Tu sei qui

CALRE: A VENTOTENE CONFERENZA DEI PRESIDENTI ASSEMBLEE LEGISLATIVE REGIONALI D’EUROPA PRESIEDUTA DA DONATELLA PORZI – L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, ANTONIO TAJANI

In sintesi

(Acs) Perugia, 20 giugno 2019 – Si è aperta con la medaglia del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la due giorni di CALRE, la Conferenza delle Assemblee legislativa d’Europa, in corso a Ventotene, dal titolo “Per un’Europa dei diritti e delle Responsabilità”, confronto sulle tematiche europee tra i presidenti delle Assemblee legislative d’Europa, docenti universitari, giornalisti e intellettuali.  Giunto anche il saluto del presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, che sottolinea la necessità di una “Europa forte e unita, che sappia ripartire dalla politica e dall’economia reale, superando un’immagine fatta di burocrazia e di soluzioni tecnocratiche”.

“La medaglia del Quirinale è un gesto che riconosce l’importanza e la bontà della nostra iniziativa – spiega la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria e presidente di CALRE, Donatella Porzi – per il quale ringraziamo il nostro Presidente della Repubblica, sempre in prima linea per difendere lo ‘spirito delle radici’ dell’Europa”. 

“In questo complesso passaggio della vita dell’Unione Europea – ha detto la presidente Porzi -  all’indomani di un’elezione che ha ridisegnato in parte la fisionomia delle forze politiche in campo e che, pur non avendo visto prevalere le opzioni politiche antieuropeiste, rende però più complesso il lavoro di chi intende continuare a rafforzare l’Europa dei popoli e degli Stati. E nella difficile situazione economica e finanziaria che gran parte dei Paesi europei attraversano, con i grandi problemi aperti relativi alla gestione dell’immigrazione e alla collocazione  nello scenario geopolitico ed economico mondiale, sempre più attento e appropriato dovrà essere il contributo di ogni singolo Stato alla costruzione delle politiche europee, a partire da quelle economiche e di bilancio. In uno spirito di reale collaborazione animato da grande e condivisa responsabilità politica e istituzionale”.

Per il convegno, è giunto come detto anche il saluto del presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani: “Oggi abbiamo più che mai bisogno di un’Europa forte e unita – dice Tajani -  che sappia ripartire dalla politica e dall’economia reale, superando un’immagine fatta di burocrazia e di soluzioni tecnocratiche.  Solo così potremo difendere la nostra identità e assicurare un futuro migliore ai nostri figli e alle prossime generazioni di europei. Tutte le grandi sfide di oggi coinvolgono le regioni, quindi i vostri parlamenti e assemblee regionali. Oltre ad incarnare il principio di sussidiarietà, siete un anello essenziale per l’efficace recepimento delle normative europee che, come sapete, rappresentano l’80 per cento dell’intera attività legislativa. Da Presidente del Parlamento europeo vi sono particolarmente grato per quanto state facendo per spiegare, divulgare e comunicare il valore aggiunto dell’Unione ai cittadini, a cominciare dai più giovani. Ho appreso dell’iniziativa organizzata dal Consiglio Regionale dell’Umbria per far conoscere nelle scuole le opportunità offerte dall’Europa. Come, ad esempio, l’incontro organizzato con gli studenti di Norcia a sostegno di un polo scolastico che, dopo il terremoto, ha lottato per la sua stessa sopravvivenza. La conferenza CALRE – ha concluso Tajani - con le sue 75 assemblee regionali associate è un interlocutore prezioso e importante per il legislatore europeo”. PV/ao/RED/pg

 

Data:
Giovedì, 20 Giugno, 2019 - 18:45

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis