Tu sei qui

FONDAZIONE FESTIVAL DI SPOLETO: “LA GIUNTA VALUTI L'OPERATO DEL PRESIDENTE E L'OPPORTUNITÀ DI CHIEDERNE LE DIMISSIONI” - UNA MOZIONE DI MONNI (PDL)

In sintesi

Con una mozione rivolta alla Giunta regionale, il consigliere regionale del Pdl Massimo Monni, chiede all'Esecutivo di Palazzo Donini di accertare cosa sta avvenendo nella Fondazione Festival di Spoleto. Secondo Monni esistono i presupposti per procedere alla rimozione del presidente della Fondazione “essendo un diritto-dovere, per la Regione, quello di vigilare sulla sua gestione”.

  (Acs) Perugia, 7 giugno 2010 – L'Esecutivo regionale riferisca al Consiglio su quanto realmente sta accadendo all’interno della Fondazione Festival di Spoleto e si impegni a monitorare la vicenda, valutando l’operato del Presidente ed eventualmente impegnando i propri rappresentanti in seno alla Fondazione Festival a chiedere le dimissioni del presidente stesso”. Lo chiede, con una mozione, il consigliere regionale del Pdl Massimo Monni. “La Regione Umbria – spiega Monni - insieme ad altri soggetti pubblici e privati, fa parte del Comitato di gestione della Fondazione Festival di Spoleto con l’obbligo di monitorare l’operato della stessa seguendo dei criteri di efficienza e produttività, secondo parametri non solo prettamente riconducibili all’aspetto economico, ma salvaguardando anche la qualità del prodotto e la gestione degli eventi. La società MediaVip spa – continua il consigliere regionale - ha richiesto un risarcimento di 1 milione e 400 mila euro alla Fondazione Festival di Spoleto a fronte di un recesso unilaterale del contratto precedentemente sottoscritto: in seguito il collegio arbitrale chiamato ad esprimersi sulla vicenda ha fissato in 250 mila euro l’equo indennizzo per la cessazione anticipata del rapporto”. “L’attuale presidente della Fondazione Festival – osserva l'esponente del Pdl - indipendentemente dalle eventuali responsabilità circa l’attuale vicenda, ricopre sia il ruolo di presidente che quello di direttore artistico, elemento sul quale si paventano seri dubbi di incompatibilità e certezze assolute di non opportunità amministrativa. Inoltre anche il Comune di Spoleto, con un documento trasversale, chiederà le dimissioni dell’attuale presidente, mentre a nulla valgono le richieste di non sollevare la questione a ridosso dell’apertura del Festival arrivate ai Consiglieri Comunali di Spoleto, essendo un diritto-dovere quello di vigilare sulla gestione della Fondazione”. Monni conclude rimarcando che “negli anni passati si sono già registrati incrementi di spesa di gestione frutto di scelte sulle quali si è operato un successivo ripensamento, producendo un aggravio di costi posto a carico della cittadinanza”. MP/mp
Data:
Lunedì, 7 Giugno, 2010 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

pdl
Share page with AddThis