Tu sei qui

AEROPORTO: “CALANO DEL 10 PER CENTO NEI PRIMI NOVE MESI I PASSEGGERI PER IL VENIR MENO DI ALCUNI COLLEGAMENTI” - RICCI (MISTO-RP/IC): “INTERVENIRE CON URGENZA”

(Acs) Perugia, 20 novembre 2018 - “Nei primi 9 mesi del 2018 la Banca d’Italia, nell’aggiornamento congiunturale sull’economia dell’Umbria, rileva che sono stati 177mila i passeggeri all’aeroporto di Perugia con un calo, rispetto allo stesso periodo del 2017, di circa il 10 per cento. Fra le cause che sono state rilevate, il ‘venir meno di alcuni collegamenti’”: lo evidenzia Claudio Ricci (misto-Rp/Ic), che parla di “un’analisi oggettiva che registra un andamento molto complesso, con diversi accordi con compagnie aeree annunciati ma con servizi, in alcuni casi, mai svolti”.

“L’aeroporto – sottolinea Ricci - è il motore economico e turistico della Regione e, come spesso citato, serve una più incisiva gestione e maggiori investimenti regionali, per almeno 3 milioni di euro in più all’anno per attivare almeno 4 linee aree (Spagna, consolidare  Londra, centro Europa, est Europa). Occorre anche realizzare la stazione ferroviaria all’aeroporto e connettere l’aeroporto con le città di Roma e Milano, oggi luogo fondamentale europeo”. RED/pg

Data:
Martedì, 20 Novembre, 2018 - 18:15

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis