Tu sei qui

AMBIENTE: “CONVOCARE CON URGENZA IN COMMISSIONE I VERTICI DI ACEA SULLA DISCARICA LE CRETE DI ORVIETO” - FIORINI (LEGA) ANNUNCIA ANCHE UNA INTERROGAZIONE

In sintesi

Il capogruppo regionale della Lega, Emanuele Fiorini, chiede di “convocare con urgenza in Seconda commissione i vertici di Acea Ambiente sul presunto inquinamento da conferimento di rifiuti pericolosi presso la discarica Le Crete di Orvieto”. Fiorini annuncia anche la presentazione di una interrogazione per sapere “quali azioni intende adottare la Giunta regionale per consentire ad Arpa lo svolgimento delle indagini”.

 

(Acs) Perugia, 22 ottobre 2018 – “Convocare con urgenza in Seconda commissione consiliare i vertici di Acea Ambiente Srl”. Il capogruppo regionale della Lega, Emanuele Fiorini, ha presentato la richiesta ufficiale di audizione in seguito alla “mancata realizzazione di prospezioni elettromagnetiche per presunto inquinamento da conferimento di rifiuti pericolosi presso la discarica Le Crete di Orvieto”. Inoltre Fiorini annuncia la presentazione di una interrogazione urgente per sapere “quali ulteriori azioni intende adottare la Giunta regionale per consentire ad Arpa Umbria lo svolgimento di queste indagini all'interno della discarica”.

“Il tema dell’audizione – spiega Fiorini – è quello del georadar e del controllo dei materiali riversati negli anni nel sito orvietano. Sono ormai due anni, da quando la mozione della Lega è stata approvata in sede di Assemblea legislativa, che ci battiamo per dare attuazione al contenuto dell’atto e garantire risposte serie e concrete ad un territorio martoriato per troppo tempo. Quella della Lega è una richiesta di trasparenza e legalità, presentata in considerazione della pericolosità della materia trattata dal punto di vista ambientale e della salute dei cittadini. Ci preoccupa la posizione di Acea Ambiente che, di fronte alle richieste di Arpa di svolgere i controlli straordinari richiesti presso la discarica Le Crete, ha chiuso la porta trincerandosi, a quanto sembra, dietro la mancanza di ‘presupposti giuridici in grado di giustificare questo tipo di controlli’. Per capire meglio lo stato dei fatti – conclude – ho presentato richiesta di convocazione in Commissione regionale dei vertici di Acea Ambiente e del Direttore generale di Arpa Umbria, Walter Ganapini”. RED/dmb

Data:
Lunedì, 22 Ottobre, 2018 - 16:00

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis