Tu sei qui

ludopatia

LUDOPATIA: “CHIARIRE I MOTIVI DELLA MANCATA ATTUAZIONE DELLE NORME CONTRO IL GIOCO PATOLOGICO” - INTERROGAZIONE URGENTE DI SQUARTA (FDI)

(Acs) Perugia, 17 settembre 2015 – La Giunta Marini spieghi “di chi è la responsabilità della omessa attuazione delle disposizioni normative contro il gioco patologico e se l'Esecutivo è in grado di garantire l'applicazione degli adempimenti previsti dalle norme contro la ludopatia, consentendo tra l’altro agli esercenti aventi diritto di usufruire delle agevolazioni connesse all’esposizione del marchio No Slot”. Lo chiede, con una interrogazione urgente, il capogruppo di Fratelli d'Italia all'Assemblea legislativa dell'Umbria, Marco Squarta.

LUDOPATIA: “CHIARIRE LE PROCEDURE DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE APPROVATA DALL'ASSEMBLEA REGIONALE A NOVEMBRE 2014” - UNA INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA DI ZAFFINI (FDI)

(Acs) Perugia, 2 febbraio 2015 - La Giunta spieghi quali iniziative sono state adottate per dare applicazione alla legge regionale '21/2014' “Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d'azzardo patologico”. Lo chiede, con una interrogazione a risposta immediata, il capogruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo Cesaroni, Franco Zaffini.

LUDOPATIA: “BENE LA TASK FORCE UNIVERSITARIA FRUTTO DELL'INCONTRO CON IL RETTORE” - BRUTTI (IDV): “ADESSO COINVOLGERE ALTRE REGIONI PER UNA LEGGE ANCORA PIÙ RESTRITTIVA”

(Acs) Perugia, 17 novembre 2014 – “Mi complimento con il magnifico Rettore per l’autorevolezza dei cinque docenti che ha nominato per la task force universitaria le cui competenze abbracciano tutti gli aspetti connessi alle dipendenze, da quello sanitario, a quello legislativo, economico e sociale. È il segno che sono stati compresi il senso e la delicatezza dell’incontro avvenuto in estate tra il Rettore e la Commissione d'inchiesta sulle tossicodipendenze e le infiltrazioni criminali”: lo afferma il presidente della Commissione regionale Paolo Brutti (Idv), dopo che il professor Moriconi ha scelto per tale incarico i docenti Mirella Damiani, delegato del Rettore per il settore pari opportunità e politiche sociali, Roberto Segatori, Carlo Fiorio, Mauro Bacci e Gaetano Mollo.

LUDOPATIA: “BENE APPROVAZIONE LEGGE. ORA INSIEME AD ALTRE REGIONI PER INDURRE IL PARLAMENTO AD AGIRE” - NOTA DI MONACELLI (UDC)

 

(Acs) Perugia, 15 novembre 2014 – “Dopo oltre due anni dalla mia presentazione del disegno di legge sul gioco patologico o compulsivo, siamo riusciti finalmente a scrivere una pagina positiva della nostra Regione nella lotta verso questa nuova emergenza sociale che, mentre la crisi economica ci divora, brucia nelle oltre 5463 newslot disseminate nei 1480 esercizi commerciali umbri, oltre due milioni di euro al giorno. Una vera e propria industria che produce non benessere ma fallimenti umani”. È quanto dichiara Sandra Monacelli, capogruppo regionale dell'Udc.

“Di fronte – prosegue Monacelli - ad un tre per cento di popolazione malata di gioco d'azzardo, vera e propria autostrada verso il baratro economico e sociale, le istituzioni non possono continuare a girarsi dall'altra parte, perché imbavagliate da un lato nella difesa dell'interesse di uno Stato che veste irritualmente i panni del biscazziere e dall'altro da quelli di alcune lobby che esercitano i propri interessi”.

