Tu sei qui

orfeo goracci

INFORMAZIONE: “'L'UNITÀ', UN GIORNALE DA RIFONDARE” - UNA NOTA DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO) SULLA CHIUSURA DEL QUOTIDIANO RILANCIA “LA NECESSITÀ DI UN NUOVO PROGETTO POLITICO A SINISTRA”

(Acs) Perugia, 31 luglio 2014 - “Spero vivamente che tutto quello che rimane di quella che un tempo fu la gloriosa sinistra italiana, variamente dispersa e in diaspora, prenda atto, oltre che della necessità di un nuovo progetto politico, anche della necessità di rifondare un quotidiano come 'L'Unità': chi lo ha sabotato e, da ultimo, affossato, ne porta tutta la responsabilità. Ma anche chi restasse passivo dinanzi alla distruzione di un punto di riferimento con 90 anni di storia, senza reagire, senza indignarsi e senza fare qualcosa di concreto, porterebbe egualmente sulle sue spalle una gravissima responsabilità davanti alla storia, davanti al movimento operaio, davanti a milioni di comunisti, progressisti, democratici che non intendono ammainare la bandiera della lotta per una società diversa, per un mondo diverso e possibile”. Lo afferma il consigliere regionale Comunista umbro Orfeo Goracci, a commento della notizia della imminente chiusura del quotidiano.

CACCIA CON L'ARCO: “SONO CONTRARIO, EVITARE SOFFERENZE AGLI ANIMALI E TUTELARE LA SICUREZZA DEI CACCIATORI” - INTERVENTO DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO)

(Acs) Perugia, 30 luglio 2014 – Il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) critica la proposta di introdurre l'uso di arco e frecce nella caccia di selezione agli ungulati e si augura che il mondo venatorio, “in larga parte formato da persone sensibili, coscienziose, amanti e rispettose dell'ambiente, della natura nella sua più vasta accezione, trovi, in alleanza con il mondo ambientalista e animalista, le forme e i modi per manifestare la sua contrarietà su questo punto, inducendo la Regione Umbria ad un ripensamento necessario e benefico per tutti”.

MERLONI: “SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI E APPOGGIO ALLA MANIFESTAZIONE DI DOMANI A ROMA” - NOTA DI GORACCI (CU): “INACCETTABILE TORPORE DEL GOVERNO”

 

(Acs) Perugia, 28 luglio 2014 – “Rinnovo la totale solidarietà ai lavoratori dell'Antonio Merloni e il mio appoggio alla manifestazione che si terrà domani a Roma, nella speranza che scuota da un inaccettabile torpore il Governo e tutti i livelli decisionali coinvolti”. È quanto dichiara il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro), secondo il quale la manifestazione “dovrà, al di là di ogni sterile rituale dilatorio da parte dell'Esecutivo nazionale, dare risposte concrete sul futuro economico ed occupazionale di una parte importante, particolarmente sofferente, del territorio regionale”. 

GAZA: “ADESIONE ALL'INIZIATIVA DI SOLIDARIETÀ CON IL POPOLO PALESTINESE” - NOTA DI GORACCI (CU) CHE ANNUNCIA LA SUA PARTECIPAZIONE ALLA MANIFESTAZIONE DI SABATO A PERUGIA

 

(Acs) Perugia, 25 luglio 2014 – “Non si può che plaudire a chi squarcia l'assordante silenzio che c'è in Italia e in Umbria sulla tragedia e sul genocidio del popolo palestinese”. È quanto dichiara il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) che annuncia la sua partecipazione alla manifestazione di solidarietà per il popolo palestinese che si svolgerà sabato prossimo, alle ore 17.30, in piazza della Repubblica a Perugia.

GAZA: “UN GENOCIDIO NEL SILENZIO E NEL DISINTERESSE” - GORACCI (CU) PUNTA IL DITO SUL SILENZIO DELLE ISTITUZIONI EUROPEE, DEL GOVERNO E ANCHE DELLA REGIONE UMBRIA

 

(Acs) Perugia, 21 luglio 2014 – Il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) ammonisce l'Europa e l'Italia perché continuano a guardare “in silenzio quanto sta avvenendo nella Striscia di Gaza. Ma anche l'Umbria – fa notare  -, da sempre definita culla del pacifismo mondiale, in questa circostanza catastrofica, pur non avendo chiaramente 'potere' per intervenire direttamente nel conflitto, resta in 'assordante silenzio'”.

Nel rimarcare come “ad ora sono circa 600 i morti palestinesi, quasi tutti civili e centinaia di bambini che non sono certo 'pericolosi terroristi', Goracci  punta il dito su “Tg e giornali” perché “si astengono dal far vedere immagini di morte e sterminio la cui crudezza fa rabbrividire”.

