Tu sei qui

pillola ru486

PILLOLA RU486: "BATTAGLIA GIUSTA, LA GIUNTA TESEI CHIEDA SCUSA E CAMBI SUBITO LA DELIBERA DELLA VERGOGNA” – NOTA DEL GRUPPO DEL PARTITO DEMOCRATICO

 

(Acs) Perugia, 8 agosto 2020 – “Sull’interruzione volontaria di gravidanza farmacologica la nostra era una battaglia giusta. La Giunta Tesei chieda scusa e cambi subito la delibera della vergogna”. È quanto dichiarano i consiglieri regionali del Partito Democratico. 

PILLOLA RU486: " ABORTO FARMACOLOGICO È SICURO. TESEI SI ADEGUI, RIPORTI L'UMBRIA NEL 2020 E CHIEDA SCUSA” – NOTA DI DE LUCA (M5S)

 

(Acs) Perugia, 8 agosto 2020 – “L'aborto farmacologico è sicuro. La presidente Tesei si adegui, riporti l’Umbria nel 2020 e chieda scusa”. È quanto dichiara il consigliere regionale Thomas De Luca (M5S).

PILLOLA RU486: “SI GIOCA CON LA VITA DELLE DONNE” - ROSI (PDL) PUNTA IL DITO SULL'ASSESSORE TOMASSONI: “VERGOGNOSO CHE NON RISPONDA ALLA MIA INTERROGAZIONE SULLE RESPONSABILITÀ”

(Acs) Perugia, 24 ottobre 2011 - “È vergognoso come l'assessore regionale alla Sanità, Franco Tomassoni si sia rifiutato, per ben due volte, di rispondere alla mia interrogazione (question time) sulle conseguenze relative alla somministrazione della pillola abortiva Ru486 che mette in gioco la salute e la vita delle donne”. Lo scrive, in una nota, il consigliere regionale del PdL, Maria Rosi ribadendo il quesito contenuto in una sua interrogazione dello scorso mese di settembre: “nel caso di complicazioni fuori dall’ospedale, se la donna fa causa e chiede i danni, a pagare sarebbe il medico o la Regione?”

PILLOLA RU486: “NO ALL'ABORTO A DOMICILIO IN UMBRIA; CONDIVISIBILI LE CONSIDERAZIONI ESPRESSE DA MONSIGNOR BASSETTI NELLA SUA OMELIA” - NOTA DI ZAFFINI (COSTITUENTE POPOLARE)

 
(Acs) Perugia, 11 agosto 2011 – Senza entrare nel merito della Fede, le parole di Mosignor Bassetti sull'utilizzo della Ru 486 in Umbria, non possono non essere condivise da chi, come il sottoscritto, ritiene che la libertà di scelta della donna vada si rispettata, ma non a ascapito della sua stessa salute”.

RU486: “LE LINEE GUIDA PER L’UTILIZZO DELLA PILLOLA ABORTIVA NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO DA PARTE DEL CEAS” - ZAFFINI (FLI) REPLICA A STUFARA (PRC)

(Acs) Perugia, 11 novembre 2010 - “Male, molto male le linee guida recepite dalla Giunta in merito all’utilizzo della pillola abortiva che prevedono l’espulsione del feto in regime domiciliare: questo tipo di interruzione di gravidanza non rispetta né il principio di libertà della donna, né tanto meno ne tutela salute”. Franco Zaffini, firmatario di una mozione sulla Ru 486, replica alle dichiarazioni di Damiano Stufara (Prc) che plaude all’adozione delle linee guida recepite dall’esecutivo.

PILLOLA RU 486: “DALLE CONSIGLIERE DI OPPOSIZIONE UNO SGAMBETTO AMBIGUO E ANCHE UN PO' PERFIDO NEI CONFRONTI DELLE DONNE” – NOTA DI BRUTTI (IDV)

(Acs) Perugia, 9 novembre 2010 - “Uno sgambetto ambiguo e anche un po' perfido nei confronti delle donne, quello delle consigliere di opposizione, da accreditare i più triti luoghi comuni sulla natura femminile, così cari a Berlusconi”. Paolo Brutti, consigliere e segretario regionale dell'Italia dei Valori, polemizza con i distinguo e gli ostacoli presentati in aula dalle esponenti di Pdl e Udc sul ricorso alla Pillola Ru 486.

CONSIGLIO REGIONALE (1): RESPINTE LE DUE MOZIONI DELLA MINORANZA SULLA SOMMINISTRAZIONE DELLA PILLOLA ABORTIVA RU486

(Acs) Perugia, 9 novembre 2010 – Il Consiglio regionale ha respinto con 16 no e 10 si le due mozioni presentate dalla minoranza sulle modalità di somministrazione della pillola abortiva RU486. Assenti al momento del voto i consiglieri Barberini, Smacchi, Tomassoni (PD), Modena (Pdl, per impegni precedentemente assunti) e il presidente dell’Assemblea Brega, che ha motivato la sua assenza riferendola a questioni di “coscienza, storia e cultura personale”, e per il rispetto del ruolo istituzionale da lui ricoperto.