Tu sei qui

AEROPORTO: “IL CDA DELLA SASE PROROGATO DI UN ANNO. IN QUESTO MODO LA NUOVA GIUNTA REGIONALE AVRÀ DEI VINCOLI E NON POTRÀ DECIDERE SUBITO” - NOTA DI RICCI (RP - IC)

In sintesi

Il consigliere Claudio Ricci (misto Rp – Ic) interviene in merito alla Sase, società di gestione dell’aeroporto dell’Umbria “San Francesco di Assisi”, valutando eccessiva la proroga di un anno del consiglio di amministrazione. Per Ricci sarebbe bastato fermarsi a dicembre perché in questo modo “la nuova Giunta regionale avrà dei vincoli e non potrà decidere subito”.

(Acs) Perugia, 27 giugno 2019 - Il consigliere Claudio Ricci (misto Rp – Ic) interviene in merito alla Sase, società di gestione dell’aeroporto dell’Umbria “San Francesco di Assisi”, valutando eccessiva la proroga di un anno del consiglio di amministrazione: “sarebbe stato opportuno prorogarli solo fino a dicembre, quando ci sarà la proclamazione dei nuovi eletti in seguito alle elezioni regionali di novembre 2019”.

Ora invece, secondo Ricci, “la nuova Giunta regionale avrà dei vincoli e non potrà decidere subito. Nel 2018 lo scalo ha perduto il 10 percento dei passeggeri. È necessario che la Regione investa almeno 3 milioni di euro in più, all’anno, per nuove linee aree (con compagnie, low cost, che vendono anche i prodotti turistici), con l’obiettivo di raddoppiare i movimenti passeggeri sino ad almeno 450mila euro all’anno. Occorre, anche per le nuove linee aeree, utilizzare i fondi europei per lo sviluppo (Fesr) come fanno altre regioni d’Europa. Inoltre, oltre a realizzare i raddoppi ferroviari Spoleto - Terni e Foligno - Terontola, bisogna programmare la stazione (a media alta velocità) all’aeroporto”. RED/mp

Data:
Giovedì, 27 Giugno, 2019 - 13:00

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis