Tu sei qui

PRIMA COMMISSIONE: ILLUSTRATI GLI EMENDAMENTI ALLA PROPOSTA DI LEGGE PER ‘CONTRASTO E PREVENZIONE A CRIMINE ORGANIZZATO E MAFIOSO’ PROMOSSA DALLA COMMISSIONE CONSILIARE D’INCHIESTA ANTIMAFIA

In sintesi

In Prima Commissione consiliare, presieduta da Andrea Smacchi, sono stati illustrati gli emendamenti alla proposta di legge di iniziativa della Commissione d’inchiesta ‘Analisi e studi su criminalità organizzata, infiltrazioni mafiose, tossico-dipendenze, sicurezza e qualità della vita’, che mira ad apportare sostanziali modifiche ed integrazioni alla legge regionale sul contrasto e prevenzione del crimine organizzato e mafioso. Nel corso della seduta c’è stata anche una discussione sulle dichiarazioni del sottosegretario Candiani (https://tinyurl.com/y4v6rpxk).

 

(Acs) Perugia, 11 marzo 2019 – La Prima Commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, si è riunita a Palazzo Cesaroni per esaminare gli emendamenti alla proposta di legge che mira ad apportare sostanziali modifiche ed integrazioni alla legge regionale ‘16/2012’ in materia di contrasto e prevenzione del crimine organizzato e mafioso, promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile.

La proposta di legge di iniziativa della Commissione d’inchiesta ‘Analisi e studi su criminalità organizzata, infiltrazioni mafiose, tossico-dipendenze, sicurezza e qualità della vita’, era già stata illustrata in Prima Commissione (https://tinyurl.com/yccrmzkz) dal presidente della Commissione ‘Antimafia’, Giacomo Leonelli, ed era stata firmata insieme da tutti i commissari dell’organismo consiliare di inchiesta (Sergio De Vincenzi- misto/Un, Carla Casciari-Pd, Emanuele Fiorini-Lega, Andrea Liberati-M5S, Silvano Rometti-Socialisti, Attilio Solinas-misto/Mdp).

Illustrando gli EMENDAMENTI Leonelli ha spiegato che questi portano la sua firma, ma solo tecnicamente perché sono frutto delle indicazioni dell’Osservatorio regionale sulla criminalità organizzata e l’illegalità e di tutti i soggetti interessati che hanno offerto suggerimenti anche in seguito all’audizione fatta dalla Prima Commissione (https://tinyurl.com/y624sq96). Gli emendamenti, in particolare, vertono sulla tutela dei minori provenienti da contesti di criminalità organizzata; tutele particolari sulle certificazioni e sul rating di legalità per le pmi e microimprese; la previsione dell’equo compenso; il sostegno al mantenimento dell’occupazione delle persone che lavorano nelle imprese oggetto di provvedimenti giudiziari; un ruolo di proposta dell’Osservatorio sui beni confiscati; l’inclusione degli artigiane nella banca dati delle imprese; la tutela della legalità nelle filiera agroalimentare regionale e eventi formativi sul rischio di inquinamento della criminalità. Particolare rilevanza è stata data all’emendamento che prevede di non effettuare gare al massimo ribasso che, secondo Leonelli, “è un tema forte e qualificante del lavoro che stiamo facendo”.

Ad inizio seduta il presidente Smacchi ha proposto una presa di posizione della Prima Commissione sulle dichiarazioni del sottosegretario agli interni Stefano Candiani (https://tinyurl.com/y4v6rpxk). Dopo gli interventi di Carbonari (M5S), Ricci (misto-Rp/Ic) e Morroni (FI) è stato deciso che eventualmente un atto del genere dovrebbe essere preso dalla Commissione d’inchiesta ‘Analisi e studi su criminalità organizzata, infiltrazioni mafiose, tossico-dipendenze, sicurezza e qualità della vita’. Il presidente Leonelli si è detto disponibile a lavorare ad una risoluzione che approfondisca le dichiarazioni del sottosegretario. Comunque Leonelli ha annunciato l’intenzione di chiedere ufficialmente un’audizione del sottosegretario Candiani nella Commissione d’inchiesta da lui presieduta. DMB/

Data:
Lunedì, 11 Marzo, 2019 - 17:30

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis