Tu sei qui

nomine sanità

SANITÀ: "SENZA ASSESSORE E SENZA AZIONI EFFICACI RISCHIA DI PEGGIORARE” - RICCI (RP): “LA CRISI POLITICA È GRAVE"

(Acs) Perugia, 23 maggio 2016 - “È passato molto tempo da quando l'assessore con delega alla Sanità si è dimesso, a causa delle nomine dei dirigenti della sanità, in particolare di quello 'apicale' in Regione, aprendo una crisi politica (a oggi non risolta) che impedisce una azione efficace ed efficiente su un tema fondamentale che impegna la gran parte delle risorse: 1.8 miliardi di euro all'anno, su un totale di bilancio di 2.9 miliardi”.

POLITICA: “LA PRESIDENTE MARINI SPIEGHI IN AULA SE ERA A CONOSCENZA DELLE INDAGINI SUL DIRETTORE GENERALE DELL'AZIENDA OSPEDALIERA DI TERNI” - NOTA DI NEVI (FI)

(Acs) Perugia, 11 marzo 2016 - “Sarebbe un bene per tutti che la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini venisse a spiegare in Aula se fosse stata o meno a conoscenza delle indagini su Dal Maso, se mise eventualmente a conoscenza l’intera Giunta regionale la famosa notte delle nomine e perché, se ne fosse stata a conoscenza, non lo abbia comunicato all'Assemblea legislativa quando si è soffermata a lungo sulle grandi capacità tecniche dei manager da lei scelti”. Così il capogruppo regionale di Forza Italia, Raffaele Nevi in merito alla nomina a direttore generale dell'azienda ospedaliera di Terni del dottor Maurizio Dal Maso.

POLITICA: “CATIUSCIA MARINI HA NASCOSTO VERITÀ DETERMINANTI SU DAL MASO” - LIBERATI (M5S) ANNUNCIA UNA MOZIONE “RIESPLODE LA QUESTIONE MORALE IN UMBRIA”

 

(Acs) Perugia, 10 marzo 2016 - “Uno dei dirigenti apicali sanitari nominati dalla presidente della Giunta regionale, Catiuscia Marini è effettivamente oggetto di indagini per presunti reati contro la Pubblica amministrazione”. È quanto dichiara il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati che, annunciando una mozione “sul caso Dal Maso”, dice che così “riesplode la questione morale in Umbria”.

QUESTION TIME (6): “UN FINANZIATORE DELLA CAMPAGNA ELETTORALE DELLA PRESIDENTE E UN INDAGATO TRA I DIRETTORI NOMINATI ” – A LIBERATI (M5S) RISPONDE L’ASSESSORE BARTOLINI: “NOMINE PIENAMENTE LEGITTIME”

(Acs) Perugia, 10 marzo 2016 – Il capogruppo regionale del M5S, Andrea Liberati, durante la seduta d’Aula di ieri dedicata alle interrogazioni a risposta immediata (question time) ha illustrato il contenuto del suo atto con cui chiedeva di sapere se tra i direttori nominati della sanità ci fossero dei “finanziatori ufficiali della campagna elettorale regionale 2015 della presidente Catiuscia Marini”.

QUESTION TIME (3): “NOMINE DIRETTORI SANITÀ SENZA RIGOROSA ISTRUTTORIA TECNICA” - CARBONARI (M5S) INTERROGA, ASSESSORE BARTOLINI RISPONDE “PROCEDURA LEGITTIMA”

(Acs) Perugia, 10 marzo 2016 - Il consigliere regionale Maria Grazia Carbonari (M5S) ha presentato in Aula, durante la seduta di ieri di question time dell'Assemblea legislativa l'interrogazione a risposta immediata sulla “Nomina, da parte della Giunta, dei direttori generali delle aziende ospedaliere e delle aziende sanitarie locali. Presunto percorso costruito senza previa, rigorosa istruttoria tecnica”.

Carbonari ha illustrato l'atto ispettivo chiarendo che “l’assessore alla Sanità Luca Barberini si è dimesso dalla propria carica lamentando in conferenza stampa che le nomine dei direttori sanitari sono state fatte senza la sua partecipazione ed ha avanzato dubbi sul fatto che sia stata fatta la valutazione dei curriculum. La Giunta dovrebbe dunque spiegare se ritiene di avere rispettato la legge attenendosi alle doverose istruttorie previste qualora redatte, ciò alla luce appunto delle considerazioni espresse dall’Assessore a proposito del 'percorso' costruito e delle puntuali norme legislative richiamate”.

LAVORI D'AULA (3): RESPINTA LA RISOLUZIONE DEL M5S PER LA SOSPENSIONE DALL'INCARICO DEL DIRETTORE GENERALE DEL SANTA MARIA DI TERNI

 

(Acs) Perugia, 9 marzo 2016 – L'Assemblea legislativa dell'Umbria ha respinto, con 4 voti favorevoli (M5S e Lega Nord), 12 contrari (Pd e Socialisti e Riformisti) e 4 astenuti (Ricci presidente, Forza Italia e Fratelli d'Italia), la proposta di risoluzione presentata dai consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, per chiedere alla Giunta di “sospendere Maurizio Dal Maso dall'incarico di direttore generale dell'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni finché non sarà definitivamente chiarita la sua estraneità a procedimenti giudiziari penali contro la Pubblica Amministrazione”. 

SANITÀ: “NOMINATI SOGGETTI CON PROCEDIMENTI PENALI IN CORSO? SI PROCEDA ALLA LORO IMMEDIATA RIMOZIONE” – LIBERATI (M5S) PRESENTA INTERROGAZIONE

(Acs) Perugia, 4 marzo 2016 – Il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati ha presentato una interrogazione alla presidente della Giunta regionale Catiuscia Marini con la quale chiede se “risponde al vero che tra i nominati, oltre ad almeno un finanziatore ufficiale della sua campagna elettorale 2015, si riscontrino pure persone con procedimenti penali attivati per presunti conferimenti di incarichi non dovuti, nonché per assunzioni suppostamente prive dei requisiti di legge, nonché per i presunti reati richiamati nelle considerazioni”.

SANITÀ: “BUON LAVORO AI NUOVI DIRETTORI DELLE AZIENDE SANITARIE” - CASCIARI (PD): “SAPPIANO CONIUGARE RISPOSTE AI BISOGNI DEI CITTADINI VALORIZZANDO LE PROFESSIONALITÀ DEL SETTORE”

(Acs) Perugia, 1 marzo 2016 - “Auguro ai nuovi direttori generali delle due Aziende Unità sanitarie locali e delle due Aziende ospedaliere dell'Umbria un buon lavoro. Auspico che il loro impegno quotidiano sappia coniugare al crescente bisogno di risposte da parte dei cittadini la valorizzazione delle risorse umane e strumentali, sostenendo le professionalità del settore sanitario, promuovendo una sanità pubblica universale, ancor più efficiente e sempre più vicina alle persone”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Partito democratico Carla Casciari. RED/pg