Tu sei qui

Sanità

CORONAVIRUS: “SODDISFAZIONE PER IL PIANO DI CONTENIMENTO PRESENTATO DALL’ASSESSORE COLETTO” - NOTA DEL GRUPPO CONSILIARE REGIONALE DELLA LEGA

(Acs) Perugia, 27 marzo 2020 - Il gruppo della Lega a Palazzo Cesaroni, attraverso il capogruppo Stefano Pastorelli, esprime “soddisfazione per il piano regionale di contenimento del Coronavirus presentato dall’assessore alla Sanità Luca Coletto”.

CORONAVIRUS: “DALLA REGIONE UMBRIA TAMPONI AL PERSONALE SANITARIO, MA SERVE CONCRETEZZA DAL GOVERNO NAZIONALE” - NOTA DI MANCINI (LEGA)

(Acs) Perugia, 26 marzo 2020 - “La Regione Umbria si sta adoperando per fare il possibile affinché il personale che lavora all’interno di ogni presidio sanitario venga sottoposto a tampone, anche in assenza di sintomatologie riconducibili al Covid-19”. Lo evidenzia il consigliere regionale della Lega Valerio Mancini, valutando “fondamentale che medici, infermieri e operatori socio sanitari vengano sottoposti a controlli, sia per tutelare la loro salute che quella dei pazienti con cui vengono a contatto”.

CORONAVIRUS: “CESSATI I SERVIZI PER 60MILA PAZIENTI DELLA MEDIA VALLE DEL TEVERE”- BORI (PD) ANNUNCIA INTERROGAZIONE SULLA RICONVERSIONE A ‘COVID HOSPITAL’ DELL’OSPEDALE DI PANTALLA

(Acs) Perugia, 26 marzo 2020 - “La riconversione dell’ospedale di Pantalla in ‘Covid Hospital’, necessaria in periodo di emergenza, rende viva l’esigenza di assicurare ad un bacino di 60mila pazienti, come è quello della Media Valle del Tevere, servizi sanitari essenziali e di prima assistenza. Per questo è prioritario potenziare la Casa della Salute di Marsciano e il Centro Multiservizi di Todi”.  Lo afferma il capogruppo del Pd a Palazzo Cesaroni, Tommaso Bori, annunciando di aver depositato un’interrogazione urgente alla Giunta regionale.

CORONAVIRUS: “A SANSEPOLCRO, CONFINE CON L'UMBRIA, TAMPONI IN STRADA” - BETTARELLI (PD) ANNUNCIA INTERROGAZIONE URGENTE PER CHIEDERE TAMPONI “DRIVE-THRU” ANCHE NELLA NOSTRA REGIONE

(Acs) Perugia, 25 marzo 2020 - “A Sansepolcro, comune toscano confinante con l’Umbria, si stanno eseguendo tamponi in strada, con le postazioni 'drive-thru', attraverso cui vengono effettuati test antivirus veloci e in sicurezza, evitando il contatto fra il cittadino e l’operatore sanitario, su possibili contagiati Covid-19. Arrivano, ma purtroppo si fermano al confine con l’Umbria”: lo afferma il consigliere regionale del Partito democratico Michele Bettarelli, il quale annuncia un'interrogazione urgente per chiedere alla Giunta di attivare questa tipologia di postazioni.

CORONAVIRUS: “TESEI SBLOCCHI IMMEDIATAMENTE I SERVIZI AI MALATI ONCOLOGICI” - DE LUCA (M5S) CRITICA LA PRESIDENTE DELLA GIUNTA “FALSE E IRRESPONSABILI LE ACCUSE SUI RESPIRATORI”

(Acs) Perugia, 24 marzo 2020 - “I dati dell’Umbria sono sicuramente preoccupanti. La Giunta regionale ha ampie prerogative per la gestione di questa emergenza: è paradossale come una forza politica che ha sempre evocato l’autonomia delle regioni abdichi in questo modo nell’unico ambito in cui ha vera autonomia. Lo scaricabarile e i teatrini sui giornali amici non eviteranno alla fine di fare i conti ognuno con le proprie responsabilità. Noi non lo permetteremo e difenderemo tutti coloro che da soli non possono difendersi dalla vostra ridicola burocrazia.

CORONAVIRUS: “BASTA CAMPAGNA ELETTORALE SULLA PELLE DEGLI UMBRI” - BORI (PD): “LA GIUNTA NON COPRA RITARDI E GRAVI MANCANZE CON ATTACCHI INGIUSTIFICATI, MA CAMBI MARCIA NELLA GESTIONE DELL'EMERGENZA”

(Acs) Perugia, 24 marzo 2020 -  “Basta con le polemiche di parte e lo scaricabarile inconcludente: in Umbria serve urgentemente chi governa, non chi passa le giornate a lamentarsi e a fare campagna elettorale sulla pelle degli umbri”. Lo afferma il capogruppo del Partito democratico a Palazzo Cesaroni, Tommaso Bori, criticando l’Esecutivo regionale per la gestione dell’emergenza Covid-19.

CORONAVIRUS: “MANCINI HA INVOCATO PER ANNI L'AUTONOMIA DELLE REGIONI E OGGI DIMOSTRA COME IL CENTRODESTRA SIA INCAPACE DI UTILIZZARE ANCHE QUELLA DI CUI GIÀ DISPONE” - NOTA DI BETTARELLI (PD) E DE LUCA (M5S)

(Acs) Perugia, 23 marzo 2020 - “Le affermazioni del consigliere regionale Mancini (https://tinyurl.com/w9p8xf5) lasciano intravedere una totale disconnessione dalla realtà, dai fatti e dalla decenza istituzionale. E’ arrivato il momento che la Lega la smetta di proiettare sul Governo la propria incapacità ed inadeguatezza, assumendo tutti i provvedimenti straordinari a tutela della salute degli operatori sanitari e dei cittadini umbri”.

CORONAVIRUS: “TAMPONI A TUTTI I MEDICI E INFERMIERI: COLLEGHI DI PD E M5S SVEGLINO IL GOVERNO” - NOTA DI MANCINI (LEGA)

(Acs) Perugia, 23 marzo 2020 - “Nella grave emergenza che sta affrontando l’Italia siamo tutti concordi sul fatto che sia doveroso consentire a chi opera in trincea, medici, infermieri e operatori sociosanitari, di lavorare in sicurezza. È pertanto necessario che il governo garantisca alle Regioni il numero di tamponi opportuno a coprire tutto il personale che ogni giorno rischia la propria vita per salvare le nostre.

CORONAVIRUS: “SANITÀ PRIVATA: LA GIUNTA HA INTRAPRESO LA STRADA SBAGLIATA. FACCIA RETROMARCIA” – NOTA DI BORI (PD)

(Acs) Perugia, 21 marzo 2020 - “Sbagliata la scelta della Giunta di richiedere soltanto le apparecchiature per la rianimazione e la terapia intensiva alla sanità privata, perché quest’ultima deve fare la sua parte per la salute pubblica, con i suoi 413 operatori sanitari e 290 posti letto, senza contare le strumentazioni e le strutture che possono essere una valvola di sfogo decisiva per il sistema sanitario regionale sotto stress per l'emergenza Coronavirus”.

CORONAVIRUS: “DALLE PAROLE A UN GESTO CONCRETO, CI METTO IL 50 PER CENTO DEL MIO SALARIO” - BIANCONI (GRUPPO MISTO): “REAZIONI DI UN CIVICO PRESTATO ALLA POLITICA IN TEMPI DI COVID-19 E DI BILANCIO REGIONALE”

(Acs) Perugia, 19 marzo 2020 - “La responsabilità evocata dai politici a tutti i livelli istituzionali, di tutti gli schieramenti, va dimostrata con fatti concreti e non solo a parole. Tutti stanno facendo grandi sacrifici, il minimo che le istituzioni possono fare è agire con onestà intellettuale, unità, serietà, intelligenza, pragmatismo e lungimiranza”: lo dice il consigliere regionale Vincenzo Bianconi (gruppo misto), annunciando di voler devolvere il 50 per cento del suo stipendio di marzo nel fondo di solidarietà regionale costituito per contrastare il Covid-19".