Tu sei qui

MANOVRA FINANZIARIA: “I TEMPI IN CUI 'PANTALONE PAGAVA' SONO TERMINATI” - PDL e LEGA DIFENDONO LE MISURE DEL GOVERNO E FANNO APPELLO AL SENSO DI RESPONSABILITÀ DI FRONTE ALLA CRISI ECONOMICA

(Acs) Perugia, 26 maggio 2010 - “Mentre l'Unione Europea promuove la manovra italiana; Uil, Cisl e Rete Impresa indicono conferenze stampa improntate al senso di responsabilità, in Umbria, la presidente Catiuscia Marini, il capogruppo del Pd Renato Locchi, il capogruppo di Rifondazione comunista Damiano Stufara, assumono le solite posizioni oltranziste di chi non comprende che i tempi in cui 'Pantalone pagava' sono definitivamente terminati”. Questo è quanto riporta un comunicato firmato da 10 rappresentanti dell'opposizione (portavoce, Pdl e Lega Nord) di Palazzo Cesaroni. I consiglieri del centrodestra evidenziano che “il rigore, il taglio alla spesa pubblica, la soppressione degli enti inutili, i tagli ai costi della politica che questa Regione non ha mai fatto in 40 anni, prenderanno finalmente forma oggi dopo l'input decisivo del Governo e dell'Europa”. “Comprendiamo - si legge nella nota - gli strilli di chi fino ad oggi, nascondendosi dietro il totem dei 'servizi pubblici da salvare' ha sempre trovato la scusa per non tagliare la spesa pubblica regionale aspettando che Roma ripianasse i nostri debiti. Quei tempi sono finiti ed è arrivato il momento delle responsabilità. Che tutti, l'Umbria per prima, devono assumersi dinnanzi alla stretta imposta dalla crisi economica europea e mondiale”. MP/mp
Data:
Mercoledì, 26 Maggio, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

pdl
Share page with AddThis