Tu sei qui

INFRASTRUTTURE: "QUALI I TEMPI PER IL COMPLETAMENTO E LA MESSA IN SICUREZZA DELLA PIAN D'ASSINO?" - SMACCHI (PD) ANNUNCIA INTERROGAZIONE

In sintesi

Il consigliere Andrea Smacchi (Pd) annuncia la presentazione di una interrogazione con cui chiede alla Giunta di Palazzo Donini di “chiarire i tempi della ripresa dei lavori sul tratto Mocaiana - Bivio Pietralunga, prevista per aprile, e per la messa in sicurezza del tratto di Branca - Padule sulla variante della SS 219 detta della Pian D'Assino”.

(Acs) Perugia, 21 marzo 2019 - “Chiarire i tempi della ripresa dei lavori sul tratto Mocaiana - Bivio Pietralunga, prevista per aprile, e per la messa in sicurezza del tratto di Branca - Padule sulla variante della SS 219 detta della Pian D'Assino”. Lo chiede, con una interrogazione di cui annuncia la presentazione, il consigliere regionale del Partito democratico Andrea Smacchi.

Nell’atto ispettivo, Smacchi spiega che “il 28 gennaio, durante l'audizione di Prima e Seconda Commissione con il capo dipartimento territoriale Aana, Raffaele Celia, ci è stato assicurato che per quanto riguarda il tratto Mocaiana-Bivio Pietralunga, i lavori sarebbero partiti ad aprile, poiché il Ministero aveva concluso l’istruttoria per la procedura di rinnovo della assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale. In quella sede Celia ha confermato che entro l’anno verranno installati i tutor, il cosiddetto ‘sorpassometro’ e alcuni pannelli luminosi sul tratto della variante alla Pian D’Assino Branca - Padule, per segnalare la pericolosità e i limiti di velocità, strumenti questi considerati deterrenti essenziali per contrastare comportamenti di guida pericolosi che sono alla base dei numerosi incidenti anche mortali avvenuti su quel tratto di strada. Inoltre nella zona tra Torre dei Calzolari e Branca, dove vi è una riserva di caccia e quindi un concentramento di animali selvatici tra i quali cinghiali e caprioli, è prevista l’installazione di pannelli a basso impatto volti ad impedirne l’attraversamento”.

"L'obiettivo della mia interrogazione quindi – continua Andrea Smacchi - è quello di conoscere i tempi certi entro cui i lavori possano ripartire considerando l'importanza strategica che riveste per l'intera regione questa strada, non solo perché garantisce un collegamento veloce con la Perugia – Ancona e con la E 45, ma anche perché il suo completamento sarebbe di fondamentale importanza per la ripresa economica della Fascia Appenninica. Sarebbe anche importante - conclude il consigliere regionale - conoscere i tempi necessari per l'installazione di sistemi tutor di rilevazione della velocità sul tratto della variante che va da Branca a Mocaiana, che serviranno da deterrente importante anche a seguito dei recenti e spesso purtroppo tragici fatti di cronaca che hanno interessato le nostre strade, specialmente quelle veloci a due corsie". RED/mp

Data:
Giovedì, 21 Marzo, 2019 - 16:00

Tag per ACS

Free tag

PD
Share page with AddThis