Tu sei qui

GEOTERMIA: “SU PROGETTO CASTEL GIORGIO E TORRE ALFINA LA GIUNTA NON RISPETTA LA VOLONTÀ DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA” - RICCI (PORTAVOCE CD E CIVICHE) “SI PROFILA MOZIONE DI SFIDUCIA"

(Acs) Perugia, 10 dicembre 2015 - “Prendiamo atto con stupore che, malgrado l'Assemblea legislativa dell'Umbria abbia votato il rinvio, in Commissione consiliare, per approfondimenti del progetto di geotermia Castel Giorgio e zona Torre Alfina (14 pozzi con profondità  di 2.7 Km che stanno creando molti dubbi sul piano ambientale e sismico) la Giunta Regionale ha proceduto ugualmente". Così il portavoce del centro destra e liste civiche, Claudio Ricci, anche a nome dei consiglieri Mancini e Fiorini-Ln, Nevi-FI, Squarta-FdI e De Vincenzi-Rp.

Per Ricci non sono stati, dunque, rispettati gli indirizzi dell'Aula, contenuti in una mozione (votata da tutti) compiendo, in questo modo, un atto grave contro i consiglieri regionali, espropriati del loro ruolo giuridico-istituzionale. La mozione - ricorda infatti Ricci - per statuto e regolamento dell'Assemblea, produce un valore istituzionale di indirizzo”.

“Le opposizioni di centro destra e liste civiche – conclude - stanno valutando la possibilità di presentare, in merito, una mozione di sfiducia verso uno o più organi istituzionali della Giunta regionale”. RED/

Data:
Giovedì, 10 Dicembre, 2015 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis