PROGETTAZIONE INTEGRATA DI INTERVENTI, D'INTESA CON L'UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE” – L’ANNUNCIO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, BREGA NEL CORSO DI UN CONVEGNO A TERNI

In sintesi

Il presidente del Consiglio regionale, Eros Brega, intervenendo stamani al convegno ‘Umbria: prosocialità e cittadinanza per l'innovazione didattica’, che si è tenuto a Palazzo Gazzoli a Terni, ha detto che l’Assemblea di Palazzo Cesaroni “intende avanzare una proposta di progettazione integrata rivolta alle scuole, d'intesa con l'ufficio scolastico regionale, da calibrare in base alle esigenze didattiche delle scuole stesse e alle attività che l'Assemblea legislativa promuoverà, anche in collaborazione con l'Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea (Isuc)”. Brega ha auspicato la creazione di un sistema formativo integrato: scuola – famiglie – istituzioni. “il Consiglio regionale – ha detto - può farsi promotore di un accordo anche con la Giunta regionale e con le Province per la condivisione di obiettivi e modalità di integrazione”.

(Acs) Perugia, 6 settembre 2010 - “Il Consiglio regionale intende avanzare una proposta di progettazione integrata rivolta a studenti e insegnanti delle scuole umbre, d'intesa con l'ufficio scolastico regionale, da calibrare in base alle esigenze didattiche delle scuole stesse e alle attività che l'Assemblea legislativa promuoverà, anche in collaborazione con l'Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea (Isuc)”. Lo ha annunciato stamani il presidente del Consiglio regionale, Eros Brega intervenendo al convegno “Umbria: prosocialità e cittadinanza per l'innovazione didattica’, che si è tenuto a Palazzo Gazzoli a Terni, organizzato dagli istituti De Filis e Campomaggiore oltre che dalle scuole della rete ‘Umbria prosocialità in rete”. “Abbiamo intenzione di sottoscrivere – ha aggiunto Brega - un protocollo d'intesa con l'Ufficio scolastico regionale e convenzioni con reti scolastiche individuando i temi, i contenuti e le modalità dei laboratori di cittadinanza che saranno inseriti all'interno di Pos, già da quest'anno. Il Consiglio regionale, ha detto - intende promuovere giornate e iniziative di formazione e orientamento anche di durata settimanale, destinati agli studenti dell'ultimo biennio delle scuole superiori. In quest'ottica, - ha continuato – vogliamo favorire l'utilizzo dei servizi della nostra bibliomediateca per studi e ricerche”. Il presidente del Consiglio ha ricordato, inoltre, che le istituzioni hanno “una precisa responsabilità nello svolgere una funzione educativa verso le giovani generazioni, consapevoli, responsabili delle scelte, promotrici a loro volta della democrazia”. “In questo senso, l'Assemblea legislativa dell’Umbria – ha aggiunto Brega - ha intrapreso da tempo un percorso aperto e in divenire sul tema della educazione alla cittadinanza promuovendo, ormai da una trentina d'anni, una serie di attività formative di diversa natura che vanno dalle visite guidate nella sede di Palazzo Cesaroni, anche su temi specifici, a laboratori didattici, a stage di formazione e orientamento”. Il presidente ha ricordato che a maggio, a conclusione dell'anno scolastico 2009-2010, sono stati 6mila gli studenti che hanno visitato la sede del Consiglio regionale, e oltre 150mila dal 1982, anno in cui divenne operativa la legge regionale che ‘apriva’ il Palazzo agli studenti umbri. Partendo dall'analisi delle iniziative svolte, il presidente ha sottolineato la necessità di creare una rete, un sistema formativo integrato (scuola–famiglie–istituzioni). “In tal senso – ha spiegato Brega - il Consiglio regionale può farsi promotore di un accordo anche con la Giunta regionale e con le Province dove si condividano obiettivi e modalità di integrazione, ognuno per i propri ruoli e competenze”. RED/Port/Mdl
Data:
Lunedì, 6 Settembre, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis