Tu sei qui

PILLOLA RU486: “MI UNISCO ALLA PRESA DI POSIZIONE DEI TRE COLLEGHI DI MAGGIORANZA NELLA SPERANZA CHE LA GIUNTA CAMBI PARERE” - MARIA ROSI (PDL) FAVOREVOLE AL RICOVERO OSPEDALIERO

(Acs) Perugia, 23 settembre 2010 – “Come donna plaudo con soddisfazione alle dichiarazioni dei colleghi consiglieri di maggioranza, Barberini, Smacchi e del presidente Brega, a proposito della pillola abortiva Ru486. Come consigliere di opposizione mi unisco a loro auspicando che la Giunta regionale possa cambiare orientamento a favore di un consenso informato sulla necessità sanitaria del ricovero per chi intende sottoporsi al trattamento, nel rispetto della salute fisica e psicologica della donna, come previsto dalla stessa legge 194 sull'aborto”. Maria Rosi, consigliere regionale del Pdl, prende posizione sul dibattito apertosi a seguito della delibera della Giunta sulla pillola 486 ed osserva: “Quando si parla di tutela di diritti non devono esistere barricate sterili legate a ideologie di partito, a maggior ragione quando si parla della salvaguardia della vita umana. E' importante mettere al centro la tutela della donna e il suo benessere e nel momento del parto è indispensabile avere una struttura ospedaliera adeguata. Non si può pensare di unire qualità e risparmio, come dichiarato recentemente dall'assessore Rometti. In Umbria poi, conclude maria Rosi, “il parere di un comitato scientifico costituito ad hoc dall'assessore non può scavalcare le indicazioni del Ministero della sanità”. GC/gc
Data:
Giovedì, 23 Settembre, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

pdl
Share page with AddThis