Tu sei qui

118

“RICONOSCIMENTO GIURIDICO E PROFESSIONALE DELLA FIGURA DI AUTISTA SOCCORRITORE” - L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA APPROVA LA MOZIONE DI PASTORELLI E FIORONI (LEGA)

(Acs) Perugia, 16 novembre 2021 – L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità dei presenti (con i voti della sola maggioranza dopo che i consiglieri di minoranza hanno abbandonato l’Aula) la mozione presentata dai consiglieri regionali della Lega Stefano Pastorelli e Paola Fioroni che impegna la Giunta “a sostenere nelle sedi opportune tutte le iniziative istituzionali finalizzate al riconoscimento giuridico e professionale della figura di autista soccorritore”.

APPROVATA PROPOSTA DI RISOLUZIONE DELLA TERZA COMMISSIONE SU MEDICINA D’EMERGENZA-URGENZA

(Acs) Perugia, 2 settembre 2021 - La Terza commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato la proposta di risoluzione "Condizione e organizzazione della sanità regionale nell'ambito della medicina d'emergenza-urgenza durante la pandemia; attuale situazione, prospettive per il futuro, adozione di iniziative da parte della Giunta regionale".

“RIDUZIONE DEGLI OPERATORI SANITARI NEL TERRITORIO DEL TRASIMENO” – AUDIZIONE IN TERZA COMMISSIONE

(Acs) Perugia, 23 giugno 2021 – In Terza commissione, presieduta da Eleonora Pace, si è svolta ieri l’audizione richiesta da Simona Meloni (Pd-vicepresidente dell’Assemblea legislativa) sulle problematiche derivanti dalla riduzione degli operatori sanitari nel territorio del lago Trasimeno. Presenti il Direttore regionale della sanità umbra, Massimo Braganti e il presidente della Giunta dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, Giulio Cherubini, sindaco di Panicale, in rappresentanza di tutti i sindaci del territorio.

QUESTION TIME (4): "POTENZIARE SISTEMA SOCCORSO IN EMERGENZA" – A DE LUCA (M5S) RISPONDE ASSESSORE COLETTO: “ALLO STUDIO PIANO DI POTENZIAMENTO SERVIZIO”

(Acs) Perugia, 9 giugno 2020 – Nella seduta odierna dell’Assemblea legislativa durante “question time”, il consigliere del Movimento 5 Stelle, Thomas De Luca, chiede alla Giunta regionale di “potenziare il sistema del soccorso in emergenza, ridefinire numero e tipo di mezzi a disposizione e le sedi delle postazioni, attuando una pianificazione fondata sul rispetto dei tempi di percorrenza previsti”.

SANITÁ: “ASSURDO PRECARIATO DEI MEDICI 118. A UN MESE DALL’AUDIZIONE, SI TUTELINO LE PROFESSIONALITÀ COME FANNO ALTRE REGIONI ITALIANE” - NOTA DI CARBONARI (M5S)

(Acs) Perugia, 26 febbraio 2019 - “È passato oltre un mese dall’audizione in Terza Commissione dei rappresentanti dei Medici di Emergenza Territoriale-118, che hanno descritto l’assurdo e umiliante precariato a cui molti di questi sarebbero sottoposti dopo anni di servizio anche nelle condizioni più difficili, durante i quali avrebbero anche contribuito a formare operatori più giovani che frequentavano i corsi di abilitazione per medici 118.

TERZA COMMISSIONE: “STABILIZZARE I MEDICI DEL 118 E INTEGRARE L’ORGANICO” - AUDIZIONE CON PRESIDENTE E SEGRETARIO DEL SINDACATO MEDICI ITALIANI-UMBRIA

(Acs) Perugia, 24 gennaio 2019 – “È necessario stabilizzare i medici del 118  eliminando la precarietà contrattuale nel rispetto sia dell’accordo collettivo nazionale che di chi ci lavora da anni. Mancano 30 medici per coprire tutto l’organico. Ma non si può concorrere se prima non vengono individuate le zone carenti”: lo hanno detto ieri nell’audizione della Terza commissione, presieduta da Attilio Solinas, il presidente e il segretario del Sindacato Medici italiani-Umbria (Smi), Isabella Rizzi e Maurizio Lucarelli.

