Tu sei qui

m5s

RIFIUTI: “BONIFICARE LA DISCARICA DI COLOGNOLA DI GUBBIO” - UNA MOZIONE DI LIBERATI E CARBONARI (M5S) PER FERMARE “L'INQUINAMENTO IN ATTO

(Acs) Perugia, 7 agosto 2015 – Intorno alla discarica di Colognola di Gubbio “l’inquinamento ambientale è già in atto, c'è il rischio di contaminazione delle falde acquifere in una zona di particolare interesse agricolo ed esiste la possibilità di una messa in mora da parte dalla Commissione europea per l’inquinamento di Sito di interesse comunitario”. Per queste ragioni i consiglieri regionali del Movimento 5 stelle, Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, hanno presentato una mozione con cui chiedono alla Giunta di “attivarsi per l’immediata chiusura e conseguente bonifica della discarica di Colognola”.

DISCARICA DI PIETRAMELINA: “DOVREBBE ESSERE CHIUSA, PERCHÉ INVECE VIENE INSERITA NELL'ADEGUAMENTO DEL PIANO REGIONALE DEI RIFIUTI?” - INTERROGAZIONE DI LIBERATI E CARBONARI (M5S)

(Acs) Perugia, 6 agosto 2015 - “La Giunta regionale dell'Umbria chiarisca se la discarica di Pietramelina debba considerarsi definitivamente chiusa, come più volte promesso alla popolazione, o si intende continuare a riempirla di tonnellate e tonnellate di materiale come lascia intendere il suo inserimento nell’adeguamento del Piano regionale dei rifiuti”. Lo chiedono, con una interrogazione urgente con risposta in Seconda Commissione, i consiglieri regionale del Movimento 5 Stelle Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari.

INCENERITORI 'SBLOCCA ITALIA': IL SINDACO DI TERNI DI GIROLAMO È L’UNICO A POTER SALVARE LA CITTÀ – LIBERATI (M5S): “ASSESSORI CECCHINI E PAPARELLI FANNO PERICOLOSA DISINFORMAZIONE”

 

(Acs) Perugia, 5 agosto 2015 - “Il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo è l’unico a poter salvare la città da questo disastro, ricorrendo al Regio decreto n. 1265 del 1934. Gli inceneritori sono infatti industrie insalubri di prima classe in un territorio dove sussiste una vera e propria emergenza sanitaria di carattere ambientale, così come ampiamente documentato dallo studio 'Sentieri' dell’Istituto Superiore di Sanità e dalla contaminazione riscontrata nelle analisi della filiera alimentare”. È quanto scrive il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati secondo il quale “l’articolo 217 della stessa legge permette al Sindaco di disporre le specifiche e adeguate misure a tutela della salute pubblica”.
Nella nota, firmata congiuntamente con il consigliere comunale di Terni Thomas De Luca viene rimarcata la necessità che “tutte le soluzioni vengano poste sul tavolo per difendere la salute dei cittadini”.

REGIONE UMBRIA: “COMPENSI EROGATI DA SCUOLA UMBRA DI AMMINISTRAZIONE PUBBLICA A MAGISTRATI E DOCENTI UNIVERSITARI PER ATTIVITÀ SVOLTA” - LIBERATI (M5S) CHIEDE DI CONOSCERE I DATI

 

(Acs) Perugia, 5 agosto 2015 – Il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati fa sapere di aver chiesto (in formato elettronico via PEC) alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, presieduta da Catiuscia Marini, in qualità di presidente della Regione Umbria, e gestita dall'amministratore unico Alberto Naticchioni, “nome, cognome, durata della partecipazione, con indicazione di numero giorni od ore, e somme, inclusive di ogni eventuale ulteriore trattamento, singolarmente assegnate dal Consorzio/Regione a magistrati (ordinario, amministrativo, contabile, militare) e a professori universitari che, negli ultimi cinque anni, abbiano svolto attività presso la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica”. RED/as
 

SICUREZZA SUL LAVORO: “LA GIUNTA REGIONALE CHIARISCA QUANTO ACCADUTO AL CENTRO MULTIMEDIALE DI TERNI NEL 2012” - UNA INTERROGAZIONE DI LIBERATI (M5S) SULLA MORTE DEL VIGILANTE

(Acs) Perugia, 3 agosto 2015 - “La Giunta regionale spieghi se intende attivarsi per accertare tutti gli aspetti della “triste vicenda della morte, avvenuta nel 2012 all'interno del Centro multimediale di Terni (CMM), del lavoratore Moreno Francesconi, in servizio di vigilanza notturna per conto della Athena scrl”. È questo, in sintesi, il contenuto di una interrogazione a risposta scritta che il capogruppo del Movimento 5 Stelle all'Assemblea legislativa dell'Umbria, Andrea Liberati, ha presentato all'Esecutivo di Palazzo Donini.

