Tu sei qui

Sport

LUDOPATIA: UN UNICO TESTO PER LE TRE PROPOSTE DI LEGGE PRESENTATE DAI CONSIGLIERI REGIONALI – VOTO UNANIME IN TERZA COMMISSIONE

(Acs) Perugia, 7 aprile 2014 – La Commissione sanità di Palazzo Cesaroni ha deciso all'unanimità di riunire in un unico testo i tre disegni di legge per il contrasto alla ludopatia presentati rispettivamente da Sandra Monacelli (Udc), Oliviero Dottorini (Idv) e Franco Zaffini (Fd'I, unitamente agli altri firmatari De Sio, Lignani Marchesani, Mantovani, Monni e Rosi). Il presidente della Commissione ha chiesto la sede referente per i lavori di istruttoria. PG/

SPORT E LEGALITÀ: “SCUOLA E ISTITUZIONI DEVONO INCENTIVARE LA PRATICA SPORTIVA” - NOTA DI ROSI (NCD)

(Acs) Perugia, 9 dicembre 2013 - “L'occasione del convegno organizzato dalla Lega calcio sulla sicurezza nello sport non può che farci riflettere. Oggi più che mai lo sport dovrebbe essere introdotto tra i giovani come disciplina indispensabile da seguire, in modo che siano educati in maniera naturale al rispetto delle regole. Sono certa che la grande crisi giovanile, che porta ad abusare precocemente di sostanze stupefacenti o al ricorso alla violenza fra coetanei, potrebbe essere contenuta se venisse massicciamente incentivata dalle istituzioni la pratica dello sport”: lo afferma Maria Rosi (Ncd) a margine del convegno tenutosi stamani nella sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, a cui ha partecipato il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

QUESTION TIME (8) - PROMOZIONE SPORT: ROSI (PDL): “NEL PIANO DISPARITÀ TRA PERUGIA E TERNI A VANTAGGIO DI QUEST'ULTIMA” - ASSESSORE PAPARELLI “APPLICATI CRITERI OGGETTIVI, STABILITI DA NORME E REGOLAMENTI”

(Acs) Perugia, 17 settembre 2013 – Nella sua interrogazione di question time discussa oggi il consigliere regionale Maria Rosi (Pdl) chiede che la Giunta spieghi “se ci sono e quali sono i reali margini di discrezionalità in fase di valutazione delle domande di contributi e di benefici finanziari nel rispetto degli indirizzi contenuti nella programmazione regionale prevista dalla legge '19/2009'”. Rosi vuole inoltre conoscere “le motivazioni che hanno determinato una disparità nell'assegnare risorse tra le manifestazioni sportive che si svolgono nelle province di Perugia e di Terni a vantaggio di questa ultima”. E sollecita spiegazioni circa il “riconoscimento di finanziamenti diversi, anche a parità di punteggio, nell'ambito delle medesime tipologie di manifestazioni sportive”.

SPORT: “CHIARIRE I CRITERI SEGUITI PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE E DEL PIANO DI RIPARTO DEI CONTRIBUTI” - UNA INTERROGAZIONE DI ROSI (PDL) SUL PROGRAMMA ANNUALE PER LA PROMOZIONE SPORTIVA

 

(Acs) Perugia, 11 settembre 2013 – La Giunta spieghi “se ci sono e quali sono i reali margini di discrezionalità in fase di valutazione delle domande di contributi e di benefici finanziari nel rispetto degli indirizzi contenuti nella programmazione regionale”. Chiarisca  inoltre “le motivazioni che hanno determinato una disparità nell'assegnare risorse tra le manifestazioni sportive che si svolgono nelle province di Perugia e di Terni a vantaggio di questa ultima”, come pure si chiedono spiegazioni circa il “riconoscimento di finanziamenti diversi, anche a parità di punteggio, nell'ambito delle medesime tipologie di manifestazioni sportive”. Lo chiede, con una interrogazione a risposta immediata (question time), il consigliere regionale Maria Rosi (Pdl).

SPORT: “BENE LA CAMPAGNA 'CARTELLINO ROSSO' ALL'APARTHEID ISRAELIANA CONTRO LA DECISIONE UEFA DI CONCEDERE A ISRAELE DI OSPITARE IL CAMPIONATO UNDER 21 DI CALCIO” - L'ADESIONE DI GORACCI (CU)

(Acs) Perugia, 31 maggio 2013 - “Bene la campagna 'Cartellino Rosso' all'Apartheid israeliana contro la decisione della UEFA di concedere a Israele l'onore di ospitare il campionato Under 21 di calcio”. Il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) plaude all'iniziativa e si associa “alla richiesta inviata alla Federcalcio di una presa di posizione netta contro questa decisione che premia uno Stato che, non solo occupa illegalmente un altro Stato, imponendo un sistema di apartheid alla popolazione, ma proibisce e discrimina i ragazzi palestinesi che vogliono muoversi liberamente, studiare, fare sport come tutti gli altri ragazzi del mondo”.

