Tu sei qui

Assisi

ASSEMBLEA APPROVA ALL’UNANIMITÀ MOZIONE SULLA DELOCALIZZAZIONE DELLE EX FONDERIE TACCONI DI SANTA MARIA DEGLI ANGELI

(Acs) Perugia, 14 settembre 2021- L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità la mozione proposta da un consigliere di minoranza sulla “delocalizzazione delle ex fonderie Tacconi (Santa Maria degli Angeli) - piano di riconversione ambientale e rilancio – intervento della Regione Umbria per il reperimento delle risorse necessarie”. L’atto è stato modificato con l’accoglimento di un emendamento proposto da un consigliere di maggioranza.

“SULL’OSPEDALE DI ASSISI PASTORELLI METTE IL PARTITO DAVANTI ALLA SUA CITTÀ. GRANDE AMAREZZA” – NOTA DI DE LUCA (M5S)

(Acs) Perugia, 30 giungo 2021 - “Mi sarei aspettato di trovare il consigliere Pastorelli al mio fianco per difendere Assisi, invece vedo che preferisce stare dall'altra parte della barricata. Anziché pretendere rispetto per la sua città, il consigliere Pastorelli pensa a fare l'avvocato difensore dell'assessore Coletto”. È quanto dichiara il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Thomas De Luca.

POLITICA: “GOVERNO ESCLUDE ASSISI DA FONDO CITTÀ D’ARTE AD ALTA VOCAZIONE TURISTICA” - NOTA DI PASTORELLI (LEGA)

 

(Acs) Perugia, 6 ottobre 2020 – “Che quella di Conte e Di Maio ad Assisi fosse una passerella politica se ne erano accorti un po' tutti, ma la conferma è arrivata il giorno dopo, quando il Governo ha confermato l'esclusione di Assisi dal fondo di 500 milioni di euro destinato alle città d'arte ad alta vocazione turistica, lasciando a bocca asciutta i piccoli commercianti del centri storico piegati dalla crisi post covid”. Così in una nota il capogruppo regionale della Lega, Stefano Pastorelli. 

COVID: “BASTA FARE TERRORISMO MEDIATICO, COSÌ SI PENALIZZA UNA CITTÀ BELLA E SICURA COME ASSISI” - PASTORELLI (LEGA) SCRIVE AI VERTICI RAI

 

(Acs) Perugia, 11 agosto 2020 – “Basta fare terrorismo mediatico, così si penalizza una città bella e sicura come Assisi”. È quanto dichiara il capogruppo regionale della Lega, Stefano Pastorelli, annunciando di aver “scritto una lettera di protesta ai vertici Rai per il modo allarmistico di confezionare le notizie nei telegiornali nazionali”.

AMBIENTE: “IN ARRIVO UN 'INCENERITORE SPERIMENTALE’ PER BRUCIARE CSS AD ASSISI” - PER LIBERATI (M5S) “UN DISASTRO AMBIENTALE ANNUNCIATO”

(Acs) Perugia, 4 ottobre 2016 - “Esiste in Umbria il rischio di una nuova struttura industriale volta all’incenerimento dei rifiuti, dopo gli ammorbanti impianti di Terni, il caos discariche, il megabiodigestore di Foligno”. Lo segnala il capogruppo del Movimento 5 Stelle a Palazzo Cesaroni, Andrea Liberati, spiegando che “la Regione Umbria potrebbe, a breve, autorizzare un impianto di pirogassificazione, ad Assisi, volto a testare l’utilizzo di alcune tipologie di Css (combustibile solido secondario), il che equivale a bruciare i soliti rifiuti”.

POLITICA: “CENTRODESTRA SCONFITTO AD ASSISI DOPO 20 ANNI DI BUON GOVERNO. NECESSARIA NUOVA PROPOSTA POLITICA AL NETTO DELL'EGEMONIA DEI PARTITI” - DE VINCENZI (RP) SULL'ESITO DEL BALLOTTAGGIO

(Acs) Perugia, 21 giugno 2016 - “Nonostante le ampie possibilità di vittoria, la città di Assisi è passata al centro-sinistra, proponendo un candidato sindaco prestato al Pd e con una traiettoria politica certamente non di sinistra. Anche per questo una sconfitta ancor più netta e pesante del semplice risultato che stigmatizza in modo definitivo questioni non più procrastinabili nel centro-destra e nelle liste civiche di riferimento, in primis nei confronti dei propri elettori ai quali dobbiamo risposte chiare”.

POLITICA: “IL CENTRODESTRA LA SMETTA DI FARSI MALE, LE DIFFERENZE DEVONO TRASFORMARSI IN RISORSE” - SQUARTA (FDI): “DA OGGI SEGUIAMO IL 'MODELLO PERUGIA' CON CANDIDATI NUOVI E PREPARATI”

(Acs) Perugia, 20 giugno 2016 - "Il risultato di Assisi ci insegna che da oggi in poi il Centrodestra, per poter vincere, deve essere unito e compatto. Va ripetuto il 'Modello Perugia': facce nuove, capaci di mettere insieme innovazione ed esperienze, non necessariamente politiche. Evitiamo che passioni e rancori prevalgano anche in futuro penalizzando il nostro risultato elettorale". Così il capogruppo regionale di FdI, Marco Squarta, sull'esito dei risultati elettorali nella città serafica.