Tu sei qui

REGIONALI 2015: “I PARTITI DI APPARTENENZA HANNO IL DIRITTO DI PORRE VETI. I CONSIGLIERI CHE HANNO SVOLTO TRE MANDATI LASCINO SPAZIO AI GIOVANI” - CIRIGNONI (MISTO) SULLE LISTE DI SOSTEGNO A CLAUDIO RICCI

(Acs) Perugia, 18 marzo 2015 – Il consigliere regionale Gianluca Cirignoni (gruppo misto) interviene in merito alle “polemiche sulla presenza dei consiglieri regionali nella lista del presidente a sostegno del candidato governatore Claudio Ricci”, rilevando che “i rispettivi partiti di appartenenza hanno il diritto di porre veti”. Cirignoni spiega che la sua posizione è diversa, in quanto è “uscito dalla Lega Nord, e questo anche perché pesantemente ammonito e redarguito dall'assente commissario Candiani proprio per l'appoggio a Ricci. E ciò nonostante fossi stato da lui nominato commissario per le province di Perugia e Terni”.

“Dal canto mio – osserva Cirignoni - non ho mai posto alcun veto a Ricci nei confronti della Lega Nord Umbria. L'odioso veto sulla mia candidatura, posto dal commissario Candiani dopo la capriola fatta dalla Lega a sostegno di Ricci, è frutto solo di uno squallido calcolo di preferenze ed è ancor più grave in considerazione del fatto che io ho tracciato e indicato la strada al carroccio umbro verso Ricci. Ritengo inoltre che il consigliere Andrea Lignani Marchesani, dopo aver svolto tre mandati ed aver presentato e votato un emendamento alla legge elettorale per limitare ad uno i mandati dei consiglieri regionali, dovrebbe essere coerente e lasciare spazio ai giovani”. RED/mp

Data:
Mercoledì, 18 Marzo, 2015 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis