Tu sei qui

SANITA’: “SCONGIURARE LA CHIUSURA ESTIVA DEL REPARTO DI ONCOLOGIA A TERNI” - DOTTORINI (IDV): “SERVE UN CONFRONTO PER LA SOLUZIONE”

In sintesi

Il consigliere regionale dell’Idv Oliviero Dottorini interviene sulla notizia secondo la quale il reparto degenza oncologica dell’ospedale di Terni verrà chiuso o accorpato nel periodo estivo per carenza di organico del personale infermieristico. Per Dottorini è prioritario evitare l’eventuale chiusura tra due giorni, poi servirà un confronto per individuare soluzioni.

(Acs) Perugia, 13 maggio 2010 - “Credo che la vicenda dell’oncologia a Terni necessiti di una presa di posizione che scongiuri ogni ipotesi di chiusura o accorpamento con altri reparti nel periodo estivo. In una regione avanzata come l’Umbria non è pensabile che sia negato un diritto elementare come quello alla salute per problemi di carenza di organico. Occorre verificare immediatamente la veridicità della notizia e approfondire la questione per individuare, se necessario, l’opportuna soluzione ed evitare che siano penalizzati gli utenti del reparto e le loro famiglie, che già devono affrontare le difficoltà conseguenti a gravi malattie come le neoplasie”. Con queste parole il consigliere regionale dell’Italia dei valori, Oliviero Dottorini, interviene sulla notizia secondo la quale il reparto degenza oncologica dell’ospedale di Terni verrà chiuso o accorpato nel periodo estivo per carenza di organico del personale infermieristico. “La prima cosa da fare – continua l’esponente dell’Italia dei valori – è evitare per ora  l’eventuale chiusura o accorpamento dalla data del 15 maggio e aprire un confronto per individuare le soluzioni appropriate. Ci auguriamo che si chiarisca quanto prima la situazione e che da parte del direttore generale dell’ospedale giungano indicazioni precise sulle azioni da intraprendere per scongiurare il rischio della chiusura o accorpamento del reparto. Da parte nostra, ci rivolgeremo all’assessore regionale competente per avere al più presto rassicurazioni. Purtroppo le malattie non vanno in ferie – conclude Dottorini – ed è compito di un sistema sanitario degno di un paese civile assicurare che i servizi funzionino sempre e con un livello di qualità adeguato. Il diritto dei cittadini che soffrono e delle famiglie che li assistono ad avere un reparto di degenza oncologica funzionante anche durante il periodo estivo non può essere disatteso”. RED/PG  
Data:
Giovedì, 13 Maggio, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis