Tu sei qui

CALRE: “GIOVANE EUROPA. LA NOSTRA UMBRIA DI FRONTE ALLE SFIDE DEL CAMBIAMENTO” - OGGI A NORCIA QUARTA GIORNATA DI RIFLESSIONE E CONFRONTO CON GLI STUDENTI

In sintesi

Si è svolta questa mattina a Norcia, nella sala convegni “Granaro del Monte”, la quarta giornata di riflessione e confronto con gli studenti umbri sul tema: “Giovane Europa: la nostra Umbria di fronte alle sfide del cambiamento”. L’iniziativa è promossa e organizzata dalla Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni europee (Calre). IMMAGINI DEL CONVEGNO:  https://www.flickr.com/photos/acsonline/ 

(Acs) Perugia, 9 maggio 2019 – La quarta giornata di riflessione e confronto con gli studenti sul tema: “Giovane Europa: la nostra Umbria di fronte alle sfide del cambiamento” si è svolta questa mattina a Norcia, nella sala convegni ‘Granaro del Monte’.  Questa volta sono stati coinvolti 150 studenti dell’Istituto omnicomprensivo ‘De Gasperi-Battaglia’ di Norcia. L’iniziativa è promossa e organizzata dalla Presidenza della Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni Europee (Calre) e l’incontro odierno, che segue quelli già svolti a Perugia (https://tinyurl.com/yyth9j6w) e Terni (http://tinyurl.com/y5cxesou), verrà replicato anche a Orvieto.

Dopo i saluti della presidente del CalRe e dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, e della preside dell’istituto, Rosella Tonti, i relatori hanno sviluppato i propri contributi sotto il profilo giuridico, economico, sociale e comunicativo: per Simone Budelli, Università degli Studi di Perugia, l’Europa “non può essere fatta solo di regolamenti e direttive”; secondo Luca Castelli, Università degli Studi di Perugia,  occorre “costruire un nuovo regionalismo per una nuova Europa, in cui le Regioni favoriscono l’unione e non la separazione”; per Francesco Clementi, Università degli Studi di Perugia, “il vero tema è quello dell’impegno”; Marco Mazzoni, Università degli Studi di Perugia ha esortato a “votare contro l’odio, perché l’Europa è a un passo dall’essere distrutta”; infine Paolo Saracca Volpini ha detto agli studenti: “voi l’Europa ce l’avete in casa. Con San Benedetto abbiamo fatto il backup della cultura classica”.  PG/

Data:
Giovedì, 9 Maggio, 2019 - 16:00

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis