Tu sei qui

Politica/attualità

POLITICA: “FERMA CONDANNA PER L’ATTO VANDALICO AI DANNI DELLA SEDE DELLA LEGA A PERUGIA” - NOTA DEL GRUPPO PD

(Acs) Perugia, 7 agosto 2020 - “Ferma condanna per l’atto vandalico e provocatorio che ha macchiato la nuova sede della Lega nel quartiere di Fontivegge a Perugia”. La esprime il Gruppo regionale del Partito Democratico, manifestando “oggi, noi, quella solidarietà che in passato non abbiamo riscontrato a fronte di numerosi atti vandalici che hanno colpito le nostre sedi e i nostri circoli”.

POLITICA: “MOLTO PREOCCUPATI PER IL CLIMA DI ODIO E RAZZISMO” - NICCHI (LEGA) SU “ATTO VANDALICO ALLA SEDE DELLA LEGA A PERUGIA”

(Acs) Perugia, 7 agosto 2020 - “Esprimo totale solidarietà a Matteo Salvini e tutti gli iscritti alla Lega”. Lo dichiara il consigliere regionale Daniele Nicchi (Lega - presidente della Prima Commissione) facendo riferimento al “gravissimo gesto di intolleranza politica nei confronti di Matteo Salvini, atteso questa mattina a Perugia per l’inaugurazione della nuova sede della Lega”. 

POLITICA: “BUON LAVORO A NUOVO COORDINATORE LEGA GIOVANI UMBRIA, JACOPO PASTORELLI” - NOTA DEL GRUPPO DELLA LEGA

(Acs) Perugia, 6 agosto 2020 – “Complimenti e auguri di buon lavoro a Jacopo Pastorelli eletto nuovo Coordinatore per la Lega Giovani Umbria in occasione del Congresso nazionale”. È quanto dichiarano i consiglieri regionali del gruppo della Lega.

POLITICA: “PER L’ORVIETANO SERVE CAMBIO DI PASSO SU INFRASTRUTTURE, AMBIENTE, SANITÀ E AREE INTERNE” - NOTA DI BORI (PD)

 

(Acs) Perugia, 4 agosto 2020 – “Serve cambio di passo su infrastrutture, ambiente, sanità e aree interne”. È quanto dichiara il capogruppo regionale del Partito democratico a Palazzo Cesaroni, Tommaso Bori, che ieri ha partecipato ad una serie di incontri nell’area dell’orvietano. 

OMOTRANSFOBIA: “DIFENDIAMO I DIRITTI E COMBATTIAMO L’ODIO. LA LEGGE ZAN E’ UN PROVVEDIMENTO DI CIVILTÀ” - NOTA DEL GRUPPO REGIONALE PD

(Acs) Perugia, 3 agosto 2020 – “Invece di occuparsi di Umbria, di come creare rilancio e posti di lavoro, di come sfruttare le opportunità dell’Europa o di come rilanciare il sistema sanitario che ci ha protetto dal Covid, il centrodestra umbro a trazione leghista passa le sue giornata a bombardare il Parlamento prendendosela con il Ddl Zan, contro l’omotransfobia, una legge di civiltà che mancava al nostro Paese”.

POLITICA: “MANIFESTARE ALLA COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL PARLAMENTO LA PIÙ FERMA OPPOSIZIONE AL DDL 'ZAN' SU OMOTRANSFOBIA” - PASTORELLI (LEGA) ANNUNCIA MOZIONE

(Acs) Perugia, 1 agosto 2020 – Il capogruppo Stefano Pastorelli, a nome del gruppo Lega, annuncia una mozione, con cui chiede l'impegno della presidente Tesei e dell'intero Esecutivo regionale a “manifestare presso il Parlamento della Repubblica Italiana e, in particolare, presso la Presidenza della II Commissione (Giustizia) della Camera dei Deputati la propria più ferma opposizione all’approvazione di una legge (ddl Zan, ndr.) che risulterebbe liberticida, perché andrebbe a violare la libertà di pensiero, la libertà di parola, la libertà di opinione, la libertà di associazione, la libertà

MORTE CARLOTTA MARTELLINI: “NOTIZIA HA COLPITO L’INTERA COMUNITÀ REGIONALE. STRAPPATA ALLA VITA NEGLI ANNI PIÙ BELLI” – LA “VICINANZA ALLA FAMIGLIA” DEL PRESIDENTE DELL’ASSEMBLEA LEGISLATIVA, SQUARTA

 

(Acs) Perugia, 25 luglio 2020 – “Perugia piange la morte della giovanissima Carlotta Martellini, la diciottenne tragicamente scomparsa durante una vacanza a Mykonos, in Grecia. Una notizia che ha colpito profondamente tutta la comunità regionale”. Così, in una nota, il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta.

50ESIMO REGIONE UMBRIA: “ENTITA’ DISTANTE E ASTRATTA PER MOLTI, RIVEDERE ASSETTO TERRITORIALE E ISTITUZIONALE” - NOTA DI DE LUCA (M5S)

(Acs) Perugia, 20 luglio 2020 - “Oggi ricorrono i cinquant'anni della Regione Umbria. Era il 20 luglio 1970 quando si insediò il primo Consiglio regionale. Una data importante da ricordare, che offre lo spunto per un bilancio e soprattutto un auspicio per il futuro”. Lo afferma il consigliere Thomas De Luca (M5S), secondo cui “non si può negare che a distanza di mezzo secolo, oggi, l'ente Regione rappresenti per la maggioranza degli umbri un'entità distante e astratta, dove si prendono decisioni più o meno razionali sulla pelle dei cittadini.