Tu sei qui

movimento 5 stelle

ROGO “BIONDI RECUPERI”: “VISITE ISPETTIVE A IMPIANTI GESTIONE RIFIUTI, SEDUTA PERMANENTE DELLA SECONDA COMMISSIONE E SIA INFORMATA LA COMMISSIONE ECOMAFIE. ARPA CHIARISCA SU DIOSSINE-PCB-IPA” - MISSIVA M5S

(Acs) Perugia, 11 marzo 2019 – “Alla luce degli eventi drammatici di Perugia, con il rogo di rifiuti nella ‘Biondi Recuperi’ avvenuto ieri, lo scrivente gruppo chiede che in apertura della seduta di domani la Giunta regionale trasmetta all'Aula ogni informazione utile su quanto accaduto, con l'indicazione delle iniziative che sono state e saranno assunte in merito”: i consiglieri regionali del Movimento 5 stelle, Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, lo hanno scritto in una lettera ai presidenti di Regione e Assemblea legislativa, Catiuscia Marini e Donatella Porzi e alla presidente del

ISTRUZIONE: “FALLITO PROGETTO UNIVERSITÀ DI PERUGIA A TERNI: CADUTA ISCRITTI, SPRECHI MILIONARI E ASSURDO POTENZIAMENTO A PENTIMA” - LIBERATI (M5S) ANNUNCIA INTERROGAZIONE

 

(Acs) Perugia, 4 marzo 2019 – “È fallito il progetto dell’Università di Perugia a Terni: in quindici anni gli iscritti sono caduti da 5mila a mille, e ci sono stati sprechi milionari di lunga data da parte di Regione, Comune, fondazione Carit. Senza dimenticare l'ultima perla: il potenziamento a Pentima, un assurdo, visto che è in area Sito di interesse nazionale del tutto insalubre”. È quanto dichiara il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, annunciando la presentazione di una interrogazione

ISTRUZIONE: “REGIONE E PROVINCIA DI PERUGIA SI IMPEGNINO IN MODO RAPIDO E CONCRETO SUL CASO ‘ITTS VOLTA’ DOVE SONO A RISCHIO IL DIRITTO ALLO STUDIO E LA CONTINUITÀ DIDATTICA” - NOTA DI LIBERATI (M5S)

 

(Acs) Perugia, 1 marzo 2019 – “Regione e Provincia di Perugia si impegnino in modo rapido e concreto per risolvere i problemi dell’Itts ‘A. Volta’ dove sono a rischio il diritto allo studio e la continuità didattica”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati.

IDROELETTRICO: “ANCORA QUATTRO SPICCI, LA GIUNTA TRATTA I TERNANI DA STRACCIONI. DEPREDATA NOSTRA RICCHEZZA” - NOTA DI LIBERATI E CARBONARI (M5S)

 

(Acs) Perugia, 11 febbraio 2019 – “Sull'idroelettrico ancora quattro spicci per Terni: la Giunta ci tratta da straccioni, depredando la nostra ricchezza”. È quanto dichiarano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, commentando i lavori della Seconda commissione consiliare che si è tenuta oggi a Palazzo Cesaroni (https://tinyurl.com/y3ygpsuq).

URBANISTICA: “FONDO IMMOBILIARE NUOVA MONTELUCE: LA STORIA DEL FARAONICO PROGETTO IMMOBILIARE-FINANZIARIO REALIZZATO NELL’AREA DELL’EX OSPEDALE DI PERUGIA” - CARBONARI (M5S) PUBBLICA UN DOSSIER

(Acs) Perugia, 9 febbraio 2019 - “Una ‘Tela di Penelope’ che ha intrappolato Regione Umbria e Università di Perugia”. Così il consigliere regionale Maria Grazia Carbonari (Movimento 5 Stelle) definisce “il faraonico progetto immobiliare-finanziario realizzato nell’area dell’ex ospedale di Perugia, voluto dalle precedenti Giunte e ancora oggi propagandato come un successo”.