LUDOPATIA: “NOSTRA PROPOSTA È LEGGE, BEL SEGNALE DAL CONSIGLIO REGIONALE. UMBRIA CONTRASTA DIPENDENZA E CRIMINALITÀ” - NOTA DI DOTTORINI (IDV)

 

(Acs) Perugia, 15 novembre 2014 – “Il voto di ieri porta anche l'Umbria nel novero delle regioni che tentano di prevenire e contrastare il gioco d'azzardo e gli affari più o meno leciti che ad esso si collegano. La ludopatia si sta trasformando in una vera emergenza sociale, per questo è urgente intervenire con tutti gli strumenti a nostra disposizione per promuovere iniziative di contrasto al rischio di dipendenza. Non possiamo più assistere inermi a una pratica che apre le porte alla criminalità organizzata e trascina molte persone in un circolo vizioso con gravi conseguenze familiari, economiche e sociali”. Con queste parole il consigliere regionale Oliviero Dottorini (Idv), firmatario di una delle proposte di legge per il contrasto della ludopatia, esprime la propria soddisfazione per l'approvazione del testo di legge riguardante le 'Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d'azzardo patologico'. 

LAVORI D'AULA (2): APPROVATA A LARGA MAGGIORANZA LA LEGGE PER IL CONTRASTO AL GIOCO PATOLOGICO – IN ARRIVO NUMERO VERDE E MARCHIO “NO SLOT”

 

(Acs) Perugia, 14 novembre 2014 – L'Assemblea di Palazzo Cesaroni ha approvato con 20 voti a favore, 1 no (Valentino-FI) e 4 astensioni (Nevi, Rosi-FI e Mantovani, Monni-Up/Ncd) il disegno di legge “Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d'azzardo patologico”, un testo che è il risultato di tre differenti proposte aventi come tema comune il contrasto al gioco d'azzardo: la prima redatta da Sandra Monacelli (Udc), la seconda da Oliviero Dottorini (Idv) e la terza dai consiglieri Franco Zaffini, Alfredo De Sio, Andrea Lignani Marchesani (Fd'I) unitamente a Massimo Mantovani, Massimo Monni (Ncd) e Maria Rosi (FI) .

LUDOPATIA: “IL CONSIGLIO REGIONALE NON IGNORI LE PREOCCUPAZIONE DEGLI OPERATORI ED EVITI AUMENTI DELL'IRAP” - NEVI (FI) SULLA LEGGE CHE ANDRÀ IN AULA MARTEDÌ 14 OTTOBRE

(Acs) Perugia, 10 ottobre 2014 - “Sarebbe molto grave se la Regione non ascoltasse le preoccupazioni sollevate oggi, anche sulla stampa, dalle associazioni degli operatori in merito al testo di legge “Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d'azzardo patologico”, che verrà discusso in Consiglio regionale il prossimo 14 ottobre”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia all'Assemblea legislativa dell'Umbria, Raffaele Nevi.

LUDOPATIA: “E ADESSO PASSARE ALL'AZIONE” - NOTA DI BRUTTI (PRESIDENTE COMMISSIONE D'INCHIESTA SU CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E DIPENDENZE) SULLA PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA IN TERZA COMMISSIONE

(Acs) Perugia, 30 settembre 2014 – “Con la proposta di legge sul gioco d'azzardo la Regione Umbria ha fatto quanto le era possibile, accogliendo in larga parte le sollecitazioni avanzate dalla società civile e da Libera in particolare. Ora spetta allo Stato fornire strumenti efficaci per contrastare con la massima severità questa piaga, che ha effetti devastanti su tutti i fronti, da quello sanitario a quello economico, legale e sociale”. È quanto dichiara Paolo Brutti, presidente della Commissione d'inchiesta contro la criminalità organizzata e le dipendenze, dopo l'approvazione in Terza Commissione della proposta di legge sulla 'Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d'azzardo patologico' (http://goo.gl/seQUxW).

LUDOPATIA: "BENE APPROVAZIONE NOSTRA LEGGE PER CONTRASTO A GIOCO D'AZZARDO, VERA EMERGENZA SOCIALE" – NOTA DI DOTTORINI (IDV) SUL PROVVEDIMENTO VARATO DALLA TERZA COMMISSIONE

 

(Acs) Perugia, 30 settembre 2014 - “Questa è una buona notizia per chi crede che quella della ludopatia sia un emergenza sociale che merita urgenti e concreti interventi da parte delle istituzioni. A fronte di uno Stato che lucra sulle debolezze delle persone più fragili, quello che è stato approvato è un buon testo, che prevede misure importanti per la prevenzione del fenomeno e interventi economici finalizzate al suo contrasto”. Con queste parole il consigliere regionale Oliviero Dottorini (Idv), firmatario di una delle proposte di legge per il contrasto della ludopatia, commenta il voto favorevole (http://goo.gl/NuQ7aP) da parte della Terza Commissione al testo di legge sulle 'Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d'azzardo patologico'.