INCENERITORE TERNI: “CONCA IN EMERGENZA AMBIENTALE E SANITARIA, MA IMPIANTO RIPARTE” - LIBERATI CHIEDE INTERVENTO MAGISTRATURA E ANNUNCIA INIZIATIVE “ECLATANTI” DEL M5S

(Acs) Perugia, 31 luglio 2015 - Il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, in una nota condivisa anche dal gruppo pentastellato al Consiglio comunale di Terni, annuncia una “totale opposizione all'annunciato riavvio dell'inceneritore ex Printer. Terni – spiega - è già un caso nazionale di certificata emergenza ambientale e sanitaria e tale emergenza impone l'avvio immediato e non più rinviabile di un piano nazionale di riqualificazione territoriale anche attraverso il riconoscimento dell'Area di crisi complessa”.

SANITÀ: “FARMACOPOLI E ORA CONCORSOPOLI: LA MAGISTRATURA VADA AVANTI E INDAGHI SUI POSSIBILI CONFLITTI DI INTERESSE” - LIBERATI (M5S) ANNUNCIA INTERROGAZIONE SU CAPITOLATI SERVIZI SANITARI E PARASANITARI

 

(Acs) Perugia, 30 luglio 2015 - “Sulla farmacopoli umbra, che oggi si aggiorna in concorsopoli e domani magari diventa qualcos’altro, la magistratura vada avanti e scopra tutto, a partire da una minuziosa analisi dei possibili conflitti di interesse che hanno connotato la politica sanitaria di questi anni”. Così il capogruppo del Movimento 5 Stelle Andrea Liberati che si rivolge alla presidente Marini dicendo che “frattanto tace, ma da tempo lascia al loro posto i dirigenti regionali: a quando un'igienica rotazione?”.

TERNI: “REGIONE UMBRIA ASSENTE DA ALMENO QUATTRO ANNI AI TAVOLI INTERISTITUZIONALI SU AMBIENTE, SALUTE E LAVORO” - UNA INTERROGAZIONE DI LIBERATI (M5S) CHIAMA IN CAUSA LA GIUNTA

(Acs) Perugia, 27 luglio 2015 - “La Regione Umbria è assente da almeno quattro anni ai tavoli interistituzionali su ambiente, salute e lavoro”. È quanto denuncia il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, in una interrogazione urgente con risposta in Commissione relativa alla “Pluriennale e patologica assenza della Regione alle conferenze di servizi su Thyssenkrupp e inceneritori svolte dal 2011 fino al 27 luglio 2015 alla Provincia di Terni”.

BENI CULTURALI: “SINISTRA E DESTRA ACCOMUNATE DALLA GUERRA ALLE REGOLE. CORNICE LEGALITARIA PRECARISSIMA” - LIBERATI (M5S) INTERVIENE SULLA CRITICHE ALLA SOVRINTENDENZA

(Acs) Perugia, 25 luglio 2015 – Il capogruppo del Movimento 5 Stelle all'Assemblea legislativa, Andrea Liberati, interviene criticamente in merito alla richiesta di rimozione del sovrintendente ai beni architettonici e paesaggistici dell'Umbria avanzata dall'Anci e dalla presidente della Giunta, Catiuscia Marini. Secondo Liberati “per contendersi una manciata di voti la vecchia politica fa a gara per abbattere le prescrizioni del ministero dei Beni Culturali, vagheggiando contro quei residui vincoli che limiterebbero l’economia e perfino la ricostruzione post-sisma. ‎La destra propone e la sinistra dispone: lo stonato concerto umbro prosegue e la cornice legalitaria resta precarissima, a vantaggio di speculatori e approfittatori”.

GARANZIA GIOVANI: “SIAMO DINANZI ALL'ENNESIMO SCANDALO. NESSUNO PENSI CHE POSSA FINIRE A TARALLUCCI E VINO” - LIBERATI (MSS) ANNUNCIA UNA INTERROGAZIONE ALLA PRESIDENTE MARINI

 

(Acs) Perugia, 23 luglio 2015 – Il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, annuncia una interrogazione alla presidente della Giunta, Catiuscia Marini, affinché, per quanto riguarda il fondo “Garanzia Giovani”, venga fatta chiarezza su “una pagina molto opaca dell'Amministrazione provinciale e regionale, con la concreta possibilità che le Istituzioni abbiano favorito alcune imprese in danno di altre”.