MINORI FUORI FAMIGLIA: “LA TUTELA NON DIVENTI UNA PRIGIONE SENZA SBARRE. LA REGIONE PUÓ E DEVE FARE MOLTO DI PIÚ” - CARBONARI (M5S) “PREVENIRE, SUPPORTARE E VIGILARE”

(Acs) Perugia, 9 febbraio 2019 - “Bisogna evitare che un utile e importante strumento di tutela dei minori come quello dell’allontanamento dalla famiglia degeneri in un incubo burocratico, una sorta di prigione senza sbarre. La Regione Umbria, senza interferire nei singoli casi, può comunque fare molto”.

CARCERE ORVIETO: “RISOLVERE PROBLEMI DI EROGAZIONE ACQUA NELLE ORE NOTTURNE” - LETTERA DI CHIACCHIERONI, BREGA (PD), RICCI (MISTO RP/IC), LIBERATI (M5S) E ROMETTI (SER) AL GARANTE DEI DETENUTI

(Acs) Perugia, 4 febbraio 2019 – “Avere informazioni sui problemi di erogazione dell’acqua nel carcere di Orvieto nelle ore notturne”. È quanto chiedono i consiglieri regionali Gianfranco Chiacchieroni, Eros Brega (Pd), Claudio Ricci (misto Rp/Ic), Andrea Liberati (M5S) e Silvano Rometti (SeR) con una lettera a Stefano Anastasia, il Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale, nella quale si dicono “certi del suo impegno a risolvere il problema”.

POLITICA: “DOPO 50 ANNI DI REGIONE L’UMBRIA È A DUE VELOCITÀ. RIVEDERE LA LEGGE, SEGUIRE IL MODELLO ABRUZZO, VALORIZZANDO TUTTI I TERRITORI” - LIBERATI (M5S) ANNUNCIA PROPOSTA DI AGGIORNAMENTO STATUTO

(Acs) Perugia, 2 febbraio 2019 – “A cinquanta anni dal varo del regionalismo, credo si possano tirare le prime somme: la spaccatura tra nord e sud dell'Umbria è ormai ampia, su ogni fronte, col rischio di fomentare inutili campanili, alla lunga disintegrando la Regione stessa. Bisogna rivedere la legge, seguire il modello Abruzzo valorizzando tutti i territori”.

SANITÀ: “ANCHE LA REGIONE UMBRIA HA SUBITO DANNI MILIONARI DALL’ACCORDO SUI FARMACI ROCHE-NOVARTIS SANZIONATO DALL’ANTITRUST?” - CARBONARI (M5S) ANNUNCIA INTERROGAZIONE

(Acs) Perugia, 2 febbraio 2019 – “Vogliamo sapere se anche la Regione Umbria ha subito danni milionari dall’accordo sui farmaci tra Roche e Novartis sanzionato dall’Antitrust”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Maria Grazia Carbonari, annunciando la presentazione di una interrogazione alla Giunta per conoscere “se anche la Regione Umbria ha subito danni a causa del maggiore costo di farmaci e se ha eventualmente richiesto risarcimenti alle case farmaceutiche coinvolte o comunque se le ha messe in mora per evitare il sopraggiungere della prescrizione”.

THYSSEN: “ACCIAIERIE & RIFIUTI, IL RECUPERO DELLE SCORIE E' UNA CHIMERA: LA STESSA REGIONE AMMETTE LO STALLO” - NOTA DI LIBERATI (M5S)

(Acs) Perugia, 30 gennaio 2019 - “Dopo aver atteso Godot per mesi e anni, sono bastati il servizio di Rai Uno e l’intervento della Magistratura a risvegliare dal torpore la Regione Umbria sul dirompente caso rifiuti-Thyssen”. Così il consigliere regionale Andrea Liberati (M5S) che aggiunge: “In un comunicato istituzionale da leggere in filigrana, Palazzo Donini ammette solo oggi quel che segnaliamo da tempo: la Thyssen sta continuando a farsi beffe di Terni, dei suoi cittadini e lavoratori”.