Tu sei qui

Sociale

EMERGENZA PROFUGHI: “LA MARINI VENGA IN AULA CON UN PIANO DI ACCOGLIENZA” – INTERROGAZIONE QUESTION TIME DI ZAFFINI (FLI)

  (Acs) Perugia, 28 marzo 2011 - “Dove e come l’Umbria ospiterà i profughi del Magrheb provenienti da Lampedusa e dove, invece, collocherà i clandestini che non hanno diritto all’asilo, in attesa del rimpatrio?” E’ la sintesi di una question time presentata dal consigliere Franco Zaffini (Fli) alla presidente Marini, dopo le dichiarazioni di disponibilità rilasciate dalla stessa al termine del vertice tra la Regioni e il Ministro degli Interni.  

CONSIGLIO REGIONALE (4): ATTIVITÀ DELLE ORGANIZZAZIONI ISCRITTE NEL REGISTRO DEL VOLONTARIATO NEL 2010 – PRESA D'ATTO DELL'ASSEMBLEA DI PALAZZO CESARONI

(Acs) Perugia, 22 marzo 2011 – Il Consiglio regionale dell'Umbria ha “preso atto”, durante la seduta di questa mattina, della Relazione sulle attività delle organizzazioni iscritte al registro regionale del volontariato e sullo stato dei rapporti del volontariato con gli enti locali nell'anno 2010.

BILANCIO REGIONALE 2011: “NONOSTANTE I TAGLI LA GIUNTA RIESCE AD AUMENTARE LA SPESA SANITARIA ED A CONFERMARE IL WELFARE 2010, SENZA VARARE NUOVE TASSE” - SÌ A MAGGIORANZA DELLA TERZA COMMISSIONE

(Acs) Perugia, 21 marzo 2011 – La terza Commissione consiliare di Palazzo Cesaroni, presieduta da Massimo Buconi, ha espresso parere favorevole sulla manovra di bilancio predisposto dalla Giunta regionale. A favore del documento preparato dalla Commissione hanno votato cinque consiglieri di maggioranza; contro si sono espressi i quattro rappresentanti di opposizione di Pdl, Udc e Fli.

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE "VULNERABILI": “PREVEDERE FONDI ALTERNATIVI PER I NUCLEI UNIPERSONALI” – NOTA DI BARBERINI E SMACCHI (PD)

(Acs) Perugia, 18 marzo 2011 -  “I nuclei unipersonali non possono essere equiparati alla famiglia intesa come cellula fondante della società. È necessario perciò prevedere fondi alternativi per eventuali interventi di sostegno ai singoli in difficoltà, che vanno comunque attivati, ma con risorse diverse”.

DISAGIO GIOVANILE: “DROGHE ED ALCOOL SEMPRE PIÙ DIFFUSI, GENERANO DIPENDENZE, PATOLOGIE E COMPORTAMENTI DEVIANTI; LA REGIONE VARI PROGETTI DI PREVENZIONE” - ROSI (PDL) INTERROGA LA GIUNTA

(Acs) Perugia, 15 marzo 2011 – “Ogni giorno, anche in Umbria, assistiamo ad un costante incremento del disagio giovanile che si manifesta con incremento, fra i giovanissimi, di consumi di alcool, droghe anche sintetiche che generano comportamenti devianti che vanno dal bullismo, a nuove forme di dipendenza da internet e videogame, alla pericolosa guida in stato di ebbrezza che provoca le ricorrenti stragi del sabato sera, fino a forme di violenza, compresa quella a sfondo sessuale”. Maria Rosi, consigliere regionale del Pdl, parte da questa allarmante premessa

DROGA IN UMBRIA: “FA BENE MONSIGNOR BASSETTI AD INCONTRARE I GIOVANI DELLE DISCOTECHE; LA POLITICA SCENDA DALLA CATTEDRA E LI AIUTI A RITROVARE UN COMUNE DESTINO” – NOTA DI MARIA ROSI (PDL)

(Acs) Perugia, 11 marzo 2011 – “Plaudo all'iniziativa presa da Monsignor Bassetti di andare nelle discoteche perugine per tentare di parlare con i giovani, perché così facendo la Chiesa apre una porta di dialogo con i giovani e insegna a tutti noi a scendere dalla cattedra”.