Tu sei qui

Istruzione/formazione

ISTRUZIONE: “ARRIVA L’OMOFOBOMETRO PER GLI ALUNNI DI 54 ISTITUTI SCOLASTICI DELL’UMBRIA. LE CONSEGUENZE DEVASTANTI DELLA LEGGE CONTRO IL BULLISMO OMOFOBICO” - NOTA DI DE VINCENZI (MISTO-UMBRIANEXT)

(Acs) Perugia, 4 dicembre 2018 - Il consigliere regionale Sergio De Vincenzi (gruppo misto-Umbrianext) interviene sul questionario in distribuzione nelle scuole umbre per conoscere il grado di omofobia degli studenti e critica quello che definisce un “tribunale dell’inquisizione al contrario”, dove gli alunni devono dichiarare la propria tendenza sessuale.

ISTRUZIONE: "QUESTIONARIO NELLE SCUOLE UMBRE, INOPPORTUNE CERTE DOMANDE SU OMOSESSUALITÀ A STUDENTI DI TERZA MEDIA” - SQUARTA (FDI-PORTAVOCE CENTRODESTRA): “LA PRESIDENTE MARINI RIFERISCA IN AULA"

(Acs) Perugia, 4 dicembre 2018 – “La presidente Marini riferisca in Aula sul questionario in distribuzione nelle scuole dell’Umbria: è sempre giusto combattere le discriminazioni sessuali e condannare gli episodi di bullismo, ma certe domande rivolte a studenti di terza media le ritengo francamente inopportune, come quella riguardante l'orientamento sessuale nella quale un ragazzino in piena età evolutiva dovrebbe ammettere con una crocetta di essere 'esclusivamente eterosessuale', 'prevalentemente eterosessuale', 'bisessuale', 'prevalentemente omosessuale', 'esclusivamente omosessuale' opp

ISTRUZIONE: “QUESTIONARIO PER LA PREVENZIONE DEL BULLISMO OMOFOBICO NELLE SCUOLE, PSEUDO-PROSELITISMO, SENZA CONSENSO DELLE FAMIGLIE” - RICCI (MISTO-RP/IC) ANNUNCIA INTERROGAZIONE

(Acs) Perugia, 4 dicembre 2018 - “Alcune associazioni, fra cui il comitato ‘Difendiamo i nostri figli (Family Day)’, hanno segnalato che in alcune scuole dell’Umbria sarà prossimamente somministrato un questionario afferente al progetto di prevenzione dal ‘bullismo omofobico’, su cui chiedo una ricognizione e l’ammontare dei costi sostenuti dalla Regione, nonché se esso risponda alle direttive del Miur (19534/2018) circa l’ottenimento del previsto consenso dei genitori”: Claudio Ricci (misto-RP/Ic) annuncia un’interrogazione a risposta immediata.

ISTRUZIONE: “ANCHE IN UMBRIA SBARCA IL PROGETTO ‘FACCIAMO SCUOLA’” - LIBERATI E CARBONARI (M5S): “CON I TAGLI DEI NOSTRI STIPENDI VERRÀ FINANZIATA LA ‘BIBLIO-LAB-TECA DELL’ISTITUTO BASTIA 1”

 

(Acs) Perugia, 12 ottobre 2018 – “Anche in Umbria il M5S ha aderito al progetto nazionale ‘Facciamo Scuola’ (https://tinyurl.com/ydxa38mv), che ha coinvolto i nostri consiglieri regionali di tutta Italia”. È quanto dichiarano Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5S).

ISTRUZIONE - "FAVORIRE IL DIALOGO E LA COOPERAZIONE TRA GIOVANI E DECISORI POLITICI" – NOTA DI CASCIARI (PD)

(Acs) Perugia, 29 settembre 2018 - "Cercare di parlare lo stesso linguaggio dei giovani, dare loro strumenti di partecipazione alle scelte politiche per accompagnarli verso una cittadinanza attiva e consapevole". Così il consigliere regionale Carla Casciari (Pd) che ieri è intervenuta al Progetto "Giovani Europei in Umbria", finanziato nell’ambito del programma Erasmus +,  per approfondire  le proprie conoscenze sulle politiche, il funzionamento e le iniziative dell’Unione Europea. 

ISTRUZIONE: PROMOZIONE DI CORSI DI EDUCAZIONE CIVICA NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO – MANCINI E FIORINI (LEGA) ANNUNCIANO MOZIONE SPECIFICA

(Acs) Perugia, 25 settembre 2018 – I consiglieri regionali della Lega, Valerio Mancini e Emanuele Fiorini, annunciano una mozione che impegni la Giunta regionale, “ferma restando l’autonomia scolastica, a promuovere nelle scuole elementari, medie e superiori, corsi di educazione civica, anche in orario extra-scolastico, che vedano il coinvolgimento di alunni, genitori e docenti”.

ISTRUZIONE: “DECURTAZIONE RISORSE PER BORSE DI STUDIO ED EVENTUALE RIFINANZIAMENTO DELLE STESSE” - MORRONI (FI) E SQUARTA (FDI) ANNUNCIANO INTERROGAZIONE

(Acs) Perugia, 18 luglio 2018 – “La Giunta regionale fornisca chiarimenti in merito alla presunta volontà dell’Adisu (Agenzia per il Diritto allo Studio Universitario dell'Umbria) di decurtare le risorse destinate alle borse di studio e ai servizi per il diritto allo studio universitario nell’anno accademico 2018/2019 per circa 1,2 milioni di euro, come è apparso da indiscrezioni di stampa”: lo chiedono i consiglieri Roberto Morroni (FI) e Marco Squarta (FDI) in un’interrogazione depositata nella giornata odierna.

UNIVERSITÀ: “TAGLI DEL 12 PERCENTO IN DUE ANNI AI FONDI PER LE BORSE DI STUDIO” - SQUARTA (PORTAVOCE CDX) PROPONE EMENDAMENTO AL BILANCIO PER “IMMEDIATO RIPRISTINO”

(Acs) Perugia, 13 luglio 2018 - "Rispetto allo scorso anno l'Adisu prevede tagli di 1milione 40mila euro ai fondi per il diritto allo studio universitario. Una voce che, nelle previsioni 2020, si indebolirà ulteriormente di 901 mila euro. In appena due anni i fondi stanziati per il diritto allo studio perdono quasi 2 dei 17 milioni impiegat, facendo registrare un clamoroso -12 per cento”.