Tu sei qui

prc

POLITICA: “INGLORIOSA FINE DELLA LEGISLATURA REGIONALE: BLOCCATE LE PROPOSTE DI LEGGE SU POLITICHE GIOVANILI E DI GENERE” - PER STUFARA (PRC): “IL PATTO DEL NAZZARENO IN SALSA UMBRA È VIVO E VEGETO”

(Acs) Perugia, 25 marzo 2015 - “Gli inciuci fra il duo PD-PSI e le forze di centrodestra del Consiglio regionale proseguono. Dopo l'infausta legge elettorale, che oltre a ledere l'uguaglianza del voto degli umbri determinerà la delegittimazione dei futuri eletti nell'Assemblea legislativa regionale, sottoposti al fuoco di fila dei ricorsi e delle sentenze di Tribunali e Corte Costituzionale, ora si eliminano dall'elenco dei provvedimenti da esaminare proposte di legge importanti, che tanti umbri stavano attendendo, sperando in un sussulto finale da questa legislatura ormai agli sgoccioli”. Lo dichiara il capogruppo regionale di Rifondazione comunista, Damiano Stufara.

DAP 2015: “IL DOCUMENTO DELLA GIUNTA REGIONALE NON PREVEDE ADEGUATI STRUMENTI DI CONTRASTO ALLA CRISI” - STUFARA (PRC) BOCCIA LA PROPOSTA DELL'ESECUTIVO E PRESENTA UN DAP ALTERNATIVO


(Acs) Perugia, 4 marzo 2015 - “La proposta di Documento annuale di programmazione (Dap) predisposta dalla Giunta di Palazzo Donini non contiene adeguati strumenti di contrasto al grave peggioramento della situazione economica e sociale della nostra Regione”. Per questo motivo il capogruppo di Rifondazione comunista all'Assemblea legislativa dell'Umbria, Damiano Stufara, annuncia la presentazione di una risoluzione che boccia la proposta dell'Esecutivo e propone un nuovo Dap, alternativo a quello della Giunta. Il testo, articolato in 10 punti, verrà presentato durante la riunione della Prima commissione convocata per la mattinata di domani, durante la quale è prevista appunto la discussione del Dap precedentemente illustrato dall'assessore Fabrizio Bracco (http://bit.ly/1BSsyRC).

POLITICA: “CAMBIARE LA GRECIA PER CAMBIARE L'EUROPA” - STUFARA (PRC) ANNUNCIA LA PROPRIA PARTECIPAZIONE ALLA CONFERENZA STAMPA A SOSTEGNO DI “SYRIZA”


(Acs) Perugia, 20 gennaio 2015 - “Parteciperò convintamente alla conferenza stampa, che si svolgerà domani nella sede dell'Assemblea legislativa, per il lancio, anche in Umbria, della campagna di sostegno a 'Syriza' promossa dalla 'Brigata Kalimera'. Una iniziativa che vedrà moltissimi italiani recarsi ad Atene nei giorni delle elezioni e che esprime la condivisione di un progetto politico interprete della volontà di rinnovamento e di discontinuità oggi presente nella stessa sinistra antiliberista italiana”. Lo annuncia il capogruppo regionale di Rifondazione comunista, Damiano Stufara, evidenziando che “mai come in questo caso la difesa della sovranità popolare e la proposta di un'alternativa di società vengono a coincidere”.

VITALIZI E INCARICHI: “NON UNA NORMA ANTI CAPANNA MA PIUTTOSTO ANTI CARNIERI” - STUFARA (PRC) SPIEGA L'ASTENSIONE SULL'ARTICOLO 5 DELLA LEGGE VOTATA QUESTA MATTINA

(Acs) Perugia 22 dicembre 2014 - “Quella che è stata presentata come una norma 'anti Capanna' è in realtà una norma 'anti Carnieri'. Dispiace che la Giunta regionale abbia sostenuto questa proposta”. Così il consigliere regionale Damiano Stufara (Prc – Fds) spiega il proprio voto di astensione sull'articolo 5 della legge approvata questa mattina dall'Assemblea legislativa.

E78: “CHIARIRE IL TRACCIATO SCELTO PER LA STRADA E QUALI FORME DI PARTECIPAZIONE SONO PREVISTE PER I TERRITORI ATTRAVERSATI” - UNA INTERROGAZIONE DI STUFARA (PRC) SULLA GROSSETO-FANO

(Acs) Perugia, 13 novembre 2014 - Il capogruppo di Rifondazione comunista all'Assemblea legislativa, Damiano Stufara, ha presentato una interrogazione all'Esecutivo regionale per fare chiarezza sul completamento della strada E78 Grosseto–Fano. Nello specifico, Stufara chiede che vengano definiti “i tempi previsti di completamento dell'opera; se e come è stato individuato il tracciato umbro della E 78, nonché le modalità con le quali si intende attuare la partecipazione dei territori interessati a tali scelte; l'entità dell'impegno economico e finanziario della Regione Umbria nella società Centralia spa; le ragioni che hanno portato alla costituzione di questa società e le conseguenze, in termini di progettazione, realizzazione e gestione dell'opera, del ricorso a capitali e soggetti privati”.

AST: “IL CONSIGLIO REGIONALE CONDANNI LE VIOLENZE SUI LAVORATORI E CHIEDA LE DIMISSIONI DEL MINISTRO DELL'INTERNO” - MOZIONE DI STUFARA (PRC)

(Acs) Perugia, 31 ottobre 2014 – “Condanna delle violenze subite dai lavoratori dell'Ast da parte delle forze dell'ordine il 29 ottobre a Roma e richiesta di dimissioni del ministro dell'Interno”. È quanto scrive Damiano Stufara, capogruppo regionale di Rifondazione comunista per la Federazione della sinistra, in una mozione con richiesta di trattazione immediata. Nell'atto Stufara chiede al Consiglio regionale di “esprimere la propria ferma condanna delle violenze inferte ai lavoratori dell'Ast di Terni nel corso del corteo di Roma e di dissentire, alla luce delle testimonianze dei presenti e delle prove immediatamente resesi disponibili, dalla ricostruzione dei fatti offerta dal ministro dell'Interno”.

LEGGE DI STABILITÀ: “INACCETTABILI I TAGLI LINEARI SU SANITÀ E TRASPORTI” - PER STUFARA (PRC-FDS) “LA PROPOSTA DI RENZI VA RISPEDITA AL MITTENTE”

(Acs) Perugia, 21 ottobre 2014 - “Le recenti dichiarazioni della presidente Catiuscia Marini e dell'assessore Fabrizio Bracco sui prossimi tagli alla spesa regionale per sanità e trasporti rischiano di preludere alla sostanziale accettazione delle disposizioni del Governo Renzi, che con la nuova legge di stabilità si appresta a sottrarre alle regioni italiane qualcosa come 4 miliardi di euro”. Lo afferma il capogruppo di Rifondazione comunista – Fds all'Assemblea legislativa dell'Umbria, Damiano Stufara, in una nota firmata anche dal segretario regionale del partito, Enrico Flamini.

AST TERNI: “RIPUBBLICIZZAZIONE UNICA SOLUZIONE. NO AL PIANO DI THYSSEN-KRUPP E DEL GOVERNO” - DA STUFARA (PRC - FDS) “PIENO SOSTEGNO A TUTTE LE INIZIATIVE, ANCHE ESTREME, DI LAVORATORI E SINDACATI”

(Acs) Perugia, 9 ottobre 2014 - “Ora si apre una nuova fase, che vede gli operai già impegnati nella mobilitazione e che necessita del contributo attivo del mondo del lavoro nella sua interezza, della cittadinanza, delle forze politiche e sociali, per impedire il realizzarsi dei piani tedeschi per Terni, opponendo ad essi una forza costituente in grado di imporre ai decisori politici l'adozione dei necessari interventi straordinari, per dare un futuro all'industria siderurgica cittadina e nazionale. Ora più che mai, non un passo indietro e pieno sostegno alle iniziative, anche estreme, dei lavoratori”. Lo afferma il consigliere regionale Damiano Stufara (Prc – Fds), secondo cui “il fallimento della trattativa sul futuro dell'Ast pone di nuovo i lavoratori e l'intera città di Terni di fronte ad uno scenario drammatico, determinato dalla volontà da parte di Thyssen-Krupp di porre la parola fine a 130 anni di siderurgia ternana e dall'incapacità del Governo nazionale di contrastarla con proposte industriali all'altezza della situazione”.

EDILIZIA SCOLASTICA: “I NUMERI CHE TORNANO SONO SOLO QUELLI DEL PREMIER RENZI” - NOTA DI STUFARA (PRC-FDS) SULLA POLEMICA RELATIVA AI FONDI NAZIONALI PER IL SETTORE ATTRIBUITI ALL'UMBRIA

(Acs) Perugia, 7 agosto 2014 - “La polemica di queste ore sull'adeguatezza degli interventi per l'edilizia scolastica sta assumendo un profilo paradossale: di fronte ad una constatazione dell'assessore regionale Stefano Vinti, inconfutabile dal punto di vista aritmetico, si è alzato un fuoco di sbarramento che rischia di precludere la possibilità stessa di avere un confronto sereno sul merito della questione, persino all'interno della maggioranza”. Lo dichiara il consigliere Damiano Stufara, capogruppo Prc – Fds all'Assemblea legislativa dell'Umbria.

STRISCIA DI GAZA: “IMMEDIATA CESSAZIONE DELL'ATTACCO MILITARE ISRAELIANO E APERTURA DI UN CORRIDOIO UMANITARIO” - UNA MOZIONE URGENTE DI STUFARA (PRC–FDS) CHIEDE ALLA REGIONE DI ATTIVARSI

(Acs) Perugia, 28 luglio 2014 - “Il Consiglio regionale dell'Umbria esprime la propria condanna nei confronti delle stragi di civili perpetrate nella striscia di Gaza da parte del Governo israeliano e chiede contestualmente al Governo Italiano di assumere tale posizione nell'ambito della comunità politica internazionale, non escludendo la possibilità, già percorsa da altri Stati, di ricorrere alla cessazione delle relazioni diplomatiche con lo Stato di Israele”. È questa una delle richieste contenute nella mozione presentata dal consigliere regionale Damiano Stufara (capogruppo Prc–Fds), di cui viene richiesta la trattazione nella seduta dell'Assemblea legislativa già fissata per domani mattina.