In diverse occasioni – scrive Goracci in una nota -, lo sport, come le scuole palestinesi, sono stati tra gli oggetti di discriminazione e addirittura di bombardamenti, come nel novembre 2012 a Gaza, quando vennero distrutti lo stadio di calcio e la sede del Comitato nazionale paraolimpico.

SPORT: NUOVE NORME PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE E DEL TEMPO LIBERO – ROSI (PDL) PRESENTA SUA PROPOSTA DI LEGGE IN TERZA COMMISSIONE

(Acs) Perugia, 14 maggio 2013 – Maria Rosi, consigliere regionale del Pdl, ha presentato in Terza Commissione la sua proposta di legge per la “Promozione e lo sviluppo delle attività sportive e del tempo libero”, un progetto che tende a stimolare il maggior numero di persone, di qualunque età e condizione, a praticare sport. Con un occhio di riguardo ai giovani, verso i quali si vuole promuovere la pratica sportiva quale stile di vita e processo di educazione alla legalità”, attraverso il rispetto delle regole, contrastando quindi tanto la tendenza a chiamarsi fuori dalla socialità, che conduce molti al consumo di droghe, tanto il ricorso, da parte di chi fa sport, al doping.

SPORT: “FONDO PER SVILUPPO E DIFFUSIONE DELLA PRATICA SPORTIVA: UN'OPPORTUNITÀ DA COGLIERE PER COMUNI E PROVINCE ” - PER SMACCHI (PD) “NUOVE OCCASIONI DI LAVORO E RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO”

(Acs) Perugia, 7 maggio 2013 - “E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 27 aprile scorso, il decreto del 25 febbraio 2013 che istituisce il 'fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva', destinato al finanziamento in conto capitale, fino alla concorrenza massima di 18 milioni di euro, di progetti per la realizzazione di nuovi impianti sportivi, e per la ristrutturazione, l’adeguamento funzionale e la messa a norma di impianti già in essere”. Nel darne notizia, il consigliere regionale Andrea Smacchi (PD) sottolinea che si tratta di “risorse senza dubbio importanti che potrebbero consentire ai Comuni ed alle Province dell'Umbria di attivare tutta una serie di interventi in grado di mettere in sicurezza o di aumentare la qualità di molti impianti sportivi diffusi sul territorio”.

SPORT: AUDIZIONI DELLA TERZA COMMISSIONE SUL DISEGNO DI LEGGE, DI INIZIATIVA DEI CONSIGLIERI SMACCHI E BARBERINI (PD), CHE TUTELA LA SALUTE DEGLI SPORTIVI

 (Acs) Perugia, 22 aprile 2013 – La Terza Commissione del Consiglio regionale, presieduta da Massimo Buconi, ha svolto stamani a Palazzo Cesaroni la fase partecipativa sul disegno di legge dei consiglieri Andrea Smacchi e Luca Barberini (Pd) concernente la Tutela della salute degli sportivi, ascoltando medici e soggetti interessati alla proposta che introduce nuove norme per favorire la sicurezza di quanti praticano sport non solo a livello agonistico ma soprattutto a livello amatoriale, e per diffondere fra i giovani pratiche sportive “più sane, pulite e consapevoli”, visto che il fenomeno del doping va diffondendosi anche nel livello dilettantistico della pratica sportiva. Fra le novità anche il “passaporto biologico dello sportivo”, per controllare i valori ematici degli atleti in gara, in allenamento e durante i periodi di riposo, onde ricostruire un profilo dell'atleta ed evitare situazioni di doping”.

TERZA COMMISSIONE: MODIFICATI REGOLAMENTI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AD ATTIVITÀ SPORTIVE E PER IMPIANTI – PIU' TRASPARENTI I CONTRIBUTI AGLI SPETTACOLI

(Acs) Perugia, 19 febbraio 2013 – La Terza Commissione del Consiglio regionale ha dato parere favorevole all'unanimità sulle proposte della Giunta per la concessione di contributi alle attività sportive e per l'impiantistica sportiva e riguardo il nuovo Regolamento per la concessione di contributi per gli spettacoli.


 

Per le attività sportive si tratta di aggiornamenti tecnici che hanno comportato una revisione del regolamento specifico, necessari dopo l'entrata in vigore della legge regionale sulla semplificazione e di alcuni decreti ministeriali riguardanti tempi e procedure per la trasmissione dei documenti, da effettuarsi adesso con posta elettronica certificata.