Tu sei qui

CACCIA: “SIAMO CONTRARI ALL'ABOLIZIONE. SCRIVEREMO A BERLUSCONI E GALAN” - IL GRUPPO REGIONALE DEL PDL SULLA PROPOSTA DEL MINISTRO BRAMBILLA

In sintesi

Il capogruppo del Popolo della libertà a Palazzo Cesaroni, Raffaele Nevi, prende posizione contro la proposta del ministro Brambilla di abolire la caccia. Per Nevi si tratta di “una posizione personale del ministro che va nella direzione opposta a quella del Governo nazionale” e di “un tentativo di abolire una tradizione che affonda le sue radici nella storia stessa dell’uomo e che se ben regolata è sicuramente anche utile alla salvaguardia del territorio e delle produzioni agricole”.
(Acs) Perugia, 14 maggio 2010 - “L’intero gruppo regionale del PdL umbro sposa in pieno la presa di posizione del collega Mantovani contro l’uscita del ministro Brambilla sull’abolizione della caccia. È evidentemente una posizione personale del ministro che va nella direzione opposta a quella del Governo nazionale”. Lo afferma il capogruppo del Popolo della libertà a Palazzo Cesaroni, Raffaele Nevi. Nevi annuncia che “che già nella giornata di oggi partirà una lettera a mia firma al presidente Berlusconi e al ministro Galan per fare in modo che venga scongiurato questo tentativo di abolire una tradizione che affonda le sue radici nella storia stessa dell’uomo e che se ben regolata (come giustamente ha detto il neo ministro Galan) è sicuramente anche utile alla salvaguardia del territorio e delle produzioni agricole”. “La caccia – conclude Raffaele Nevi - non può essere considerata solo come uno sport ma è una vera e propria cultura che si tramanda di generazione in generazione e che è parte integrante dell’identità della nostra Umbria”.MP/mp
Data:
Venerdì, 14 Maggio, 2010 (Tutto il giorno)

Free tag

pdl
Share page with AddThis