Tu sei qui

ludopatia

LUDOPATIA: “NON GIOCARTI LA VITA. PREVENZIONE E CONTRASTO ALLA DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO“ - SABATO 1 FEBBRAIO MONACELLI (UDC) AL CONVEGNO DI TODI

(Acs) Perugia, 30 gennaio 2014 - “Non giocarti la vita. Prevenzione e contrasto alla dipendenza da gioco d’azzardo“ è il titolo del convegno incentrato sul gioco patologico (ludopatia) a cui parteciperà il capogruppo Udc all'Assemblea legislativa dell'Umbria, Sandra Monacelli.

LUDOPATIA: “VERGOGNOSO L'EMENDAMENTO APPROVATO IN SENATO” - MONACELLI (UDC) INTERVIENE AL CONVEGNO “VITE IN GIOCO” “URGENTE UNA LEGGE REGIONALE CONTRO IL FENOMENO

(Acs) Perugia, 23 dicembre 2013 - “L’emendamento approvato in maniera trasversale in Senato, che punisce gli enti locali che decidono di ostacolare la diffusione del gioco d’azzardo, è semplicemente vergognoso. In questo modo si tutela lo stato biscazziere e non si difendono i cittadini, resi sempre più fragili da una crisi economica devastante”. Lo ha detto, intervenendo al convegno “Vite in gioco”, svoltosi nei giorni scorsi ad Assisi, il capogruppo Udc in Consiglio regionale, Sandra Monacelli. Il consigliere regionale ha osservato inoltre che si tratta di “un provvedimento miope anche dal punto di vista economico, visto che, a fronte di un gettito in entrata, non tiene in considerazione le successive maggiori uscite per la spesa sanitaria e sociale che lo Stato deve sostenere per le conseguenze del gioco d’azzardo. Senza pensare che a breve è anche prevista la discussione in parlamento del disegno di legge su cura e prevenzione della ludopatia. Il Senato si è comportato come un Giano bifronte”.

LUDOPATIA: “DA SENATORI NCD, PD E SCELTA CIVICA SÌ A EMENDAMENTO CONTRO ENTI CHE OSTACOLANO IL GIOCO D'AZZARDO” - DOTTORINI (IDV) “APPROVARE NOSTRA PROPOSTA PER CONTRASTARE IL RISCHIO DIPENDENZA”

(Acs) Perugia, 19 dicembre 2013 - "Il centro destra sarà pure nuovo, ma di certo non ha perso il vecchio vizio di schierarsi a difesa degli interessi economici di pochi a discapito dell'interesse generale. L'emendamento contro gli enti locali che contrastano il gioco d'azzardo è di una gravità assoluta ed è incomprensibile come possa essere stato votato anche da forze che si dicono di centrosinistra. Da parte nostra la pensiamo esattamente all'opposto e speriamo che venga approvata quanto prima la nostra proposta di legge per contrastare, prevenire e ridurre il rischio di dipendenza rispetto a un fenomeno che anche in Umbria appare in dilagante ascesa". Così Oliviero Dottorini (capogruppo Idv) commenta “l'approvazione al Senato di un emendamento, presentato dal Nuovo centrodestra al decreto 'Salva Roma' e approvato anche con i voti di 140 senatori di Partito democratico, Scelta Civica e Gal, che prevede di tagliare i trasferimenti statali a Comuni e Regioni che decidano di ostacolare la diffusione del gioco d'azzardo, generando minori entrate all'erario”.

LUDOPATIA: “PIÙ STRUMENTI E RISORSE PER AFFRONTARE UN PROBLEMA MOLTO SERIO ” - AUDIZIONE COMMISSIONE D'INCHIESTA SU CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E TOSSICODIPENDENZE CON ASL, GDF E MONOPOLI

 

(Acs) Perugia, 14 novembre 2013 – La Commissione d'inchiesta su criminalità organizzata e tossicodipendenze del Consiglio regionale si è riunita questa mattina a Palazzo Cesaroni per l'audizione con gli operatori delle Asl, la Guardia di finanza e Agenzia dei Monopoli sul problema della ludopatia, il gioco d'azzardo patologico.

Dall'incontro è emerso che il giro d'affari complessivo del settore, in Umbria, supererebbe i 500 milioni di euro, con circa 5500 apparecchiature elettroniche da gioco installate nei locali pubblici. I dipartimenti sanitari che si occupano di dipendenze hanno registrato negli ultimi anni un incremento notevole dei giocatori compulsivi che si sono rivolti alle strutture, in molti casi in conseguenza a situazioni di dissesto economico delle famiglie legato al gioco.

LUDOPATIA: “LA GIUNTA REGIONALE INTERVENGA CONTRIBUENDO ALLE PROPOSTE GIA' SUL TAVOLO” - NOTA DI DOTTORINI (IDV)

(Acs) Perugia, 11 novembre 2013 - "Apprezziamo l'interessamento della Giunta regionale sul tema della dipendenza da gioco d'azzardo e ci auguriamo che l'Esecutivo regionale possa intervenire, anche attraverso un processo emendativo, sui testi già in discussione in Commissione, contribuendo così a migliorarli". Con queste parole il consigliere regionale Oliviero Dottorini (Idv) commenta la notizia secondo la quale la Giunta di Palazzo Donini starebbe predisponendo un disegno di legge sulla ludopatia.

LUDOPATIA: “CONTRASTARE E PREVENIRE LA DIPENDENZA DA GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO” - IN TERZA COMMISSIONE DUE PROPOSTE DI LEGGE DI INIZIATIVA DEI CONSIGLIERI DOTTORINI (IDV) E MONACELLI (UDC)

 

(Acs) Perugia, 29 ottobre 2013 – Il consigliere regionale Oliviero Dottorini (capogruppo IdV) ha illustrato stamani in Terza Commissione la sua proposta di legge contenente “Norme per il contrasto della devianza da gioco d'azzardo patologico”. Il presidente della commissione Massimo Buconi ha quindi avviato l'istruttoria sul testo, dopo che il medesimo iter era stato applicato ad un'altra proposta di legge sulla medesima problematica, di iniziativa del capogruppo dell'Udc Sandra Monacelli (“Norme per l'accesso consapevole al gioco lecito e per la prevenzione del gioco patologico”). Le due proposte legislative confluiranno in un unico testo.

LUDOPATIA: “ARGINARE FENOMENO IN DILAGANTE ASCESA” - DOTTORINI (IDV) PRESENTA UNA PROPOSTA DI LEGGE PER CONTRASTARE LA DIPENDENZA DA GIOCO D'AZZARDO

(Acs) Perugia, 11 ottobre 2013 - "Il gioco d'azzardo si sta trasformando in una vera emergenza sociale anche nella nostra regione. Per questo è urgente intervenire con tutti gli strumenti a nostra disposizione per promuovere iniziative di contrasto, prevenzione e riduzione del rischio di dipendenza rispetto a un fenomeno che anche in Umbria appare in dilagante ascesa. Non possiamo più assistere inermi alla grave situazione che, mentre rappresenta un enorme giro d'affari, spesso anche per la criminalità organizzata, trascina molte persone in un circolo vizioso che può condurre a gravi conseguenze personali e sociali". Con queste parole Oliviero Dottorini (IdV e “presidente dell'associazione Umbria Migliore”), annuncia di aver presentato una proposta di legge “per il contrasto della devianza da gioco d'azzardo patologico”.