SANITÀ: “INDISPENSABILE GARANTIRE LA CONTINUITÀ DELLA POSTAZIONE DEL SERVIZIO DISTACCATO DEL 118 A GUBBIO” - INTERROGAZIONE DI SMACCHI (PD) SUL BANDO DELLA AZIENDA SANITARIA UMBRIA 1

(Acs) Perugia, 27 luglio 2016 - “La postazione del servizio distaccato del 118 a Gubbio sparisce dal bando di gara per la gestione del trasporto sanitario: un fatto grave, al quale è opportuno porre rimedio il prima possibile”. Così il consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd) commenta il bando emanato dall'Azienda sanitaria Umbria 1, che prevede postazioni di 118 solo a Città di Castello e Umbertide.

SANITÀ: “NECESSARIA UNA POSTAZIONE FISSA DEL 118 A TRESTINA” - INTERROGAZIONE DI CIRIGNONI (GRUPPO MISTO)

 

(Acs) Perugia, 20 marzo 2015 – “Nel nuovo capitolato d'appalto per l'affidamento dei servizi di emergenza-urgenza collegati all'ospedale di Città di Castello deve essere prevista luna postazione fissa del 118 nella popolosa frazione di Trestina o comunque di un così detto 'punto caldo' gestito da volontari preparati e dotati di un autoambulanza”. È quanto chiede in un'interrogazione urgente alla Giunta il consigliere regionale Gianluca Cirignoni (gruppo Misto).

“Questo – spiega Cirignoni - consentirebbe di ridurre drasticamente le tempistiche di intervento in caso di emergenza e urgenza sanitaria per una vasta e popolosa area del comune di Città di Castello. Si tratta di una problematica molto sentita dalla popolazione,  tanto che in pochi giorni il comitato 'Altotevere Libero', del quale sono tra i fondatori, ha già raccolto oltre 500 firme a sostegno della petizione che sarà consegnata prossimamente all'Assemblea Legislativa dell'Umbria”.

SANITA': “SULLE AMBULANZE È OBBLIGATORIO MEDICO CON FORMAZIONE DEU, MA IL BANDO REGIONALE PREVEDE 'SPECIALISTI DELL'EMERGENZA-URGENZA E AFFINI'” - AUDIZIONE MEDICI DEL 118 IN COMMISSIONE III

(Acs) Perugia, 11 novembre 2013 – I medici del 118 con contratti a tempo determinato hanno chiesto e ottenuto, stamani, di essere ascoltati dalla Commissione Sanità del Consiglio regionale, presieduta da Massimo Buconi. Argomento dell'audizione il loro contratto di lavoro precario a fronte della delicatezza dell'incarico e dell'importanza della continuità e dell'esperienza accumulata in questo tipo di urgenze. Preoccupazioni che sono aumentate dopo la delibera di Giunta che avrebbe previsto la loro sostituzione con “specialisti dell'emergenza-urgenza e affini”.

SANITÀ: RIORDINO DELLA RETE REGIONALE DI EMERGENZA-URGENZA E INTENDIMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE RISPETTO ALLE POSTAZIONI DEL 118 DI MARSCIANO E TODI – INTERROGAZIONE DI STUFARA (PRC-FDS)

 


 


 

(Acs) Perugia, 21 settembre 2012 – Il consigliere regionale Damiano Stufara (Prc-Fds) interroga la Giunta regionale rispetto alle conseguenze del riordino del sistema regionale di emergenza-urgenza, in riferimento al ruolo dei presidi mobili del 118 nel territorio regionale e agli intendimenti rispetto a quelli siti nei comuni di Marsciano e Todi.