Tu sei qui

ex ospedale città di castello

SANITA’: “SULL’EX OSPEDALE DI CITTA’ DI CASTELLO LA REGIONE UMBRIA SI CHIAMA FUORI” - PER BETTARELLI (PD) “E’ A RISCHIO IL PROGETTO DI CASA DELLA SALUTE”

(Acs) Perugia, 21 luglio 2020 - “Anni di lavori, protocolli predisposti e l’indirizzo espresso il 22 giugno tramite delibera dal Consiglio Comunale tifernate relativo al ‘Lascito Mariani’, sulla realizzazione della Casa della Salute e contestuale recupero dell’Ex Ospedale cittadini a nulla sono valsi di fronte alla volontà espressa dalla Regione Umbria”.

LAVORI D’AULA (6) “RECUPERO EDIFICIO EX OSPEDALE CITTA' DI CASTELLO E REALIZZAZIONE CITTÀ DELLA SALUTE” – BOCCIATA MOZIONE DI BETTARELLI (PD)

(Acs) Perugia, 21 luglio 2020 – L’aula di Palazzo Cesaroni ha bocciato, con gli 11 voti contrari da parte dei consiglieri di maggioranza e i 7 voti favorevoli delle minoranze, una mozione del consigliere Michele Bettarelli (Pd) che impegnava la Giunta regionale a “sottoscrivere un protocollo d’intesa o altro atto amministrativo equivalente, volto a realizzare, a seguito di recupero e consolidamento sismico dell’edificio ex ospedale San Florido di Città di Castello, il progetto Casa della Salute come elaborato dai tecnici della ASL Umbria 1 ed il Comune di Città di Castello,  comunicato alla

QUESTION TIME (7): “ATTUAZIONE DELL’ACCORDO PER IL CONSOLIDAMENTO E IL RIUSO DELL’EX OSPEDALE DI CITTÀ DI CASTELLO” - A MANCINI (LEGA) RISPONDE ASSESSORE COLETTO “VOLONTÀ È RISTRUTTURARE IMMOBILE CON DESTINAZIONE SOCIO-SANITARIA”

(Acs) Perugia, 11 giugno 2020 - Nella seduta odierna dell’Assemblea legislativa dedicata al “question time” il consigliere Valerio Mancini, a nome del gruppo consiliare regionale della Lega, ha chiesto alla Giunta di conoscere lo stato di “attuazione dell’accordo di programma tra Regione e Comune per interventi immediati riguardanti il consolidamento e il riuso della struttura dell’ex Ospedale di Città di Castello che era stato approvato dall'Assemblea legislativa il 30 gennaio 2018 in maniera trasversale”.

CITTÀ DI CASTELLO: “PER EX OSPEDALE SERVE ULTIMA ACCELERAZIONE E RISORSE REGIONALI PER RECUPERO STRUTTURA” - BETTARELLI (PD) ANNUNCIA MOZIONE

(Acs) Perugia, 9 giugno 2020 – “La Giunta regionale è chiamata a fare l’ultimo passo di un lungo e complesso percorso per l’ex ospedale di Città di Castello, per il quale serve ora un impegno, atti concreti e risorse certe affinché il progetto della Casa della Salute possa prendere forma”.

LAVORI D'AULA (2): “EX OSPEDALE DI CITTÀ DI CASTELLO: REPERIRE RISORSE NECESSARIE A REALIZZARE LA 'CITTÀ DELLA SALUTE'” - APPROVATA LA PROPOSTA DI RISOLUZIONE DELLA PRIMA COMMISSIONE

(Acs) Perugia, 30 gennaio 2018 - L'Assemblea legislativa, nella seduta odierna, ha approvato a maggioranza (voti favorevoli di PD, SeR, Misto-MdP, Misto-Umbria Next, astensione M5S), una mozione proposta dalla Prima Commissione che impegna la Giunta regionale a definire e sottoscrivere un accordo di programma con il Comune di Città di Castello e l'Asl Umbria 1 finalizzato a reperire le risorse necessarie alla riqualificazione della struttura dell'ex ospedale cittadino, adeguando il piano terra e realizzandovi una 'Città della salute' che accorpi i servizi sanitari e sociali del distretto. 

EX OSPEDALE CITTÀ DI CASTELLO: “TRASFORMAZIONE IN CITTÀ DELLA SALUTE RAPPRESENTEREBBE UNA IMPORTANTE OPPORTUNITÀ PER OCCUPAZIONE, CENTRO STORICO E INCREMENTO ECONOMIA” – NOTA DI MANCINI (LN)

 

(Acs) Perugia, 27 maggio 2017 - “Impiegare il Lascito Mariani per riqualificare il vecchio ospedale e trasformare l’immobile nella 'Città della salute', è un’opportunità per Città di Castello: crea occupazione e rivitalizza il centro storico alleviando le 'sofferenze' dei cittadini”. Lo afferma il consigliere regionale della Lega Nord, Valerio Mancini, firmatario della proposta di risoluzione discussa ed approvata recentemente a Palazzo Cesaroni.

PRIMA COMMISSIONE: “REPERIRE RISORSE PER REALIZZARE LA 'CITTÀ DELLA SALUTE' NELL'EX OSPEDALE DI CITTÀ DI CASTELLO” - APPROVATA LA PROPOSTA DI RISOLUZIONE

(Acs) Perugia, 24 maggio 2017 - La Giunta regionale definisca e sottoscriva un accordo di programma con Comune di Città di Castello e Asl Umbria 1 finalizzato a reperire le risorse necessarie alla riqualificazione dell'ex ospedale cittadino, adeguando il piano terra e creandovi una “Città della salute” che accorpi i servizi sanitari e sociali del distretto. Lo chiede la proposta di risoluzione che la Prima commissione dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, ha approvato questa mattina con il solo voto di astensione di Maria Grazia Carbonari (M5S).

PRIMA COMMISSIONE: “VALORIZZAZIONE DELL'EX OSPEDALE DI CITTÀ DI CASTELLO” – AUDIZIONE CON L'ASSESSORE BARBERINI, IL SINDACO BACCHETTA E IL DG DELL'ASL1 CASCIARI

 

(Acs) Perugia, 5 aprile 2017 – La Prima Commissione dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, si è riunita questa mattina per una audizione sulla valorizzazione dell'ex ospedale di Città di Castello. A Palazzo Cesaroni sono stati ascoltati l'assessore Luca Barberini, il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta ed il direttore generale dell'Usl Umbria1 Andrea Casciari.

EX OSPEDALE CITTÀ DI CASTELLO: INFORMATIVA DELL'ASSESSORE ALLA SANITÀ BARBERINI IN PRIMA COMMISSIONE – IL 19 OTTOBRE AUDIZIONE CON L'ASSESSORE AL PATRIMONIO, BARTOLINI E IL SINDACO DI CITTÀ DI CASTELLO

 

(Acs) Perugia, 5 ottobre 2016 – Nella riunione odierna della Prima Commissione, presieduta da Andrea Smacchi, è stato affrontato il tema riguardante l'ex ospedale 'San Florido' di Città di Castello. E in attesa dell'audizione dell'assessore regionale con delega, Antonio Bartolini e del sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, fissata per mercoledì 19 ottobre, è stato l'assessore regionale alla Sanità, Luca Barberini ad offrire un'informativa sull'argomento, basata principalmente su una ricostruzione storica della situazione.

EX OSPEDALE CITTA' DI CASTELLO: "ASTA DESERTA. ADESSO LA REGIONE PRENDA IN MANO LA SITUAZIONE E RESTITUISCA ALLA CITTÀ UN BENE DI GRANDE VALORE" – DOTTORINI (IDV)

 

(Acs) Perugia, 17 ottobre 2013 - "E' sempre poco elegante dire 'avevamo ragione noi', ma in questo caso purtroppo le nostre previsioni si sono puntualmente avverate: l'asta per l'alienazione dell'ex ospedale di Città di Castello è andata deserta. In questo non ha certo aiutato la troppo elevata base d'asta fissata sulla base della stima che il collegio peritale composto da tecnici del Comune di Città di Castello e dell'Azienda Usl1 ha elaborato negli anni scorsi". Con queste parole il capogruppo dell'IdV in Consiglio regionale, Oliviero Dottorini, commenta il nulla di fatto per l'asta che si è svolta nei giorni scorsi per la vendita dell'ex ospedale di Città di Castello, oggi di proprietà della Regione.