Tu sei qui

PRIMA COMMISSIONE: “STRADA PERUGIA-ANCONA, APPROVATA ALL’UNANIMITÀ UNA RISOLUZIONE AFFINCHÉ I PAGAMENTI DEI CREDITI E LA RIPARTENZA DEI LAVORI VIAGGINO INSIEME”

In sintesi

La Prima commissione consiliare, presieduta da Andrea Smacchi, ha approvato all’unanimità una proposta di risoluzione sulla strada Perugia-Ancona affinché i pagamenti dei crediti e la ripartenza dei lavori viaggino insieme. Il testo chiede anche “il completamento dell’infrastruttura entro la fine dell’anno” e auspica “in via prioritaria il coinvolgimento delle aziende impegnate nei cantieri”.

 

(Acs) Perugia, 6 marzo 2019 – La Prima commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, ha approvato all’unanimità dei presenti una proposta di risoluzione sulla strada Perugia-Ancona affinché i pagamenti dei crediti e la ripartenza dei lavori viaggino insieme. Il testo finale è arrivato dopo un’ampia discussione che ha visto impegnati i consiglieri Claudio Ricci (misto Rp-Ic), Roberto Morroni (FI), Maria Grazia Carbonari (M5S), Gianfranco Chiacchieroni, Marco Vinicio Guasticchi e Giacomo Leonelli (Pd).

In particolare l’atto impegna la Giunta a “prevedere iniziative concrete, in sinergia con la Regione Marche, per garantire la ripresa dei lavori nei cantieri della Perugia-Ancona ed il suo completamento entro la fine dell’anno, auspicando in via prioritaria il coinvolgimento delle aziende impegnate nei cantieri; ad attivarsi al più presto per venire incontro alle esigenze di riscossione dei crediti delle imprese locali nei confronti della Astaldi per le forniture e i lavori già effettuati ed evitare che vengano effettuate ulteriori forzature verso queste imprese a cui non possono essere chiesti altri sacrifici; a richiedere con forza un tavolo a cui partecipino ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e i soggetti direttamente e indirettamente interessati per definire al più presto il quadro legislativo e finanziario necessario per superare la situazione di incertezza”.

Nel testo si ricorda che l’Ance ha indetto per domani, giovedì 7 marzo, a Fossato di Vico “una manifestazione di protesta pacifica e di sensibilizzazione istituzionale a cui hanno già aderito circa 30 imprese umbro-marchigiane”. Inoltre la risoluzione ricorda che il mese scorso la Prima e la Seconda Commissione hanno ascoltato in audizione (https://tinyurl.com/y2fz9b28) l’amministratore delegato della Quadrilatero, Guido Perosino, sullo stato di avanzamento dei lavori della Perugia-Ancona. E dalla riunione è emerso che “una delle maggiori criticità riscontrate riguarda le numerose imprese umbro-marchigiane che da mesi sono in attesa di riscuotere crediti per oltre 60 milioni di euro nei confronti di Astaldi, e che a seguito di mancati pagamenti hanno sfiducia e difficoltà a riprendere i lavori. Anche perché sono già tre volte, in dieci anni, che le ditte incaricate di questi grandi lavori pubblici vanno in crisi e anche i territori iniziano a soffrire”. DMB/

Data:
Mercoledì, 6 Marzo, 2019 - 14:45

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis