Tu sei qui

SCUOLA: CONCLUSE LE VISITE DEGLI STUDENTI AL CONSIGLIO REGIONALE DELL'UMBRIA. OLTRE 6000 I RAGAZZI COINVOLTI – SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE BREGA

In sintesi

Con la fine dell'anno scolastico si conclude anche il programma delle visite degli studenti a Palazzo Cesaroni, sede dell'Assemblea legislativa, che rientra nel progetto “Cittadino consapevole”. Quasi 155 mila i ragazzi coinvolti, 6179 solo nell'anno scolastico appena concluso, per i quali sono stati predisposti percorsi e programmi di vista personalizzati e differenziati.
(Acs) Perugia, 26 maggio 2010 – Il numero degli studenti delle scuole primarie e secondarie che hanno visitato la sede dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, nell’ambito del progetto “Cittadino consapevole”, ha raggiunto, nell'anno scolastico che si sta concludendo, la cifra di 6179 unità. E sono ormai 155.000 gli studenti che dal 1982, anno in cui divenne operativa la legge regionale che “apriva” l’Assemblea legislativa alle scuole, hanno partecipato ai programmi di visite guidate e lezioni. “I dati su partecipazione e gradimento delle scuole alle nostre iniziative – sottolinea il presidente del Consiglio regionale Eros Brega – confermano la validità del progetto che è mirato a far acquisire ai giovani studenti una conoscenza diretta del funzionamento delle istituzioni e delle regole che ne governano l’attività. E il Consiglio regionale dell’Umbria, con questo rapporto ormai quasi trentennale con le giovani generazioni, conferma il proprio ruolo di ‘presidio’ attivo delle istituzioni democratiche della nostra regione”. Il progetto, promosso dall’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale e organizzato dal servizio Comunicazione (sezione “Educazione alla cittadinanza”), offre un sostegno concreto alle attività didattiche dei diversi istituti scolastici attraverso la “personalizzazione” del programma delle visite e degli incontri, e sta ottenendo un positivo riscontro in termini di adesioni, tanto che quest’anno si sono superate ampiamente le 6000 presenze. Gli studenti coinvolti seguono le lezioni tenute dal personale della sezione “Educazione alla cittadinanza” del Consiglio regionale (Claudia Dorillo e Anna Vittoria Nania) e partecipano al programma di visita della sede del Consiglio regionale, ne scoprono le funzioni, la struttura e gli obiettivi, diventando anche protagonisti di una seduta simulata in cui essi stessi occupano i seggi di Palazzo Cesaroni, scegliendo un proprio presidente e ponendo domande ed interrogativi ai “veri” consiglieri o al “vero” presidente dell'Assemblea che partecipano alle lezioni. Nel corso dell'ultimo anno il Consiglio regionale ha inoltre partecipato a laboratori didattici, intitolati “Migrando” e “Una partita per la Costituzione”, incentrati rispettivamente sul tema della cittadinanza dal punto di vista degli immigrati e sull'attualità della nostra Carta fondamentale. Ventuno di essi si sono svolti nella sede del Consiglio regionale, a Palazzo Cesaroni, e quindici nelle scuole che hanno aderito alla rete creata dall'istituto “A. Volta” di Perugia. Il programma delle visite a Palazzo Cesaroni prevede anche di agevolare l'accesso degli studenti alla sede del Consiglio: un’apposita legge dispone lo stanziamento di fondi per finanziare il noleggio di autobus, e un accordo con la Ferrovia centrale umbra consente l'utilizzo di vagoni riservati ai ragazzi che raggiungono il capoluogo da una delle località servite dalla rete regionale ("Tutti in carrozza a Palazzo Cesaroni"). RED/
Data:
Mercoledì, 26 Maggio, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis