Tu sei qui

QUESTION TIME (4): NEVI (FI): “PERCHÉ È INAPPLICATA LEGGE SU AGENZIA UNICA MOBILITÀ CHE CONSENTIREBBE DI RISPARMIARE MILIONI DI EURO?” - ASSESSORE CHIANELLA : “PROCESSO DI RIORGANIZZAZIONE IN CORSO”

(Acs) Perugia, 31 maggio 2016 - “Per quali motivi non viene applicatala legge regionale approvata all'unanimità in tutta fretta per far nascere l'agenzia unica per la mobilità e il trasporto pubblico locale, che consentirebbe di risparmiare milioni di euro all'anno mettendo in sicurezza le casse pubbliche con la detraibilità dell'Iva? Ci risulta che sono stati fatti incontri propedeutici per la costituzione dell'agenzia stessa, dibattuta la natura giuridica e gli aspetti relativi alla messa in sicurezza del patrimonio ma, di fatto, ancora nulla di sostanziale è avvenuto. E intanto ogni giorno che passa perdiamo molti soldi”: è l'interrogazione a risposta immediata del capogruppo di Forza Italia, Raffaele Nevi, all'assessore Chianella.

L'assessore ha detto che la Regione “è impegnata in un processo di riorganizzazione del trasporto pubblico locale e l'agenzia per la mobilità a gestione unitaria potrebbe consentire al sistema vantaggi economico finanziari. É stata elaborata una proposta di convenzione, seguita da una valutazione informale con l'Agenzia delle entrate che sembrerebbe confermare l'ipotesi di recupero dell'Iva. Quindi una valutazione di Umbria mobilità per scongiurare attraverso ipotesi finanziarie  il  pignoramento. Infine, è allo studio un percorso volto a trasferire la ex Ferrovia centrale umbra a Reti ferroviarie italiane, che comporterebbe ulteriori sgravi di costi perché sarebbe trasferito anche il personale. Allo stato c'è una sola esperienza, in Emilia Romagna, che opera attraverso il recupero del valore aggiunto, che comunque attiene all'assemblea dei soci”.

Nella replica conclusiva, Nevi ha detto che “è la risposta che sentiamo da sei mesi a questa parte, ma vorremmo che la Regione fosse attore principale, non delegando ad altri, per cercare di mettere in campo uno strumento che consentirebbe di risparmiare molti soldi. Non mi ritengo pertanto soddisfatto della risposta un po' troppo burocratica, che non lascia intravedere a breve la soluzione. Avevamo approvato in tutta fretta una legge per arrivare allo strumento che ci permettesse, oltre a risolvere la questione Fcu, di mettere in sicurezza anche il patrimonio. Spero che la mia iniziativa sia di stimolo, ma ormai siamo troppo abituati ai ritardi e al passare del tempo senza che siano realizzati i progetti”. PG/

Data:
Martedì, 31 Maggio, 2016 - 13:15

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis