Tu sei qui

orfeo goracci

SANITÀ: “LA GIUNTA INTERVENGA SULLA SITUAZIONE INDEGNA DEI MALATI NELLE CORSIE ALL'OSPEDALE DI PERUGIA” - UNA INTERROGAZIONE URGENTE DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO)


(Acs) Perugia, 11 febbraio 2015 - “Essendomi recato negli ultimi giorni in diversi reparti dell'ospedale di Santa Maria della Misericordia di Perugia ho potuto constatare la presenza di pazienti lì ricoverati parcheggiati in corsie, corridoi laterali o uffici, in una situazione complessiva di inefficienza, disorganizzazione e negligenza che, per me, ha rappresentato un vero e proprio pugno nello stomaco”. Lo rileva il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro), che sull'argomento annuncia la presentazione di una interrogazione urgente alla Giunta di Palazzo Donini.

ARCHIVIO DI STATO: “SOSTENERE LA PROTESTA CONTRO IL DECLASSAMENTO” - GORACCI (CU) ANNUNCIA L'ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE DI DOMANI A PERUGIA

(Acs) Perugia, 6 febbraio 2015 - “Dopo aver presentato un’interrogazione alla Giunta regionale sull’incomprensibile declassamento dell’Archivio di stato di Perugia e delle relative sezioni territoriali, dichiaro la mia piena adesione e condivisione alla iniziativa indetta per la mattina di sabato 7 febbraio a S. Domenico (Perugia)”. Lo dichiara il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro).

Goracci auspica che “la Regione faccia immediatamente e con forza la sua parte in difesa di un grande patrimonio umano, storico, culturale riferimento insopprimibile per tanti studiosi, studenti, ricercatori, cittadini comuni e per la Regione stessa. La richiesta sarà più forte se, insieme alle altre istituzioni coinvolte (dal Comune di Perugia in primo luogo, ai Comuni di Assisi, Foligno, Gubbio, Spoleto), anche dal basso salirà forte e motivato il coro della protesta”. RED/mp

ARCHIVIO DI STATO: “NECESSARIO UN IMPEGNO ISTITUZIONALE PER SALVAGUARDARE IDENTITÀ E FUNZIONI DI UN’ISTITUZIONE CULTURALE DI ENORME VALORE” - INTERROGAZIONE DI CINTIOLI (PD) E GORACCI (CU)


(Acs) Perugia, 5 febbraio 2015 - La Giunta regionale “solleciti un confronto diretto con il Governo sul tema della revisione e ristrutturazione della rete degli archivi nel territorio regionale e spieghi quali iniziative si stanno adottando per tutelare l'immagine, il ruolo e la funzionalità dell'Archivio di Stato di Perugia e delle sue sezioni distaccate nei vari territori, a partire da quelle di Gubbio e Spoleto, distintesi per l'ampia e pregevole attività messa in campo in tutti questi anni”. Lo chiedono, con una interrogazione all'Esecutivo di Palazzo Donini, i consiglieri regionali Giancarlo Cintioli (Pd) e Orfeo Goracci (Comunista umbro).

ARCHIVIO DI STATO: “PREOCCUPAZIONI PER LA SORTE DELLA SEDE DI PERUGIA E DELLE SEZIONI TERRITORIALI” - INTERROGAZIONE DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO) “ANCHE IN RIFERIMENTO ALLA SITUAZIONE DI GUBBIO”

(Acs) Perugia, 4 febbraio 2015 – L'Esecutivo regionale spieghi quali iniziative “sta adottando per tutelare l'immagine, il ruolo e la funzionalità dell'Archivio di Stato di Perugia e delle sue sezioni distaccate nei vari territori, a partire da quella di Gubbio, distintasi per l'ampia e pregevole attività messa in campo in tutti questi anni. Chiarisca inoltre se non sia opportuno richiedere un confronto diretto con il Governo, sul tema della revisione e ristrutturazione della rete degli archivi nel territorio regionale”. Lo chiede, con una interrogazione alla Giunta di Palazzo Donini, il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro).

AMBIENTE: “L'UMBRIA NON DIVENTI LA DISCARICA DEL CENTRO ITALIA” - GORACCI (CU) SULLA “VICENDA DEL PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE UMBRIA E CONSORZIO ECOCARBON”

 

(Acs) Perugia, 2 febbraio 2015 – “È passata sotto silenzio e nel silenzio è sostanzialmente rimasta, per i ben noti meccanismi dell'informazione locale e nazionale, la notizia della sottoscrizione di un Protocollo d'intesa tra la Regione Umbria e il Consorzio 'Ecocarbon', per la produzione e l'uso del Combustibile Solido Secondario (css). Fra poche settimane si vota per le elezioni regionali e tutti comprendono che certi argomenti 'scottano' ed è meglio tenerli sotto la cenere. Si scalderanno subito dopo, ad elezioni avvenute, e per i cittadini sarà l'ennesima fregatura”. Lo scrive il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) ribadendo la sua “ferma contrarietà” a tale opzione. “Una posizione – sottolinea - analoga a quella di diversi Comitati attivi sul territorio e di numerose, trasversali sensibilità del mondo politico”.

ELEZIONI GRECIA: “RINASCE LA SPERANZA PER UNA VERA EUROPA DEI POPOLI” - GORACCI (CU) COMMENTA CON SODDISFAZIONE IL VOTO ELLENICO

 

(Acs) Perugia, 26 gennaio 2015 - “L'eccezionale risultato di Syriza, che conquista 149 seggi sui 300 del Parlamento greco, rappresenta un fatto epocale, non solo per la sinistra autentica, quella che orgogliosamente continua a richiamarsi alle radici del movimento operaio, ma per tutti i cittadini europei stanchi di un'austerità mortifera, devastante per l'economia, per i diritti sociali, per il benessere delle varie comunità”. Così il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) all'indomani del voto in Grecia, che definisce  “rimarchevole, in senso ovviamente positivo, anche il risultato dell'altro Partito comunista, il Kke, che partendo da condizioni di obiettivo svantaggio, ha conquistato la ragguardevole percentuale del 5,4 per cento”.

LEGGE ELETTORALE: “TRA ITALICUM E NUOVE NORME UMBRE, UN SOFFOCAMENTO DELLA DEMOCRAZIA” - NOTA DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO)

(Acs) Perugia, 22 gennaio 2015 - “La legge elettorale nazionale va avanti, con il contributo determinante e non certo disinteressato di Berlusconi e del centrodestra. Renzi si conferma sempre più come il figlio e l'erede politico di Berlusconi. Con il decisivo apporto del signore di Arcore, si blinda un testo che prevederà più della metà dei parlamentari non eletti, ma nominati: tali saranno i capilista di ogni collegio”. Lo sottolinea il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro), specificando che “assieme a questo, verranno addirittura ripristinati i senatori a vita. E tutto ciò avviene non solo contro le minoranze (Lega, Sel, Movimento 5 Stelle), ma anche contro la flebile minoranza del Partito democratico”

RAPPORTO OXFAM: “RICCHEZZA SFACCIATA, POVERTÀ DISUMANA” - GORACCI (COMUNISTA UMBRO) SULLA DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA NEL MONDO

(Acs) Perugia, 20 gennaio 2015 - “La sempre più iniqua distribuzione della ricchezza a livello mondiale è, dalla caduta del Muro di Berlino ad oggi, un dato di fatto lampante, assodato e dichiarato anche dalle statistiche ufficiali dei governi e dagli studi socio-economici dei think thanks dei poteri forti finanziari che guidano i destini di gran parte dell'umanità”. Lo rileva il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro), sottolineando che si tratta di “un lento ma inesorabile scivolamento nella barbarie della più smaccata disuguaglianza, della più profonda ingiustizia”.

VERTENZA TRAFOMEC: “PREOCCUPAZIONE PER LO SLITTAMENTO DELL'INCONTRO. NECESSARIO FARE PRESTO E BENE” - NOTA DI GORACCI (COMUNISTA UMBRO)

 

(Acs) Perugia, 15 gennaio 2015 - “La notizia dello slittamento del previsto incontro dedicato alla vicenda Trafomec , non può che destare preoccupazione per le sorti di un sito industriale storico, dei suoi ex lavoratori, da tempo in lotta per il doveroso riconoscimento dei loro diritti e delle assunzioni promesse negli accordi”. Lo dichiara il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) evidenziando che “la tabella di marcia, da tutti i punti di vista, sconta ritardi e intoppi di non poco conto: le spettanze alle quali hanno diritto gli ex dipendenti risultano non esser state ancora versate per intero, mentre delle 120 assunzioni previste a seguito di non facili trattative nella primavera dell'anno scorso, se ne sono concretizzate solo 100”.

ACCORPAMENTO REGIONI: “LA PROPOSTA MORASSUT DESTA PREOCCUPAZIONE” - PER GORACCI (COMUNISTA UMBRO) “UMBRIA DA SOLA O CON LE MARCHE”

 

(Acs) Perugia, 12 gennaio 2015 – “Tra le ipotesi di riassetto dell'architettura istituzionale italiana, con abolizione di alcune Regioni piccole e contestuali accorpamenti, quelle avanzate dall'onorevole Roberto Morassut (Pd) sono certamente le più organiche e quelle che, proprio nella loro organicità, destano maggior attenzione e preoccupazione”. Lo afferma il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista Umbro), che mette in luce le criticità della proposta.