PROTEZIONE CIVILE: “NECESSARIA UNA CONVENZIONE CON IL 'CORPO NAZIONALE SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO (C.N.S.A.S.)” - LETTERA DI GORACCI (CU) A CATIUSCIA MARINI

(Acs) Perugia, 18 luglio 2014 – Il consigliere regionale Orfeo Goracci (gruppo Comunista umbro) ha inviato una lettera alla presidente della Regione, Catiuscia Marini, nella quale chiede di rendere manifesto e concreto il sostegno al Corpo nazionale alpino e speleologico, che opera come struttura operativa del Servizio nazionale di Protezione civile e in tante occasioni si è rivelato un aiuto fondamentale per le persone trovatesi in difficoltà durante le escursioni. Goracci sottolinea che diverse altre regioni erogano ingenti somme per mantenere tali attività e ricorda che l'ultimo contributo economico erogato dalla Regione, pari a 18mila euro, risale al 2011, mentre attualmente l'unico ente convenzionato con il Cnsas risulta essere la Provincia di Perugia, che entro breve dovrà però rivedere completamente il proprio assetto organizzativo. Per il consigliere regionale è necessario avviare una nuova fase di collaborazione con il Cnsas, a partire dalla stipula di una convenzione che fissi i doveri, i compiti e i vantaggi di ciascuna parte contraente”.

PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA: “PER GUBBIO DOPO IL DANNO ANCHE LA BEFFA” - NOTA DI GORACCI (CU)

 

(Acs) Perugia, 17 luglio 2014 – “Durante il Consiglio regionale di ieri sono stato l’unico a votare contro le 'Linee Guida per la programmazione territoriale della rete scolastica e dell’offerta formativa in Umbria'. Una scelta forte e netta, dovuta al comportamento che Giunta e maggioranza in Consiglio hanno avuto nel dicembre 2013 quando hanno impedito l’attivazione di un indirizzo di scuola alberghiera a Gubbio. Fino a che non sarà ricucito questo sfregio nei confronti di Gubbio e di tutto l’Alto Chiascio nessun atto in questo campo potrà essere ritenuto da me accettabile”. È quanto dichiara il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) che sottolinea come “sempre più spesso e su vari argomenti mi capita di essere oppositore solitario, visto che le vicinanze e le sovrapposizioni tra centrodestra e centrosinistra sono sempre maggiori. Ma di questi tempi sono tutti renziani”.

INFRASTRUTTURE: “IL VIA ALLA STAZIONE PER I TRENI AD ALTA VELOCITÀ A BETTOLLE ('MEDIOETRURIA'), MA NON RESTI AL PALO LA VARIANTE DELLA ORTE-FALCONARA” - NOTA DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO)

(Acs) Perugia, 14 luglio 2014 - “La firma del Protocollo di intesa tra Regione Umbria e Regione Toscana per la promozione della realizzazione della Stazione per i treni ad Alta velocità a Bettolle ('MedioEtruria') , rappresenta  un evento importante, in un contesto territoriale, come il nostro, dove il gap negativo dal punto di vista infrastrutturale si è fatto sentire e continua a pesare in maniera determinante sulle dinamiche complessive di sviluppo e di crescita dell'economia e della società. In questo panorama, pertanto, ogni volta che si riesce a stabilire un avanzamento,  vuol dire, un progresso per tutti”. Così il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) che però rimarca “alcuni limiti e potenziali rischi dell'opera stessa, accanto all'amarezza e alla delusione per una mancata discussione, quantomai necessaria, sul futuro della Orte-Falconara, che interessa vaste compagini territoriali non certo secondarie”.

LEGGE ELETTORALE REGIONALE: “MANTENERE SPAZI DI DEMOCRAZIA E RAPPRESENTANZA” - NOTA DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO)

(Acs) Perugia, 10 luglio 2014 - “È tempo di (ri)discussione della legge elettorale della Regione Umbria, datata gennaio 2010. Una riflessione si impone, specie per chi crede, anche in tempi difficili e tormentati di pulsioni populistiche e forti spinte all'antipolitica, nelle istituzioni come presidio di partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica ed espressione naturale della democrazia”. Lo afferma il consigliere Orfeo Goracci (Comunista umbro), intervenendo in merito alla nuova legge elettorale regionale.

FONDI DANNI MALTEMPO: “SI INTERVENGA ANCHE SULLA STRADA DELLA 'CONTESSA'” - GORACCI (CU) “BENE RICONOSCIMENTO STATO DI EMERGENZA PER EVENTI SCORSO INVERNO. NECESSARIO UN PIANO NAZIONALE”

 

(Acs) Perugia 9 luglio 2014 – “Siano impiegate anche per la sistemazione della strada regionale della 'Contessa' le risorse che si renderanno disponibili a seguito del riconoscimento, da parte del Governo, dello Stato di emergenza per i comuni umbri  colpiti dagli infausti eventi meteorologici dello scorso inverno”. Così il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) che dice di accogliere con favore la notizia dell'importante atto dell'Esecutivo nazionale che renderà disponibili risorse “importanti” per la sistemazione di “frane, smottamenti, dissesti, nonché per la risoluzione di criticità insorte sul fronte della viabilità”.