Tu sei qui

WELFARE: “ASILI NIDO E OBBLIGATORIO SOSTEGNO PUBBLICO ALLE FAMIGLIE MENO ABBIENTI, IL CASO DEL COMUNE DI MASSA MARTANA” - INTERROGAZIONE DI LIBERATI E CARBONARI (M5S)

(Acs) Perugia, 10 novembre 2018 – I consiglieri regionali Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5s) hanno depositato un’interrogazione a risposta scritta per sapere dalla Giunta regionale “se intenda adottare gli opportuni provvedimenti, affinché il Comune di Massa Martana rispetti la legge regionale ‘30/2005’ (Sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia), al fine di tutelare concretamente le fasce meno abbienti, verificando pertanto anche la legittimità della spettanza dei contributi regionali finora erogati al riguardo al suddetto Comune”. Chiedono inoltre di sapere “se tutti i Comuni umbri rispettino l’obbligo di contribuzione diversificata”.

“Il Consiglio comunale di Massa Martana – spiegano i consiglieri pentastellati - ha approvato in data 20 settembre 2018 il nuovo ‘Regolamento di gestione dell’asilo nido comunale’ (delibera numero 35), da cui si evince che il Comune di Massa Martana non applica la contribuzione diversificata a seconda delle condizioni economiche, prevista dalla legge regionale ‘30/2005’, in base a cui la Regione Umbria eroga fondi ai Comuni per sostenere la gestione degli asili nido”.

Nell’atto ispettivo i consiglieri del Movimento 5 stelle citano deliberazioni della Giunta comunale di Massa Martana (la numero 23 del 28/03/2017 e la numero 21 del 06/03/2018), che sarebbero “in netto contrasto con le previsioni della legge regionale”. RED/pg 

Data:
Sabato, 10 Novembre, 2018 - 11:15

Tag per ACS

Free tag

m5s
Share page with AddThis