Tu sei qui

europa

CALRE: “GIOVANE EUROPA. LA NOSTRA UMBRIA DI FRONTE ALLE SFIDE DEL CAMBIAMENTO” - OGGI LA GIORNATA DI CONFRONTO CON GLI STUDENTI A PALAZZO CESARONI

(Acs) Perugia, 8 marzo 2019 – “L’Europa è una struttura complessa che dobbiamo conoscere e orientare, per far sì che risponda ai bisogni dei più, perché l’Europa siamo tutti noi”. Così la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, nonché presidente della Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni Europee (Calre), Donatella Porzi ha aperto i lavori della la giornata di riflessione e confronto con gli studenti dal titolo: “Giovane Europa: la nostra Umbria di fronte alle sfide del cambiamento”, svoltasi questa mattina a Palazzo Cesaroni (Perugia).

EUROPA: EROS BREGA (PD) DESIGNATO DAL GOVERNO NAZIONALE NELLA DELEGAZIONE ITALIANA COME MEMBRO SUPPLENTE AL COMITATO DELLE REGIONI DI BRUXELLES

(Acs) Perugia, 3 luglio 2015 – Il consigliere regionale Eros Brega (Partito democratico) è stato designato dal Governo italiano quale membro supplente nella delegazione italiana del Comitato delle Regione del Consiglio dell'Unione europea. Brega, già presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, sostituisce Clodovaldo Ruffato, decaduto a seguito della perdita del mandato elettorale.

Il COMITATO DELLE REGIONI è un organo consultivo dell'Unione europea composto da rappresentanti eletti a livello locale e regionale provenienti da tutti i 28 Stati membri. Attraverso il Comitato essi possono scambiarsi pareri sulle norme dell’UE che incidono direttamente sulle regioni e le città. Il Comitato delle Regioni offre alle città e alle regioni la possibilità di esprimere formalmente la loro opinione sul processo legislativo dell’Unione europea, per assicurare che la posizione e le esigenze degli enti regionali e locali siano rispettate. AS/MP

PRIMA COMMISSIONE: APPROVATO LO “SCHEMA GENERALE DI ORIENTAMENTI PER I PROGRAMMI COMUNITARI 2014/2020” PREDISPOSTO DALLA GIUNTA – DOMANI LA DISCUSSIONE IN AULA

(Acs) Perugia, 15 luglio 2014 – La Prima Commissione dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, presieduta da Oliviero Dottorini, ha deciso questa mattina di trasmettere all'Aula lo “Schema generale di orientamenti per i programmi comunitari 2014/2020” predisposto dall'Esecutivo di Palazzo Donini (http://goo.gl/oC8jpu).

La Commissione ha approvato, con 6 voti favorevoli e l'astensione “tecnica” delle opposizioni, una risoluzione che approva lo Schema e lo invia all'Assemblea per la valutazione definitiva, lasciando aperta la possibilità di prevedere integrazioni dell'atto durante i lavori del Consiglio regionale, convocato per domani mattina (http://goo.gl/HvhwSy).

L'auspicio di una risoluzione più articolata quanto condivisa nei contenuti da tutti i gruppi consiliari è stato espresso dai componenti della Commissione, che hanno poi delegato i consiglieri Manlio Mariotti (Pd) e Raffaele Nevi (FI) quali relatori d'Aula. MP/

POLITICHE EUROPEE: “RAFFORZATO IN MANIERA SIGNIFICATIVA IL RUOLO DELL'ASSEMBLEA REGIONALE” - IL PRESIDENTE BREGA SULLA LEGGE APPROVATA OGGI

(Acs) Perugia, 1 luglio 2014 - “Un importante risultato per l'Assemblea legislativa dell'Umbria”, così il presidente Eros Brega commenta l'approvazione della legge sulla “Partecipazione della Regione Umbria alla formazione e all’attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea – disciplina dell’attività internazionale della Regione”. “Da oggi – spiega Brega – l'Assemblea legislativa potrà intervenire nel merito rispetto alla formazione e all'attuazione delle politiche e degli atti normativi dell'Unione europea. Sono stati recepiti nell'ordinamento regionale i principi della legge 234 del 2012 ed è stato rafforzato in maniera significativa il ruolo dell'Assemblea regionale che, fino a ieri, era chiamata semplicemente a ratificare le decisioni”.

EUROPA: “LE SCELTE POLITICHE PER L'UMBRIA” - A PALAZZO CESARONI INCONTRO TRA IL CONSIGLIERE ROSI, IL PARLAMENTARE EUROPEO ANTONIOZZI E GLI AMMINISTRATORI DEL CENTRODESTRA UMBRO

(Acs) Perugia, 17 settembre 2010 - “Dobbiamo impegnarci per lo sviluppo dell'Europa che vogliamo, in linea con i principi e i valori ispiratori e i grandi obiettivi dell'integrazione europea. Iniziamo oggi un percorso di partecipazione compiuta mirato all'innalzamento della conoscenza e della professionalità dei nostri amministratori, che, al di là del colore politico, punti al bene collettivo, ad ottenere benefici per l'intera comunità regionale”.